Sant'Agata dei Goti - Il borgo dei borghi

Sant'Agata dei Goti - Il borgo dei borghi

Salve inguaribili viaggiatori,
mi auguro in questo piccolo viaggio che facciamo insieme, di avervi mostrato che la Campania è bella tutta, e per molti motivi.

La differenza, tra i paesi ricchi di bellezza è che c’è chi preferisce custodirla gelosamente e chi invece vuole esporla sempre più al pubblico ed ai turisti.

In questa seconda categoria ho già parlato altre volte di Santagata dei Goti, splendido borgo medievale in provincia di Benevento, da anni bandiera arancione e forte del suo patrimonio storico (soprattutto di età longobarda) enogastronomico e culturale.

Puntare forte sulla promozione territoriale ha pagato, e Santagata non si ferma, partecipando al nuovo concorso indetto dal famoso programma rai “Alle Falde del Kilimangiaro”.

“Il Borgo dei Borghi”, questo il nome del concorso, mira a scegliere il borgo più bello d’Italia, e l’associazione “Borghi d’Italia” ha mandato un rappresentante per ogni regione. Si può votare (un boto al giorno, fino al 6 aprile ed il vincitore verrà premiato in una puntata speciale del programma, in onda il 20 aprile.

Nel sito Rai la descrizione del borgo di Santagata dei Goti è fin troppo asettica, forse per non influenzare chi legge, ma per fortuna ci pensa il comune stesso a fare chiarezza, collaborando con l’EPT per una forte spinta alla vittoria del concorso e alla diffusione della notizia.

Ecco, di Santagata dei Goti meriterebbe la vittoria innanzitutto per questo: perché sa cosa vuol dire fare rete, sa cosa vuol dire la restaurazione e la conservazione di un bene, oltre che la sua promozione turistica.
Perché è riuscito a conservare un aspetto medievale pur non avendo bisogno di arroccarsi in luoghi impervi, e questo gli permette di avere scorci inimmaginabili per buona parte del Sud, perché lì la cultura è spiegata ed a portata di mano, grazie alla buona segnalazione delle opere, perché ha cominciato prestissimo un’opera di diffusione della cultura del bene paesaggistico che porta gli abitanti a rispettare davvero la città.

E tutto questo va aggiunto ai tesori presenti in molte città del sud: una straordinaria enogastronomia (con una mela marchiata IGP che è spettacolare), tradizioni popolari ricche e sentitissime, una enorme turismo religioso per le molte chiese presenti sul territorio e il castello ducale, vero gioiello di architettura antica.

Senza Santagata dei Goti, non avrei saputo di questo splendido concorso Rai che dovrebbe far onore a tutta la Campania ma che invece non è stato pubblicizzato qui. Sintomo di attenzione, da parte del comune al proprio patrimonio e non solo.
Per questo voterò S. Agata dei Gobi andando sul questo sito ufficiale della Rai che è: www.rai.it. E voi?

Alla prossima meta.
L'inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it