Giornate Fai autunno Campania

Tornano le giornate Fai Autunno Campania

Le giornate Fai Autunno Campania ritornano

Andiamo a scoprire i beni fai visitabili in Italia questo mese

Autunno, tempo di visitare: è questo che sembra dirci il Fai con la sua nuova edizione delle giornate Fai Autunno, che ci porteranno a scoprire oltre 1000 luoghi d’Italia generalmente chiusi, poco accessibili oppure dimenticati dalla memoria di un popolo che ogni giorno di più perde la sua storia.

Le giornate si terranno domenica 15 ottobre, e coinvolgeranno, come sempre accade quando si parla del Fai, beni di tutti i tipi: ville antiche, palazzi, musei, luoghi pubblici, mete da escursione e trekking e tanto, tantissimo altro.

Andiamo quindi a dedicare i nostri articoli di ottobre a tre regioni specifiche e ai loro beni più preziosi.

Partiamo dalla Campania: ecco le mete imperdibili per il prossimo weekend delle giornate Fai Autunno

Giornate Fai Autunno Campania - Baia di Ieranto (Napoli)

La Baia di Ieranto, inserita nell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, si divide in due aree, la Baia Grande e la Baia Piccola, separate da Punta Capitello. Percorrendo il sentiero che parte dall'abitato di Nerano, è possibile arrivare alla Torre, scendere fino alla spiaggia o visitare gli antichi edifici rurali, ovvero le strutture di pertinenza della cava restaurate dal FAI, che si affacciano sul mare, silenziosi testimoni di un passato di duro lavoro e fatica.

Note: aperta domenica dalle 10 alle 18, con contributo

Giornate Fai Autunno Campania - Miniera di Zolfo Saim (Altavilla Irpina - Avellino)

Dopo 120 anni di vita, dal 1983 la S.A.I.M. non estrae più lo zolfo dalla miniera, che aveva ormai raggiunto una quota inferiore al livello del mare. Lo stabilimento infatti oggi produce zolfi per l’agricoltura, usati come fertilizzanti e correttivi, e per l’industria, da una materia prima purissima ricavata altrove dalla raffinazione degli idrocarburi.
Il prodotto viene macinato, miscelato e poi insaccato e preparato per la consegna. Del grande impianto un tempo in piena attività, che dava lavoro ad un migliaio di dipendenti, oggi resta attiva solo una parte, mentre sopravvivono come patrimonio di archeologia industriale le strutture ed i macchinari che per molto tempo hanno permesso alla S.A.I.M. di contribuire allo sviluppo dell’agricoltura, dell’industria e dell’artigianato italiani.

Visite a cura dei Volontari FAI Giovani Avellino e Apprendisti Ciceroni del Liceo Scientifico Del Liceo Scientifico De Caprariis di Altavilla Irpina.

INIZIATIVE SPECIALI

Incontro esclusivo per Iscritti FAI e Amici FAI con un anziano minatore del posto e la prof.ssa Cecilia Valentino, autrice del libro “La città sotterranea” in cui narra delle testimonianze dei minatori della miniera di Tufo. ORE 11:00 su prenotazione.

Note: orari apertura: 09:30 - 13:00 / 14:00 - 18:00, con piccolo contributo di 3 euro

L'inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it