Verona guida turistica
Guida turistica di Verona: le migliori cose da fare in città

Cose da fare a Verona

Verona non è la città più popolare d'Italia, come Roma, Venezia o Milano, ma dovresti assolutamente includerla nel tuo itinerario in Italia.

Conosciuto principalmente dai turisti di Romeo e Giulietta di Shakespeare, c'è molto altro da fare in città oltre a visitare la casa di Giulietta. Mentre puoi vedere Verona in una gita di un giorno da Venezia o Milano e la maggior parte dei turisti lo fa, consiglio vivamente di passare almeno una notte perché è molto più tranquilla e locale rispetto alle grandi città vicine.

Potresti anche considerare Verona come base per varie gite di un giorno sul Lago di Garda o sulle Dolomiti. Durante l'estate c'è anche la possibilità di vedere un'opera o un concerto all'Arena.

Guida definitiva a Verona

Come arrivare a Verona?

Dato che la città si trova a metà strada tra Milano e Venezia, raggiungere Verona non avrebbe potuto essere più facile. Verona ha anche un aeroporto internazionale che è un punto di partenza per le vicine Dolomiti, in quanto è l'aeroporto più vicino alle Dolomiti (non ci sono più aeroporti in montagna).

Se stai guidando, sali semplicemente su un'autostrada Milano-Venezia. Come in qualsiasi altra città italiana, non puoi portare la tua auto nel centro storico in quanto è considerata 'zona traffico limitata', ma ci sono molti garage custoditi a 5 minuti a piedi.

Se prendi un treno, ci sono molte opzioni per i treni regionali e ad alta velocità. Controlla TrenItalia per gli orari e per prenotare in anticipo i tuoi biglietti. È possibile raggiungere il centro città in 15 minuti a piedi, prendere un autobus o un taxi.

Se stai volando, puoi volare a Verona, o in alternativa a Venezia o Milano e prendere un treno. L'aeroporto di Verona è piccolo, quindi le cose si stanno muovendo velocemente, quindi non è necessario essere lì ore prima della partenza.

Puoi prendere un autobus dall'aeroporto che ti lascerà alla stazione ferroviaria centrale (Porta Nuova). Ci sono anche molti taxi e mentre ci vogliono 15 minuti, ti costerà circa 35 euro per la città vecchia.

Quando visitare Verona

La scelta del periodo migliore per andare a Verona dipende dal fatto che tu voglia sperimentare il caldo o il freddo. Verona fa molto caldo durante l'estate (fino a +40 C) mentre gli inverni sono moderati poiché la città non nevica molto (fino a +5 C).

Le visite invernali offrono la possibilità di fare una gita in montagna per sciare, mentre l'estate è l'unico periodo che ti permetterà di vedere un'opera all'Arena. Tuttavia, allora la città diventa incredibilmente affollata.

Cose da fare a Verona

Verona è una città facilmente percorribile, quindi non c'è bisogno di prendere autobus o tram turistici, a meno che tu non abbia seri problemi di mobilità.

Se hai intenzione di visitare alcuni luoghi in un giorno o due, acquista la Verona Card che offre sconti. La Card può essere acquistata per 24 ore (€ 20) o per 48 ore (€ 25) e può essere acquistata online o presso hotel o attrazioni selezionati.

Passeggia nel Centro Storico

Passeggiando per il Cento Storico potrai ammirare vari siti turistici, fermarti per un caffè o un drink, scattare fotografie. Venendo dalla stazione dei treni al centro storico, poco prima di Piazza Bra dove si trova l'Arena, dovrai prima inciampare in un cancello con un orologio. È un posto bellissimo da fotografare.

Punti che meritano la tua attenzione in Piazza Bra:

  • Palazzo della Gran Guardia – Bellissimo edificio iniziato nel 1600 e terminato da Giuseppe Barberini. Ora è utilizzato per mostre ed eventi, ma è stato utilizzato come caserma per i soldati durante le rivoluzioni della Primavera delle Nazioni.
  • Palazzo Barbieri – Edificio neoclassico del 1848, oggi sede comunale.
  • Portoni della Bra – Porta con sopra un orologio, parte di una porta medievale della città.

Altri punti fotografici che meritano la tua attenzione sarebbero:

  • Arco dei Gavi – Porta romana del I secolo a ridosso del fiume. Riproposto più volte come cancello, ora è un monumento.
  • Ponte Scaligero – Iconico ponte medievale di collegamento con Castelvecchio. Bello, ma funzionale e al momento della sua costruzione il più lungo del mondo.
  • Porta Borsati - Porta ad arco in pietra calcarea che fungeva da ingresso principale alla città.
  • Porta Leoni – Un'altra antica porta, ma anche un'occasione unica per vedere l'antica Verona sotto le strade.

