Sicilia
Cosa fare in Sicili

Cosa fare in Sicilia

Splendide spiagge, città grintose, antiche rovine e cibo incredibile: questa meravigliosa isola ha davvero tutto! In questa guida abbiamo condiviso le nostre cose preferite da fare in Sicilia, per ispirare la tua prossima avventura.

La nostra storia d'amore con la Sicilia è iniziata su un balcone di tre piani a Palermo, sorseggiando birra fresca dalla bottiglia mentre il sole cuoceva tutto sotto. Le tende a strisce sui balconi opposti sono state abbassate in modo ragionevole per bloccare il caldo e la luce, e l'uomo all'angolo ha urlato le sue melodie per vendere snack unti all'ora di pranzo.

A sinistra, un'anziana donna con la quintessenza dell'abito da casa della nonna abbassò il secchio dal quinto piano all'amica sul marciapiede sottostante, aspettando pazientemente di consegnare lettere e frutta fresca verso il cielo.

In questo post, abbiamo condiviso la nostra selezione personale delle migliori esperienze e cose da fare in Sicilia. Anche se non è possibile concentrare tutto in una vacanza di due settimane, non è qualcosa di cui preoccuparsi; molti dei momenti e delle esperienze che rendono la Sicilia così speciale si trovano in tutta l'isola e nei momenti tra destinazioni o attrazioni, piuttosto che in un luogo specifico.

Tuttavia, poiché probabilmente sei nel bel mezzo della pianificazione del tuo itinerario, abbiamo curato questo articolo per aiutarti a sapere esattamente dove devi essere sull'isola per visitare determinati luoghi o svolgere determinate attività.

Abbiamo trascorso insieme un mese quasi perfetto di viaggi on the road per l'isola, ma sappiamo già che torneremo in Sicilia l'anno prossimo*. Dopotutto, alcune relazioni amorose dovrebbero essere più di una semplice avventura estiva...

Le migliori cose da fare in Sicilia

Assapora le scene e le storie

Molti si sono innamorati del fascino di questa terra appena fuori dalla punta dello stivale dell'Italia continentale, e tutti voi che leggete questo in previsione di una visita alla fine soccomberete anche al fascino della Sicilia.

Il momento può rivelarsi quando la tua pelle è secca e salata in riva al mare azzurro a nord o mentre esplori una bellissima stradina barocca a sud, nel gusto del tuo primo sfincione untuoso o in un viaggio tortuoso verso le storie e le rovine di gli antichi attraverso una campagna abbrustolita d'oro.

Potrebbe trattarsi di una fugace interazione con gruppi di vecchi in pelle che spettegolano cantando e gesticolando, una rivalutazione a sangue freddo delle sue esportazioni più famigerate, uno sguardo e un cenno a uno sconosciuto mentre osservi uno dei numerosi siti UNESCO, o semplicemente mentre guardi il mondo che passa in una piazza con il tuo obbligatorio Aperol Spritz in prima serata in mano.

Fidati di noi però, il momento verrà.

Viaggia lentamente, osserva le scene fortuite di un'estate siciliana, perditi piuttosto che spuntare una lista di cose da fare, sii curioso del passato dell'isola e delle sue storie, respira l'aria salmastra e trova la magia nei momenti tra le destinazioni.

Il tuo momento arriverà.

L'autentico cibo siciliano 

Prepara i tuoi pantaloncini e pantaloni da mangiare per questo viaggio, ne avrai bisogno.

Il cibo italiano entusiasma tutti; ma se ti dicessimo che la cucina siciliana è su un piano completamente diverso, giustamente ti esalteresti molto, molto.

Il cibo di questa terra è semplice, locale, conveniente e delizioso. Viaggiare a est ad ovest ti porta a piatti che farai fatica a trovare dall'altra parte, per non parlare altrove in Italia, e diversi piatti suggeriscono l'influenza dei vicini nordafricani nel corso dei secoli.

Pistacchi, mandorle e frutti di mare sono molto presenti, così come tutti gli alimenti base della cucina italiana prodotti localmente. Come visitatore, attingere alla cultura gastronomica siciliana non è solo un modo per fare il pieno o prendere energia, è un modo per entrare in contatto con le storie di generazioni passate e future.

Ed è un privilegio assoluto.

