Vipiteno

Vipiteno: uno dei borghi più belli d’Italia

Vipiteno (Bz): uno dei borghi più belli d’Italia

Salve inguaribili viaggiatori,
la meta che volevo oggi segnalarvi è Vipiteno, una località molto caratteristica dell’Alto Adige che è riuscita a mantenere sue tradizioni.

Vipiteno ha un fascino ineguagliabile, indipendentemente dal periodo dell'anno incanta i suoi visitatori.

Incorniciate dal panorama montano, pittoresche vie dello shopping vi aspettano in uno dei più bei centri storici del paese con chiese e piazze medievali.

Ami lo sport? Poi fate escursioni sul Monte Cavallo, giocando a golf sul campo da golf o pattinando sul ghiaccio sulla pista di pattinaggio

Vipiteno nella storia

Il nome Vipiteno è collegato a Sterzl, ovvero un pellegrino che secondo un’antica leggenda fu il primo abitante di questa bella cittadina.

La storia di Vipiteno è piuttosto antica, infatti, fu fondata dai romani attorno il 15 a.c, ma purtroppo non rimangono molte tracce di quel periodo storico.

Il fulcro del centro storico medievale è uno dei luoghi più belli da visitare, vi ritroverete immersi da casa dai mille colori, da palazzi borghesi caratterizzati dalla presenza di dettagli esclusivi.

Se cammini con attenzione per la città, scoprirai pietre triangolari sopra la porta d'ingresso di alcune case.

Le cosiddette fasi minerarie hanno segnato le case dei ricchi proprietari minerari. Non lontano a Ridanna c'è un museo dedicato a questo argomento.

Uno dei luoghi di Vipiteno che merita sicuramente una vista è la Torre Civica detta anche Torre dei Dodici, simbolo che sta a rappresentare la divisione fra la città vecchia e quella nuova. Si chiama Torre dei Dodici in quanto le campane suonano sempre e solo alle dodici.

Originariamente la Torre dei Dodici Aveva un tetto in legno a punta, invece dopo un incendio è stato costruito con l’attuale tetto a gradini.

Vipiteno è una località dove le chiese sono le protagoniste dei vari itinerario consigliati. Per iniziare nel modo migliore l’escursione, vi consigliamo di vedere la Chiesa di Nostra Signora delle paludi.

Si tratta di un edificio di culto risalente al 400, costruita sulla base di un antica chiesa romanica. La chiesa parrocchiale, nel corso degli anni, fu più volte trasformata fino ad assumere delle forme gotiche.

La chiesa di Vipiteno è una delle più famose del territorio, perché si tratta di una delle più grandi chiese presenti nel Tirolo.

Per le vie del centro storico di Vipiteno, molto probabilmente, rimarrete stupiti dal Municipio della città, un edificio risalente al 500 oggi molto apprezzato per il suo Erker poligonale di estro pregio.

Escursione consigliata

Con la sua posizione nelle Alpi altoatesine, Vipiteno è l'ideale per le escursioni.

Tutt'intorno numerosi sono i sentieri escursionistici di ogni grado di difficoltà, adatti a grandi e piccini, giovani e meno giovani.

Ad esempio, consigliamo di salire in cabinovia al Monte Cavallo. Lassù puoi fare tutto ciò che il cuore del tuo amante dell'outdoor desidera: trekking, mountain bike, soste.

Vi suggerisco di dirigervi verso il Trenser Höhenweg in quanto il percorso circolare conduce per quasi sei chilometri dalla chiesa di pellegrinaggio di Maria Trens al castello di Sprechenstein e ritorno ed è previsto che richieda circa due ore per l'escursione.

Vi ricordo che, dopo Maria Weissenstein, Maria Trens è il luogo di pellegrinaggio più famoso dell'Alto Adige. La sua popolarità risale al XIV secolo.

Il sentiero è ripido e conduce in parte su sentieri sterrati attraverso il bosco (attenzione: a causa del fango umido era molto scivoloso in alcuni punti), ma in generale l'ho trovato assolutamente fattibile e non particolarmente difficile.

Prantner Alm

Cosa c'è di più bello che fare qualcosa di buono per il proprio corpo dopo o durante un'escursione stimolante, riposarsi e godersi una bibita fresca o riempire lo stomaco affamato?

Numerosi pascoli alpini vi aspettano lungo i sentieri escursionistici, che vi premiano anche con un panorama che farà risplendere il cuore di ogni escursionista.