Se vuoi uscire dal popolare percorso turistico prova a trovare il pozzo de Il Pozzo dell'Amore appena fuori Corso Porta Borsari. È legato ad una tragica storia d'amore tra il soldato Corrado di San Bonifazio e Isabella della famiglia Donati.

Il giovane Corrado si era perdutamente innamorato della bella Isabella, ma la donna rifiutò il suo corteggiamento. Corrado accusò Isabella di essere fredda come l'acqua del pozzo che in quel momento era accanto a loro e, per tutta risposta, lo sfidò a buttarsi nel pozzo per sentire se l'acqua fosse davvero così fredda.

In pieno inverno faceva gelo, ma Corrado, che stava cercando in tutti i modi di conquistare la sua amata e purtroppo annegato. Isabella si sentiva così terribilmente in colpa per quello che era successo che scelse di morire con lui seguendolo nel pozzo freddo.

Visita l'Arena o Vai all'Opera

L'attrazione più nota di Verona è naturalmente la sua arena, situata in Piazza Bra. Risalente al I secolo, questa arena è una delle poche ancora funzionante e l'anfiteatro romano meglio conservato al mondo, con frequenti opere e concerti ospitati all'interno durante l'estate.

Se sei a Verona durante il giorno o fuori stagione lirica puoi entrare e ammirarla. L'arena può ospitare fino a 30.000 spettatori.

Per il programma delle esibizioni, visitare il  sito ufficiale dell'Arena. Va benissimo prendere i posti non numerati più economici, ma potresti voler entrare un po' presto. Le persone iniziano a riempire l'arena poche ore prima di ogni spettacolo, quindi se vai all'ultimo minuto sarai seduto leggermente di lato.

I cuscini da affittare valgono totalmente i 2 euro, a meno che non ti piaccia stare seduto su una pietra calda per qualche ora!

Salita alla Torre dei Lamberti

Quando ho scalato la Torre dei Lamberti per la prima volta ho adorato il panorama, ma sfortunatamente, dalla mia prima e seconda visita le cose sono cambiate e ora c'è una rete (presumo che le persone stessero buttando giù le cose). È comunque divertente salire se hai tempo.

La torre è alta 83 metri; nel 1464 fu aggiunto un pavimento a torre ottagonale. Il prezzo del biglietto è di € 8 o gratuito per i possessori di Verona Card. La torre ha un ascensore, ma dopo dovrai salire tu stesso alcuni ultimi gradini.

Visita Piazza delle Erbe

Piazza della Erbe era un tempo il foro cittadino ai tempi dell'Impero Romano. Al giorno d'oggi la piazza è un luogo ideale per un drink, un pranzo, ninnoli dei venditori ambulanti e osservare la gente.

Il capolavoro di Piazza delle Erbe è una fontana costruita nel 1368 da Cansignorio della Scala. Presenta una statua romana chiamata Madonna Verona, risalente al 380 d.C.

Quando sei in piazza, dai un'occhiata e trova un gigantesco osso di balena appeso a uno degli archi circostanti che conducono a Piazza della Signori.

Secondo la leggenda, l'osso di balena dovrebbe cadere sulla prima persona veritiera e giusta da attraversare, ma finora il vecchio osso è rimasto fermo. Nessuno sa davvero perché l'osso sia lì o come sia arrivato lì nel 17° secolo.

Ammira Piazza dei Signori

Proprio accanto a Piazza dell'Erba si trova Piazza dei Signori, spesso trascurata dai turisti. Mentre quotidianamente viene spesso utilizzato per i mercatini di Natale, Pasqua e San Valentino, è storicamente un luogo molto importante.

Tanto per cominciare, è spesso chiamata Piazza Dante per via di un monumento a Dante Alighieri, l'autore della Divina Commedia. Sapevate che Dante visse effettivamente a Verona dal 1312 al 1318? Ora fallo tu.

Accanto alla Piazza si trova la tomba della famiglia Della Scala, uno dei complessi funerari monumentali costruiti in stile gotico.

Museo di Castelvecchio

Proprio accanto a Ponte Scaligero c'è un castello trasformato in museo - Castelvecchio, costruito nel 1354.