Inizia con pasta con le sarde in riva al mare, che dimostra che sardine e uva sultanina si abbinano in modo sorprendentemente bello. Prendi un arancini appena farciti e fritti, lo spuntino pomeridiano perfetto con le polpette di riso, o vai nei frenetici mercati di Palermo per scoprire perché è una delle migliori città al mondo per il cibo di strada (seriamente, lo è).

Dirigiti a ovest verso Trapani per il couscous alla trapanese o una ciotola all'ora di pranzo di deliziosamente semplice pesto tutto alla trapanese fatto con le busiate regionali, e poi l'energico mercato del pesce a Catania per assaggiare il pesce fresco di mare.

Annaffia tutto con vini locali o completa con un espresso denso e scuro. Quando fa troppo caldo, scopri la meraviglia di una granita di ghiaccio tritato al limone, una delizia locale che vorremmo fosse globale.

Non andare in ristoranti incentrati sui turisti: prova il più possibile piccoli posti locali casuali. La migliore pasta che abbia mai avuto è stata in un ristorante quasi in chiusura in un villaggio addormentato alle 14:00, dove ci hanno preparato una veloce pasta alla norma (ora il nostro nuovo piatto di pasta preferito da cucinare a casa) - ecco cos'è tutto in Sicilia. E fai di tutto per fare anche un corso di cucina.

E, lo sapevi che, in Sicilia, puoi anche avere una brioche con gelato al mattino e nessuno giudicherà? Esatto, gelato a colazione!

Scala dei Turchi

Mentre sei ad Agrigento, sarai vicino a un'altra attrazione turistica della Sicilia, la Scala dei Turchi, questa scogliera rocciosa domina la costa di Realmonte. Il nome è un riferimento al suo antico uso come scalo di pirati saraceni e arabi.

Non solo Scala dei Turchi ha un passato colorato, ma è anche una straordinaria meraviglia geologica. La forma distinta della scogliera è il risultato di decine di migliaia di anni di impatto del vento e dell'acqua. Inoltre, le acque turchesi di Realmonte offrono un interessante contrasto con il bianco calcare della roccia.

Su entrambi i lati della scogliera si trova una spiaggia di sabbia bianca. Molti locali ammettono che le spiagge di Scala dei Turchi sono tra le migliori spiagge della Sicilia. Non sorprende che queste meravigliose scogliere siano state descritte in libri e film famosi e che siano entrate a far parte dell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Scala dei Turchi è tra le cose migliori da vedere in Sicilia. Assicurati solo di proteggerti dal sole, perché qui non c'è ombra.

Il vulcano più attivo sulla Terra

Sulla costa orientale della Sicilia, il vulcano più alto e attivo d'Europa domina l'orizzonte.

Onde di fumo denso e scintille di lava dell'Etna non sono uno spettacolo raro da vedere, ma camminare fino alla vetta di questo sito patrimonio mondiale dell'UNESCO è anche un'attività molto popolare per tutti i tipi di viaggiatori (non solo quelli che si prendono dei rischi o sono dipendente dall'adrenalina).

Il terreno ghiaioso e scuro dell'Etna è ultraterreno e offre un modo molto diverso di trascorrere la giornata in Sicilia al di là delle spiagge e della bellezza altrove.

Il vulcano può essere esplorato completamente tutto l'anno con un tour in vetta oppure puoi visitare alcune aree in modo indipendente tramite la funivia (quella nuova - quella vecchia è stata distrutta, hai indovinato, dalla lava). È un'escursione abbastanza facile, ma non adatta all’infradito e all'abbigliamento da spiaggia, soprattutto considerando i 3.300 m di altitudine in vetta.

I DETTAGLI

Situato sul versante orientale dell'isola, l'Etna è facilmente raggiungibile in auto dalla famosa città di Taormina, la città di Catania così come da piccoli centri come Aci Reale. 

Se un vulcano in Sicilia non è abbastanza, allora puoi anche visitare e fare un'escursione sul Monte Stromboli, il vulcano dell'isola appena al largo della Sicilia settentrionale. Il trekking al tramonto a Stromboli è fantastico!

Trascorri qualche giorno a Palermo

La capitale della Sicilia, Palermo è recentemente emersa come una meravigliosa destinazione alternativa per una vacanza in città europea a sé stante e funge da punto di partenza perfetto per la tua estate siciliana.