Se non sei abbastanza in forma, ma non vuoi comunque perderti le socievoli tappe, ho un ottimo consiglio per te: la Prantner Alm può essere raggiunta in auto in quanto dista solo 11 km ma da Vipiteno.

Dalla Prantner Alm non solo si ha una splendida vista sul Monte Cavallo e sulle montagne circostanti, ma si può anche banchettare a proprio piacimento.

Sulla terrazza soleggiata dell'Alpe Prantner, abbiamo assaporato la gastronomia di Vipiteno.

La cucina di Vipiteno conta un numero incredibile di prelibatezze, molte delle quali addirittura protette dal sigillo UE DOP e IGP, in modo da sapere direttamente se il prodotto offerto è effettivamente un originale ed è stato realizzato tradizionalmente.

Ottimo per noi consumatori e, a mio avviso, grande riconoscimento per i produttori, il cui lavoro tradizionale è così tutelato e valorizzato.

Prima abbiamo assaggiato una zuppa d'orzo (orzo, carne affumicata, patate e carote a pezzi ), poi una crema di formaggio grigio con crostini di segale a piacere. Il formaggio grigio viene prodotto sulla Malga Prantner, come il burro, dal latte delle delle loro mucche che vedi pascolare tutt’attorno la malga.

Poi ho mangiato un delizioso Tris di Knödel - gnocchi di formaggio in tre gusti diversi ed il piatto principale che è il Erdäpfelblattln ovvero le foglie di patate , che vengono cotte nel grasso bollente e persino condite con crauti, spinaci o - se preferite dolce - con la marmellata di mirtilli. Semplicemente delizioso!

Castello di Sprechenstein

Il castello di Sprechenstein è un luogo leggendario. Si dice che il castello sia infestato dal fantasma di un cavaliere assassinato che un tempo viveva con la sua amata moglie al castello di Sprechenstein.

La freccia che gli è costata la vita è ancora nel suo cuore. Un cavaliere che viveva nel vicino castello Reifenstein lo uccise per gelosia. Non ci sono prove che la storia sia basata su una storia vera.

Ciò che colpisce del castello di Sprechenstein è il mastio circolare del XIII secolo.

La grande sala e la cappella, dedicata a Sant'Erasmo, con il suo piccolo altare alato, così come le pitture murali e gli affreschi furono realizzati nei secoli successivi.

Il castello di Sprechenstein e le sue opere d'arte furono bombardate durante la seconda guerra mondiale e successivamente restaurate dai rincipi di Auersperg a cui appartiene dalla fine del XVIII secolo.

Castello Reifenstein

L'imponente Castel Reifenstein si affaccia da una collina rocciosa a sud-ovest di Vipiteno e compare per la prima volta nei documenti storici nel 1110, quando fu ceduto in feudo ai nobili di Stilfes.

Nel 1410 la proprietà del castello di Reifenstein passò all'Ordine dei Cavalieri Teutonici. Nel 1813 l'ordine fu sciolto ei principi di Thurn e Taxis ricevettero il castello come risarcimento per l'abolizione del loro monopolio postale.

L'interno gotico del castello di Reifenstein riporta i visitatori al Medioevo: il cancello d'ingresso è protetto da una saracinesca e lo storico ponte levatoio conduce su un fossato.

I parapetti e le feritoie nei muri sono un ricordo di numerose battaglie che hanno avuto luogo qui.

Il castello di Reifenstein è di proprietà privata ma è aperto ai visitatori.

Mentre sei in ferie a Vipiteno, perché non approfittarne per provare l'esperienza della pista ciclabile San Candido Lienz?

Alla prossima meta.
[email protected]

SCHEDA TECNICA VIPITENO

Per ulteriori informazioni:
Associazione turistica Vipiteno / tourismusverein sterzing
Via Piazza Città 3
39049 Vipiteno (Bz)
Tel. +39 0472 765325 - Fax +39 0472 765441
Email: [email protected]

Siti Web:
Associazione turistica Vipiteno / tourismusverein sterzing: www.vipiteno-racines.it

Come si raggiunge:
In aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Bolzano ma non esistono mezzi di trasporto pubblici diretti che collegano l’aeroporto di Bolzano a Vipiteno.
In auto: Autostrada A22 (Modena-Brennero) uscita Vipiteno
In treno: Linea ferroviaria Verona-Brennero, stazione di Vipiteno.
Distanze Roma 711 Km, Milano 345 Km, Venezia 333 Km

Periodo consigliato: Tutto l’anno.