Vino d’Artista
Ritorna a Guardia Sanframondi “Vino d’Artista”

Ritorna a Guardia Sanframondi “Vino d’Artista”

La III edizione del concorso “Vino d’Artista” che mescola vino e poesia terminerà le sue iscrizioni al 30 aprile

Ritorna per la sua III edizione “Vino d’Artista” a Guardia Sanframondi. Concorso organizzato dalla "Casa di Bacco", che vuole essere un'occasione per un incontro tra didattica, viticoltura ed arte per trovare tutto ciò che hanno in comune un’opera artistica e/o poetica trasformate in etichetta adagiata su una bottiglia.

Per questa terza edizione del concorso, le opere, ispirate alla cultura del vino, dovranno essere realizzate con materiale di riciclo o scarti di lavorazione. Infatti l’altro scopo del concorso è quello di promuovere la cultura del riciclo di materiali che, negli anni, sono stati protagonisti di opere bellissime presentate proprio a “Vino d’Artista”

Le opere dei vincitori verranno trasposte come etichetta su bottiglie di "Vinum pede pressum 2017", il vino prodotto dalla Casa di Bacco con l'uva (Barbera nostrana, Merlot e Montepulciano) raccolta in un grande tino di legno e pigiata a piedi nudi in occasione della Festa della Vendemmia.

Le bottiglie che contengono il "Vinum pede pressum" sono molto attente alla natura: infatti sono prodotte per l’85% con vetro riciclato e l'etichetta con carta riciclata. Il concorso è aperto a tutti ed il termine ultimo per l'iscrizione al concorso e per la presentazione delle opere è fissato al 30 aprile 2018.

Per andare nel dettaglio, la Casa di Bacco indice la terza edizione del concorso: “Vino d’Artista” per realizzare plasticamente il connubio tra Arte e Vino e diffondere la cultura del vino attraverso il linguaggio dell’arte.

Il concorso vuol essere l’occasione per un incontro proficuo tra didattica, viticoltura e arte promossa dalla Casa di Bacco realizzata a Guardia Sanframondi in un palazzo d’epoca incastonato nella splendida cornice della piazza antistante il castello dei Sanframondo.

Il contenuto dell’etichetta coincide, in fondo, con il messaggio dell’opera, la cui cornice ergonomica non è la classica cornice, bensì la bottiglia stessa. In pratica si diffonde la cultura del vino attraverso il linguaggio universale dell’arte.

Ciascun concorrente contestualmente alla sottoscrizione accetta che l’opera presentata possa essere esposta nella Mostra che si allestirà nel mese di maggio 2018; inoltre accetta che l’opera presentata entri a far parte della collezione permanente della Casa-Museo dedicata a Bacco e ne autorizza la pubblicazione in tutte le pubblicazioni cartacee ed elettroniche che l’organizzatore riterrà opportuno realizzare.

Iscrizione gratuita ed aperta a tutti e il termine per la consegna delle opere è fissato per il 30 aprile 2018.

L’inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it