A parte la sua impareggiabile scena del cibo di strada, un soggiorno qui ti consente di trascorrere la mattinata in mercati diversi da tutti gli altri che abbiamo visitato in Europa, visitare il grazioso Palazzo Reale e guardare fuori dal tetto della cattedrale, farti spaventare dalle catacombe, esplora le location dei film Il Padrino, perditi nelle graziose strade, ritrovi nel quartiere della Kalsa e balla fino alle prime ore del mattino.

Se sei in Sicilia solo per pochi giorni, allora è anche un'ottima base dato il numero di facili gite giornaliere da Palermo verso maestose città con cattedrali o bellissime spiagge che possono essere fatte con i mezzi pubblici.

I DETTAGLI

Palermo si trova sulla costa settentrionale della Sicilia e il suo aeroporto serve diverse rotte nazionali e internazionali. Dall'aeroporto al centro città, c'è un bus navetta regolare di 45 minuti per € 6 a persona.

Barocco in Val di Noto

Il sud-est della Sicilia ospita innegabilmente le sue cittadine più affascinanti, ed è tutto dovuto a un enorme terremoto nel 1693. Dopo le scosse che hanno causato morte e distruzione indicibili in tutta la parte orientale dell'isola (con quasi 100.000 morti), l'intera le città furono ricostruite da zero. 

Il lato positivo è che questo grande progetto ha coinciso con la diffusione del periodo architettonico barocco in Europa, e quindi ognuno è rinato in modo spettacolare in uno stile distintivo che è diventato a sua volta noto come barocco siciliano.

Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo, Ragusa e Scicli - conosciuti collettivamente come i paesi e le città barocche della Val di Noto (la Val di Noto) - sono una gioia assoluta da vagare e fotografare e sono stati riconosciuti come Patrimonio dell'Unesco nel 2002. 

I DETTAGLI

I paesi del Val di Noto sono raggruppati insieme nel sud-est della Sicilia e fanno una tappa successiva sensata dopo Agrigento, Siracusa o Catania (a sua volta parte degli otto). Puoi scegliere di basarti in uno di essi per alcune notti e fare gite di un giorno negli altri, o fare una campanella per alcuni giorni in diversi giorni.

Noto è di gran lunga la città base più popolare per i visitatori e abbiamo trascorso quattro notti lì, ma anche Modica e Ragusa sono una buona scelta. 

Gite in barca agli arcipelaghi

Abbiamo un piccolo insetto quando si tratta di visitare qualsiasi isola ovunque. Senza dubbio, qualcuno ti dirà sempre che la migliore esperienza reale è su un'isola ancora più piccola accanto ad essa! Ora, questo non è un problema, ma a volte crea un effetto bambole matrioska sulla pianificazione dell'itinerario, ad esempio devi solo andare su un'isola per andare su un'altra isola!

La Sicilia continentale è benedetta sotto molti aspetti, ma è anche vero che i piccoli arcipelaghi al largo delle sue coste occidentali e settentrionali sono molto, molto speciali.

Popolari come destinazioni per le vacanze a loro riguardo da molti turisti e facilmente accessibili con i traghetti, sono sede di strade polverose, vulcani costantemente attivi, splendidi piccoli insediamenti, natura incontaminata e, innegabilmente, alcune delle migliori calette e spiagge della Sicilia.

Non sarà possibile visitarli tutti durante le tue vacanze, ma puoi sicuramente trovare il tempo per visitarne uno o un'isola tra una manciata e l'altra!

I DETTAGLI

Scegli tra i seguenti due arcipelaghi:

Le Isole Egadi | Favignana, Marettimo e Pantelleria sono accessibili dalla città costiera di Trapani. Per quel che vale, la nostra gita di un giorno a Favignana è stata una delle nostre esperienze preferite durante il mese in Sicilia. 

Le Isole Eolie | Un gruppo di sette isole al largo della costa di Milazzo. Lipari, Salina e Panarea sono le più amate dai viaggiatori, mentre Vulcano e Stromboli sono isole vulcaniche! Li puoi raggiungere da Messina o da Milazzo sulla costa nord orientale. 

