Carolina Kostner alla presentazione di "opera on Ice" (seconda parte)

Salve inguaribili viaggiatori,
continuo oggi il racconto della mia giornata sulla nave da crociera Voyager of the Seas della Royal Caribbean International in occasione della presentazione della prima edizione di Opera On Ice, spettacolo che abbina le meraviglie della musica lirica alle geometrie acrobatiche del pattinaggio artistico, in programma il primo di Ottobre 2011 a Verona.

Chi si fosse perso la presentazione dell'evento, basta che legga: Carolina Kostner alla presentazione di "Opera on ice" (prima parte)

La mia partecipazione a quest’evento, è stata anche un’ottima occasione per poter visitare la nave Voyager of the Seas che è una delle novità della stagione 2011 firmata Royal Caribbean.

La Voyager of the Seas è lunga 311 metri, con una capacità di 3.114 passeggeri e fino ad ottobre salperà tutti i sabati da Venezia per crociere di 7 notti nel Mediterraneo Orientale.

Capostipite delle navi di Classe Voyager, che a partire dalla metà degli anni ’90 hanno rivoluzionato l’industria crocieristica, Voyager of the Seas è costruita all’insegna dei più sorprendenti primati: con 16 ponti dedicati ad attività ricreative, intrattenimento e alle numerose opportunità di sistemazione, combina ambienti eleganti e innovativi a un servizio eccellente, garantiti dal rapporto personale di bordo/ospite e spazio/ospite tra i più elevati del mondo delle crociere.

La nave da crociera Voyager of the Seas mi impressionato sia per la grandezza, basti pensare che al suo interno c’è la Royal Promenade, che è una galleria interna che si snoda per tutta la lunghezza della nave, dove si affacciano numerosi bar, ristoranti, negozi ed intrattenimenti. Di sera ospita scenografiche parate che si sviluppano a partire da un rivoluzionario ponte levatoio fra luci, musiche e raggi laser.

Gli ospiti possono andare su e giù lungo i suoi 4 piani della Royal Promenade e godere delle divertenti parate ed esibizioni che vengono organizzate lungo il percorso.

Ho avuto la possibilità di parlare un po’ con il capitano della nave che mi ha detto che: “Gli ospiti di Royal Caribbean sono tipicamente coppie o single dai 30 ai 50 anni e famiglie.

L’età media è inferiore ai 40 anni, si abbassa leggermente in caso di crociere brevi, di tre-cinque notti e si alza per crociere di dieci o più notti. I nostri ospiti hanno uno spiccato interesse per le attività fuori dall’ordinario, che li avvicinano ad altre persone e danno loro la possibilità di esplorare luoghi mai visti e conoscere nuove culture.

Sono viaggiatori attivi che cercano una vacanza con un buon rapporto qualità-prezzo, divertente, rilassante e raffinata”

Mi è piaciuta la nave da crociera Voyager of the Seas della Royal Caribbean International, perché nonostante dall’esterno sembra grande (14 ponti passeggeri, 311 metri di lunghezza per 48 metri di larghezza), quando sali, non hai mai la sensazione di perderti al suo interno e trovi sempre qualcosa di diverso da fare.

Puoi passare il tuo tempo nel  Vitality Fitness Centre Voyager Day Spa, nel salone di bellezza, nel solarium, nelle tre Piscine o nelle sei piscine con idromassaggio, nel campo Basketball, nella parete per Rock-climbing alta ben 60metri, nel campo da minigolf  a nove buche o nel simulatore golf, un campo da basket a grandezza naturale, sulla pista pattinaggio sul ghiaccio (il famoso “Studio B” dove Carolina Kostner ha presentato la manifestazione “Opera on Ice”, nei percorsi di jogging, pattinaggio in linea, ecc, ecc, ovvero è impossibile annoiarsi.

Mi sono seduto a bere una birra al “The Pig&Whistle Pub” e si respirava la tipica atmosfera di un pub inglese, la stessa che avevo provato a Londra, una sensazione unica.

A bordo della Voyager of the Seas, ci sono ben undici ristoranti come il “Portofino” con specialità della cucina italiana e il “Johnny Rockets”, in stile America Anni '50.

Tuttavia il luogo più interessante della nave da crociera Voyager of the Seas è il ristorante principale su 3 piani con 1.919 posti a sedere.

Altri locali che contraddistinguono la Voyager of the Seas della Royal Caribbean: la Viking Crown Lounge, il Casino Royale, lo Schooner Bar, una Spa di ben 1.400 metri quadri e un Centro Fitness e il pluripremiato programma per ragazzi Adventure Ocean, dove tutti i piccoli viaggiatori, si possono divertire e vivere esperienze di arricchimento educativo.

Scegliendo tra crociere della durata da 4 a 14 notti, gli ospiti di Royal Caribbean International potranno immergersi nel fascino pittoresco delle grandi città europee, navigando con 11 navi diverse, che partono da Venezia o Genova o Civitavecchia.

Vi ricordo che sono già in vendita i biglietti per lo spettacolo Opera on Ice che si svolgerà a Verona il 1 ottobre 2011, che vi consiglio di acquistare in anticipo, visto il grande successo che si prevede avrà l'evento.

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it