Mirabilia 2013 – C’era una volta

Mirabilia – C’era una volta

Salve inguaribili viaggiatori,
in occasione di Mirabilia 2013, dopo aver visto la compagnia Olandese “Daad” in “Le Salon de la Mort” la sera ho guardato in anteprima nazionale lo spettacolo “C’era una volta” della compagnia italiana “Ondadurto Teatro”.

Lo spettacolo “C’era una volta” è del genere teatro Urbano ed è molto più di uno spettacolo su principesse ed eroi.

Attraverso gesti acrobatici, macchine scenografiche in movimento, effetti pirotecnici, giochi d’acqua ed una sapiente scelta musicale davanti ai nostri occhi si è materializzato un mondo incantato dove i confini tra il Bene ed il Male diventano deboli con una Cappuccetto Rosso cattiva ed una Biancaneve che a sua volta diventa Matrigna.

Lo spettacolo dura 60 minuti ed averlo visto di sera con lo splendido Castello di Fossano a fare da scenografia, ha reso l’atmosfera ancora più fiabesca.

Lo spettacolo “C’era una volta” è composto solamente da 8 attori/attrici, ma vedendo lo spettacolo nasce il sospetto che in realtà siano molti di più, vista la velocità dei cambi d’abito e di scenografia che mettono in atto gli attori stessi.

Molto bella è anche la frase finale dello spettacolo “C’era una volta”, infatti la voce narrante chiude la storia con: “Dove c'è molta luce l'ombra è più nera. C'era una volta, c'era allora o forse mai”.

Per maggiori informazioni sul festival Mirabilia 2013, vi suggerisco di guardare il sito: www.festivalmirabilia.it mentre per sapere le prossime date dello spettacolo “C’era una volta” potete dare un’occhiata al sito della compagnia “Ondadurto Teatro” che è: www.ondadurtoteatro.it

Questo è stato solo un momento di Mirabilia 2013, se volete leggere l'articolo finale di questo mio viaggio nelle Langhe, dovete cliccare su: Mirabilia 2013 - Considerazioni finali, mentre se volete leggere dall’inizio la mia esperienza a Mirabilia 2013, non vi resta che cliccare su: Un inguaribile viaggiatore a Mirabilia

Alla prossima
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it