Il castello ha avuto una storia sfortunata dopo la caduta degli Scaligeri poiché fu utilizzato dai veneziani come deposito di armi e poi caserma in epoca francese e dominio austriaco. Il restauro del 1926 rimosse gli elementi militari e inseriva quelli tardogotici e rinascimentali.

È un museo sorprendentemente grande che mi è piaciuto molto, poiché la maggior parte dei turisti non si rende conto delle dimensioni della collezione e la salta, rendendola quasi sempre vuota per farti ammirare l'arte in pace. L'ingresso è gratuito con Verona Card, altrimenti costa 6 euro.

Il balcone di Giulietta

Verona è la patria della leggendaria storia d'amore di Shakespeare, Romeo e Giulietta. Anche se Shakespeare ha appena adottato la storia e nessuno è davvero sicuro che una delle storie di Romeo e Giulietta fosse vera, Verona l'ha sicuramente adottata bene.

Detto questo, Verona ha il balcone di Giulietta e mentre non ha nulla a che fare con nessuna delle storie originali (è stata costruita nel 20° secolo) è semplicemente un'opportunità fotografica per scattare una foto sul balcone o con la statua di Giulietta. Molti visitatori hanno strofinato il piede e il seno della statua per buona fortuna.

Se decidi di spendere qualche euro per salire sul balcone potrai anche vedere una piccola collezione di costumi e mobili del film Romeo e Giulietta con Leonardo di Caprio.

C'è anche la casa di Romeo nelle vicinanze, ma è semplicemente segnalata da un cartello e non è aperta al pubblico in quanto è un'abitazione privata vicino alle Arche Scaligere. Sulla sua facciata gotica si legge una scritta “Oh! Dov'è Romeo? ... Non sono me stesso. Io non sono qui. Questo non è Romeo, è da qualche altra parte.“(Atto 1, Scena 1).

Visita alla Basilica di San Zeno

Se desideri un tour completo di Romeo e Giulietta, fai una deviazione alla Basilica di San Zeno. La sua cripta è il luogo del matrimonio in Romeo e Giulietta di Shakespeare, ma ospita anche molti splendidi affreschi e porte di bronzo.

Questa chiesa è anche uno dei più importanti esempi di architettura romanica in Italia e il suo aspetto attuale sembra risalire al XII secolo. È anche stupendo!

Esplora la Cattedrale di Verona

Il Duomo di Verona, noto anche come Cattedrale di Santa Maria Matricolare, presenta stili diversi nel corso dei secoli ed è probabilmente una delle chiese più interessanti della zona.

È completamente accessibile (io ci sono riuscito con un passeggino) e la visita costa solo 3 euro, oppure gratis con Verona Card.

Passeggia nel Giardino Giusti

Mentre Verona è davvero una città di mattoni, non manca un po' di verde. Uno dei giardini più degni di attenzione è il Giardino Giusti, l'unico giardino all'italiana del Cinquecento a Verona che ha attirato l'attenzione di Goethe e Mozart.

I giardini sono pieni di fontane, statue, labirinti ben curati e posti dove sedersi e rilassarsi per un po'. Costa 10 euro per entrare.

Gite di un giorno da Verona

Esplora le Dolomiti

La città scaligera è un'ottima meta per visitare le Dolomiti, sia d'estate che d'inverno. Anche se consiglio un'auto per spostarsi in montagna poiché i trasporti pubblici nelle Dolomiti sono limitati, potresti prendere un autobus per Cortina d'Ampezzo o un treno per Trento e fare gite di un giorno da lì.

2. Scopri Venezia

Se preferisci rimanere a Verona e fermati a Venezia, che dista solo un'ora. Ti farà sicuramente risparmiare sui costi di alloggio. Scopri altri suggerimenti su come visitare Venezia qui.

3. Rilassati a Sirmione e sul Lago di Garda

Il Lago di Garda è un luogo popolare sia per gli italiani che per i turisti dove trascorrere un fine settimana. Ci sono molte cose da fare lì, città rilassanti, parchi avventura e centri termali per famiglie e pittoresche città da visitare.

4. Salita alla Madonna della Corona

A soli 45 minuti da Verona troverai una perla nascosta. Madonna della Corona è una spettacolare chiesa costruita nella montagna rocciosa che domina la vallata. Sembra quasi sospeso a mezz'aria.

Per arrivarci dovrai fare una passeggiata lungo il sentiero per circa un miglio e poi risalirlo. È un'escursione facile, l'abbiamo fatta anche con il passeggino, ma c'è anche un autobus che ti porterà quasi fino in fondo o in salita.

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.