Scopri i miti della mafia a Corleone

Se stai leggendo questo, è quasi certo che una cosa che già saprai della Sicilia è il suo sinonimo di mafia.

Abbiamo visto Quei bravi ragazzi, abbiamo assaporato ogni episodio de I Soprano e pensiamo che la trilogia de Il Padrino sia un'opera d'arte. Quindi, viaggiare nella piccola isola italiana che è intrisa di Hollywood e della tradizione del piccolo schermo per il suo ruolo nella creazione e nell'esportazione della mafia, o almeno della parte di Cosa Nostra, è sempre stato in qualche modo legato a quei film e spettacoli con cui siamo cresciuti (oltre a indicarci di nascosto ragazzi che sembravano comparse fuori dal negozio di carne di maiale di Satriale).

Tuttavia, un viaggio in Sicilia non riguarda davvero il feticismo, la celebrazione o l'elevazione della mafia; si tratta di imparare la storia e svelare i miti dalle sanguinose realtà della criminalità organizzata sull'isola. Quella che rappresentiamo un'opera di finzione e spettacolo è stata una realtà vissuta in Sicilia nell'ultimo secolo, e continua fino ai giorni nostri in varie forme.

Quindi, per favore, non andare in Sicilia e iniziare a parlare ad alta voce della mafia o del Padrino, o fare battute su di esso, o chiedere alla gente del posto.

Usa la tua curiosità per imparare e supportare diverse eccellenti compagnie turistiche, organizzazioni e musei che stanno coraggiosamente lavorando per educare e distruggere la sua celebrazione da parte di coloro che non capiscono come abbia plasmato questa terra (cioè praticamente tutti noi):

CIDMA | Abbiamo fatto di tutto per visitare questo museo a Corleone, una piccola città di campagna che ha dato il nome al Padrino (immaginario) e alla sua famiglia, ma è stata anche la casa di diversi veri boss della mafia nel 20° secolo. Il suo scopo è quello di 'rompere il silenzio' e mostrare ai turisti cos'è 'la mafia ed è stata, compiendo un viaggio nella storia dalle origini ai giorni nostri'. Guidato da guide locali, un tour non lascia dubbi su quanto sangue è stato versato dalla mafia in Sicilia e sul fatto che i loro crimini, piuttosto che la loro celebrità cinematografica, è ciò per cui dovrebbero essere conosciuti prima di tutto. Scopri di più su CIDMA sul loro sito web qui.

Tour addiopizzo | Molti privati ​​e aziende continuano a dover pagare il 'pizzo', una tassa di protezione/estorsione in Sicilia. Questa agenzia di viaggi è stata creata da un gruppo di giovani per "sostenere direttamente le imprese che non cedono alle richieste estorsive della mafia e si schierano apertamente contro di loro". Il loro tour a piedi No Mafia a Palermo è molto popolare e offre un modo per conoscere il ruolo della criminalità organizzata ma supportare attivamente coloro che la combattono. Visita il loro sito qui.

Tuttavia, va anche detto che vedrai MOLTI tour e cimeli di film del Padrino in luoghi come Taormina, Palermo e Catania - e la sera sentirai diversi artisti di strada suonare il tema. Perché, nonostante il ruolo che la criminalità organizzata continua a svolgere nel plasmare il futuro presente dell'isola, c'è sicuramente interesse e denaro da guadagnare dal fatto che varie scene della trilogia sono state girate qui, in particolare a Savoca e Forza d'Agrò.

I grandi templi greci

Prima di viaggiare in Sicilia, non avevamo davvero idea dell'influenza dei Greci sull'isola. Tuttavia, si scopre che i paesaggi aridi e polverosi qui sono punteggiati da templi e strutture che si incastrerebbero perfettamente nei siti più famosi di Atene o Delfi.

Diverse aree costiere dell'Italia meridionale erano un tempo colonie delle città-stato dell'antica Grecia; collettivamente, questi erano conosciuti come Magna Grecia.

In Sicilia, la città di Akragas fu fondata come colonia nel VI secolo aC e si sviluppò fino a diventare “ una delle principali città del mondo mediterraneo ”.

Sebbene i Greci se ne siano andati da tempo, molte delle loro opere più belle rimangono in splendide condizioni e una visita ad almeno un sito dovrebbe essere inclusa in ogni itinerario della Sicilia, che tu sia interessato alla storia o meno.

