Sagra del fungo porcino
Sagra del fungo porcino

Settembre nel Sannio, tra funghi e caciocavalli

Cosa possiamo trovare nella provincia di Benevento a settembre

Settembre a Benevento e provincia è tempo di prodotti tipici e di sapori del bosco. In particolare saranno due i principi della tavola questo mese: i funghi e il caciocavallo, prodotti tipici delle terre sannite che sono riproposti in eventi ormai diventati una istituzione del territorio.

Andiamo a scoprire dove li ritroveremo.

Sagra del fungo porcino – Castelpagano – dal 14 settembre al 16 settembre

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Castelpagano in Piazza Municipio, richiama nel paesino sannita circa 20.000 visitatori all’anno e si svolge nel periodo propizio per la raccolta dei funghi porcini nei numerosi boschi del territorio, che vengono poi cucinati in gustosissime ricette.

È possibile, inoltre, degustare prodotti tipici locali innaffiati dai pregiati vini campani, il tutto allietato da musica, animazione e spettacoli.

Posti al coperto in caso di pioggia, stand per conoscere ed acquistare prodotti locali, area di intrattenimento per i bambini. Tutto pronto per una manifestazione che quest’anno raggiunge la sua 22° edizione.

Sagra dei funghi – Cusano Mutri – dal 21 settembre al 7 ottobre

Nel cuore del Parco Naturale del Matese, all’interno dell’antico borgo medievale del caratteristico paesino di Cusano Mutri, sarà possibile degustare presso gli stand gastronomici, tantissimi piatti a base di funghi porcini, cucinati in svariati modi.

Inoltre escursioni, folklore, canti popolari, spettacoli in piazza, mostre ed esibizioni varie, visite guidate alle chiese, al Museo Civico del Territorio, e, tra le antiche botteghe riaperte per l’occasione, sarà possibile curiosare e riscoprire i sapori e l’artigianato unico di terre le ricche di storia. L’evento è ormai da considerare una vera tradizione. È infatti arrivato alla sua 40° edizione.

Sagra del caciocavallo e festa dell’allevatore – Castelfranco in Miscano – dal 13 settembre al 16 settembre

Organizzata dall’Associazione pro allevatori Castelfranchesi, la Sagra vuole promuovere la valorizzazione dei prodotti tipici e dell'artigianato locali e favorire lo sviluppo del territorio.

Nell'area Fiera coperta, sarà possibile degustare piatti tipici locali e caciocavallo di podalica, il prodotto più famoso della zona.

Oltre al caciocavallo, sarà possibile far provvista di altri formaggi, carni nostrane, miele, legumi e dolci tipici castelfranchesi.

In concomitanza con la permanenza degli stand enogastronomici, vi saranno intrattenimenti musicali, visite guidate alle aziende produttrici, possibilità di passeggiate a cavallo, in mountain bike o in quad, per poter scoprire il territorio e appagare tutti gli altri sensi oltre al gusto e potersi godere la fiera dal mattino fino alla sera

L’inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it