Isola d'Elba
L’isola d’Elba

L’isola d’Elba

Salve Inguaribili Viaggiatori,
durante questa primavera che alterna tempo freddo a momenti estivi, vi voglio raccontare di un’isola dove è possibile trovare interessanti attività in ogni stagione dell’anno, l’Isola d’Elba, facilmente raggiungibile grazie ai numerosi collegamenti marittimi da Piombino a Porto Ferraio.

Confronta i prezzi dei biglietti dei traghetti per l'isola d'elba per risparmiare e ricordati che prima prenoti, più risparmi.

All’isola d’Elba, ci sono stata molti anni fa d’estate e poi più di recente in autunno ed in entrambe le occasioni mi sono innamorata di questa isola, posta nel mar Tirreno tra il canale di Piombino e il canale di Corsica; la più grande delle isole del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Il clima mediterraneo è possibile godere di una lunga estate per apprezzare le meravigliose spiagge e anche di un autunno o di una primavera mite per poter fare lunghe passeggiate sui numerosi percorsi da trekking, grazie ai quali ci si immerge nella macchia mediterranea che ricopre la zona montuosa dell’isola.

La spiaggia che ho apprezzato di più è l’incantevole Fetovaia, duecento metri di sabbia bianchissima attorniata da un promontorio ricoperto di ginestre, lecci e alti cespugli che crea un sipario naturale a questa baia dal mare cristallino.

Un’altra chicca imperdibile è la spiaggia di Cavoli che viene annoverata tra le spiagge dell’isola più adatte alla famiglia, ma che è l’ideale anche per chi ama il divertimento e la mondanità essendo teatro nella stagione estiva di divertenti beach party e di altri eventi interessanti che potete leggere al seguente link https://www.traghetti-elbareservation.it/calendario-eventi-2018.

In posizione privilegiata in quanto protetta dai venti dal Monte Capanne è una insenatura divisa tra sabbia granulosa e bassa scogliera da cui è possibile cimentarsi in divertenti tuffi nel mare cristallino. Sul lato orientale di Cavoli è visitabile, con piccole imbarcazioni, la Grotta Azzurra, grotta marittima che deve il suo nome alla particolare trasparenza del mare che all’interno della grotta restituisce particolari riflessi sulle pareti e al fondale in base all’inclinazione della luce del sole.

Le uscite in barca per visitare la grotta partono da Marina di Campo, una delle cittadine costiere più turistiche dell’Elba che da piccolo insediamento di pescatori e marinai è diventata centro della vita dei vacanzieri non solo per le numerose botteghe artigiane, i molti negozi e ristoranti ma anche per gli stabilimenti balneari attrezzati e l’ombreggiata pineta.

L’Isola d’Elba è caratterizzata dai piccoli borghi, ricchi di storia e cultura come il piccolo paesino di Sant'Ilario, incantevoli paesini arroccati sui monti con inaspettate terrazze sul mare da cui godere, da aprile ad ottobre, del mite clima isolano e da affascinanti e suggestivi luoghi senza tempo come l'Eremo di Santa Caterina a Rio nell'Elba.

Le gioie che l’isola regala ai visitatori non sono solo per gli occhi ma anche e soprattutto per il palato, grazie ai sapori forti ed antichi delle tipicità elbane. Le ricette della tradizione sono fortemente contaminate dal periodo di dominanza spagnola, tra i piatti da assaggiare assolutamente vi è lo stoccafisso alla riese, ovvero il merluzzo essiccato accompagnato da acciughe sotto sale, cipolla, pomodori, basilico, prezzemolo, peperoni verdi, olive nere, pinoli, capperi e ovviamente olio, peperoncino e sale.

Altra specialità riese ha un nome particolare, il gurguglione, stufato di verdure a base di peperoni e melanzane oppure è possibile gustarsi un piatto di riso al nero di seppia, o di totani ripieni, o del famoso cacciucco, ma anche il polpo lesso, gli zerri fritti o le sardine ripiene; il tutto accompagnato da un bicchiere del buon vino elbano, come l'Elba bianco, l'Elba Rosso, il Rosato, l'Ansonica, il Moscato o l'Aleatico.

Calendario eventi realizzato da TraghettiPer Elba

 

Calendario eventi realizzato da Traghetti Per Elba

 

Booking.com