I DETTAGLI

La Valle dei Templi è seconda solo all'Acropoli di Atene per importanza, dimensioni e condizioni (è anche un altro sito patrimonio dell'UNESCO in Sicilia). Si trova sulla costa meridionale, appena fuori dalla città di Agrigento.

A nord, il Tempio di Segesta è di facile accesso se si guida lungo la costa da o verso Palermo. A est, visitare il famoso Teatro Greco di Taormina (che in realtà fu poi rimaneggiato dai romani) è una delle cose più popolari da fare in Sicilia e offre alcune delle migliori viste sull'intera isola. 

Percorri il Sentiero Costiero Lo Zingaro

Qualsiasi viaggio in Sicilia dovrebbe ovviamente implicare esplorare le graziose strade di luoghi come Palermo e Noto, mangiare carboidrati almeno una volta al giorno, tornare indietro nel tempo con l'architettura greca e trascorrere quante più ore possibile rilassandosi sotto un ombrellone. spiaggia piena o cala.

Tuttavia, per quelli di voi che vorrebbero anche vivere la vita all'aria aperta e la natura indisturbata - così come quei pigri pomeriggi sorseggiando vino siciliano - e se vi dicessimo che c'è un modo semplicemente meraviglioso per eliminare alcuni di quei carboidrati mentre visitate alcune delle migliori spiagge della Sicilia?

Lo Zingaro è una versione del paradiso; aspre scogliere e dirupi grigi e neri, una scatola di esca di verdi tentacolari e cadenti e viste infinite delle insenature di acqua turchese che formano il debole profilo degli inizi della Sicilia.

Una delle poche zone costiere dell'isola senza una strada da affrontare, la sua designazione ufficiale nel 1981 segnò la creazione della prima riserva naturale in Sicilia e l'apertura di una splendida escursione di 14 km andata e ritorno in riva al mare.

Offre un'eccellente opportunità per percorrere un sentiero polveroso e allenarsi, con l'ulteriore vantaggio di potersi fermare in una manciata di meravigliose calette e piscine lungo il percorso.

Una giornata trascorsa qui è una gioia assoluta.

I DETTAGLI

Lo Zingaro ha due punti di ingresso sulla costa settentrionale, a cui è meglio accedere in auto da San Vito Lo Capo, Castellammare del Golfo o Trapani (che è la città perfetta da cui partire per scoprire la costa nord e ovest). Potrebbe anche essere spremuto come una gita di un giorno da Palermo se parti molto presto.

Due bellissime città collinari

Due città collinari su lati separati delle isole, entrambe ricche di storia, entrambe prese dalle civiltà che cercano di controllare l'isola in vari frangenti, entrambe offrono viste spettacolari della costa siciliana, entrambe molto piacevoli alla vista.

Date le loro storie condivise e identità simili, non sorprende che sia Erice che Taormina siano da tempo affermate come attrazioni turistiche popolari in Sicilia, tuttavia al giorno d'oggi offrono esperienze notevolmente diverse.

Ad est, Taormina è stata la meta delle vacanze della dolce vita per romani, greci, scrittori del XIX secolo e star del cinema del XX secolo. Con le sue vicine località balneari, l'antico teatro greco e le viste stellari sull'Etna, rimane incredibilmente popolare per italiani e non italiani in estate. Sfortunatamente, soffre anche un po' della sua eccessiva popolarità, soprattutto se una nave da crociera è attraccata nelle vicinanze...

Erice, invece, non ha il glamour, la ricchezza, il fascino, gli hotel di lusso, o la celebrità baciata dal sole di Taormina. Invece, sembra un piccolo villaggio assonnato e scarsamente popolato, che guarda caso si trova su una collina molto importante, associato a diverse leggende greche, molto fotogenico e con non uno ma due castelli al suo nome.

I DETTAGLI

Erice è meglio visitarla come gita di un giorno su un itinerario della Sicilia occidentale, sia tramite la funivia da Trapani, sia prendendo la propria auto a noleggio su per la tortuosa strada di montagna.

È un luogo incantevole da esplorare per alcune ore, sia che sia avvolto dalla sua nebbia magica o inzuppato dalla luce estiva.

