Pannanaro

I Misteri della natura: continuano le escursioni a Pannarano

Nell’Oasi WWF “Montagna di Sopra” continuano i viaggi alla scoperta della biodiversità di un piccolo angolo di Paradiso: prossima tappa il 17 novembre

Inguaribili viaggiatori, compagni buongustai, amanti della natura e delle bellezze paesaggistiche: oggi si cammina, tanto e bene, senza scordarsi si assaporare dell’ottimo cibo oltre alle bellezze naturali.

Ma andiamo con ordine: dal 2000, a Pannarano, è presente una nuova oasi WWF, l’Oasi Montagna di Sopra, 312 ettari talmente belli da meritare tutte le protezioni legislative possibili (SIC, ovvero sito di interesse comunitario, vincolo paesaggistico e idrogeologico).

All’interno dell’Oasi si trova il rifugio “Acqua delle vene”, a 1175 metri sul livello del mare:ristrutturato completamente nel 2007 e segnalato su gran parte dei siti legati ai parchi italiani, costituisce la struttura di pernottamento perfetta per chi decide di addentrarsi nelle meraviglie dell’Oasi ed è disponibile su prenotazione con la possibilità di degustare, nei weekend, gli speciali menù montanari.

A scelta si potranno gustare pasta e fagioli con le cotiche, pappardelle ai funghi porcini, lagane (pasta tipica della Campania, simile alle tagliatelle ma più sottili e porose), minestrone di verdure, caciocavallo impiccato sul pane appena sfornato, taglieri di salumi e formaggi tipici, braciate miste di carne scelta e molto altro ancora.

Da anni oramai, grazie all’opera di Costantino Tedeschi, responsabile delle Cooperativa “lavoro & territorio” che gestisce l’Oasi, sono periodiche (spesso mensili) le visite e le giornate a contatto con la natura dedicate a tutti gli ospiti. Piccoli viaggi all’interno di un mondo a parte, a costi contenutissimi ma con prenotazione obbligatoria per poter soddisfare tutte le richieste e mantenere la sostenibilità del luogo.

La prossima visita, dal titolo “i misteri della natura e i pasti della tradizione contadino-montanara” sarà il 17 novembre, con ritrovo nell’Oasi per le 9.30, direttamente al rifugio. A seguire escursione con esplorazione degli angoli del bosco e delle opere (come la carbonaia o la neviera) lasciate dai popoli montanari e pasto della tradizione contadina (crostini fritti di pizza gialla – con farina di mais, soffritto di maiale con patate e peperoni sottaceto) condito da ottimo vino locale.Infine video-proiezioni sulla biodiversità dell’Oasi e riflessioni sulle esperienze naturalistiche appena svolte.

La prenotazione, obbligatoria, può essere fatta al numero 3398305044. Il costo è di 15 euro per il pranzo (facoltativo) e 2 per l’escursione.

Per tutte le informazioni:
Telefono = 3398305044
Email = montagnadisopra@wwf.it
Web = www.rifugioacquadellevene.blogspot.com

L’inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it