Giornate Fai autunno 2017

Tornano le giornate Fai d’Autunno 2017

Andiamo a scoprire i beni Fai in visita esclusiva in Italia questo mese.
Esistono beni esclusivi del Fai. Non dimentichiamo che le giornate d’Autunno sono innanzitutto un’occasione in cui la fondazione, che lavora molto bene, ricorda al suo pubblico il suo valore per farsi apprezzare ancora di più con nuove iscrizioni.

Quindi esistono dei beni visitabili solo per gli iscritti Fai, ma con la possibilità di iscriversi in loco. Vediamone alcuni, andando in regioni in cui non sono ancora passato qui su “inguaribile viaggiatore”.

Giornate Fai autunno 2017 - Friuli Venezia Giulia

Palazzetto Diana Santarossa (Polcenigo - Pordenone)

Edificio sei-settecentesco, formato dall'unione di corpi inizialmente distinti. Tra fine '800 e inizio '900 era sede dell'Albergo e mescita Corona, uno dei più antichi del borgo. Durante la Grande Guerra fu occupato dalle truppe austro-ungariche. Oggi lo stabile, completamente restaurato, è diviso in due unità abitative, di cui una ad uso privato. Mobili antichi e calore d'altri tempi creano un ambiente raffinato e suggestivo.

INIZIATIVE SPECIALI Dimostrazione tecniche d'artigianato locale: lavorazione del legno PER INFORMAZIONI Email pordenone@faigiovani.fondoambiente.it

Giornate Fai autunno 2017 - Marche

Palazzo Monte Baldassini - Giardini (Pesaro - Pesaro-Urbino)

Palazzo Del Monte Baldassini fu costruito nella seconda metà del XVI sec. per iniziativa del Marchese Ranieri Del Monte, generale di Guidubaldo II Della Rovere.

La paternità del progetto, incerta, è stata variamente attribuita a Filippo Terzi, Nicola Leonardi o Guidubaldo Del Monte, figlio del marchese e celebre architetto, matematico e trattatista. Il palazzo, acquistato da Marcantonio Gozze, divenne nel 1715 proprietà dei Baldassini, quando la figlia di Marcantonio sposò il Marchese Francesco Maria Baldassini.

Il palazzo non è mai stato completato: la facciata principale presenta il paramento in mattoni a vista e le finestre prive delle riquadrature in pietra. Al centro della facciata domina il grande portale bugnato con sovrastante balcone cinquecentesco in stile veneziano.

Sul fronte interno una loggia a cinque arcate immette nel giardino all’italiana, che rispecchia una sistemazione di tradizione cinquecentesca, secondo la tipologia dell’hortus conclusus e del giardino formale.

INIZIATIVE SPECIALI Passeggiata tra i luoghi dell'itinerario tematico "La Repubblica delle lettere" a cura della Prof.ssa Maria Chiara Mazzi - prenotazione obbligatoria tel. 392 1264077 (orario ufficio) PER INFORMAZIONI Email faigiovani.pesarourbino@fondoambiente.it

Giornate Fai autunno 2017 - Sicilia

Palazzo Niscima (Caltagirone - Catania)

Il Palazzo Niscima è un semplice e austero edificio settecentesco, dalla disadorna facciata, mentre notevole è la galleria balconata che si sporge sul retro verso il panorama circostante.

Nel Palazzo si consumò il delitto efferato contro la Baronessa di Niscima e il furto dei suoi favolosi gioielli.

Non si conosce il nome del progettista nè la data di costruzione, probabilmente ricostruito nella seconda metà del XVIII secolo. Nell' immobile sono presenti due portali gemelli ad arco a tutto sesto affiancati da lesene doriche.

Il ballatoio è sorretto da mensole sagomate con aperture architravate sormontate da cornicioni ad arco a sesto ribassato. Sicuramente è un'architettura "minore", molto "provinciale", di una nobiltà che per cultura, per gusto o per aspirazione non esprimeva niente di più. Questo palazzo è stato messo in evidenza in occasione della Giornata FAI d'AUTUNNO.

VISITE A CURA DI Istituto Comprensivo Maria Montessori: classi 3 A, 3B, 3C Scuola Secondaria di Primo Grado INIZIATIVE SPECIALI Descrizione del racconto dello storico Domenico Amoroso sul delitto della Amoroso sul delitto della Baronessa di NISCIMA e il furto dei suoi favolosi gioielli.

L'inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it