Taormina si trova sulla costa orientale della Sicilia e può essere visitata come gita di un giorno o utilizzata come base per un soggiorno di poche notti. Dista poco più di un'ora da Catania in auto o con i mezzi pubblici.

Rilassarsi a Cefalù

Proprio come nel nostro viaggio in Sicilia, abbiamo salvato Cefalù fino all'ultimo.

Ancorato tra acqua salata e rocce scoscese, questo antico porto peschereccio è diventato il punto di riferimento balneare per chi cerca sole e sabbia lungo la costa tirrenica della Sicilia.

A differenza di Taormina a est, che a volte può essere un po' troppo affollata per essere piacevole, Cefalù - anche nei suoi mesi estivi di punta - rimane un posto meraviglioso da visitare. Nelle prime ore più fresche del mattino, il groviglio di strade simile a un labirinto è pieno di gente, ma l'ovvio mix di gente del posto accanto al pozzo, non così locale, è rinfrescante.

Anche la spiaggia, un perfetto strisciare a mezzaluna di sabbia color biscotto che si solleva sotto il peso di mille ombrelloni colorati, grida a tutti coloro che passano di arrendersi, sdraiarsi e semplicemente vivere per un po' la dolce vita.

Scegliere di trascorrere qualche giorno qui tra il centro storico, la spiaggia incredibilmente pittoresca contro le mura della città, e non fare assolutamente altro, sarà sempre una delle cose migliori da fare in Sicilia.

I DETTAGLI

Cefalù è facilmente raggiungibile da Palermo in auto o in treno in meno di due ore. Puoi trovare maggiori informazioni su Cefalù nel nostro articolo www.inguaribileviaggiatore.it/cefalu

Il periodo migliore per visitare la Sicilia

Quando visiti la Sicilia dipende da cosa vuoi fare lì. Trovo che luglio e agosto siano molto caldi e affollati di visitatori che vengono per le spiagge, quindi suggerisco di evitare quei mesi. Se vuoi esplorare le città e i paesi, pianifica la tua visita prima o dopo il caldo.

Mi piace visitare tra aprile e giugno, quando l'isola fiorisce di fiori primaverili e i mercati traboccano di prodotti di stagione, tra cui carciofi selvatici e fave fresche. Come ovunque in Italia, la Pasqua è una festa importante e la Settimana Santa può essere affollata mentre le persone si radunano per le processioni. Ma il resto della stagione è molto più tranquillo rispetto ai frenetici mesi estivi e il clima è ideale per visitare le città.

La folla estiva si dirada da fine settembre, ma il clima rimane piacevole fino a novembre. Le anime resistenti possono persino nuotare nei mesi autunnali (anche se la gente del posto a sangue caldo scuoterà la testa).

Il Natale è un periodo intenso qui e in tutto il paese. Dopodiché, però, l'isola si svuota, nonostante le temperature miti e il cielo prevalentemente soleggiato sulla costa. Tieni presente che l'interno è soggetto a neve, pioggia e vento. Trovo che sia un ottimo momento per viaggiare se vuoi rimanere nelle città costiere ma evitare del tutto la folla: anche i prezzi sono molto più bassi.

Come arrivare e girare la Sicilia

Con quattro aeroporti internazionali e due aeroporti nazionali, è facile raggiungere la Sicilia sia che tu stia volando da un altro Paese o da un'altra parte d'Italia. Una volta lì, scoprirai che la maggior parte dei paesi e delle città sono abbastanza piccoli per camminare e i taxi sono abbondanti. Per le visite alle attrazioni al di fuori delle città o per viaggiare tra di esse, possiamo organizzare trasferimenti privati.

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.

Ami viaggiare? Vuoi tornare a farlo in sicurezza? Anche noi e non possiamo pensare ad un viaggio senza preoccuparci di fare un’assicurazione di viaggio per proteggersi da ogni imprevisto che può accadere prima o durante il vostro viaggio, soprattutto in questo periodo in cui spesso le condizioni cambiano velocemente.

Queste sono le compagnie a cui ci rivolgiamo:

  • Frontier Assicurazioni - www.frontierassicurazioni.it

Fai un preventivo gratuito e senza impegno per verificare quale sia la migliore soluzione per te e la tua famiglia.