Tra Giffoni e i Picentini: cinema, cultura e turismo

Salve inguaribili viaggiatori,
promuovere un’eccellenza per valorizzare un territorio. Basta un po’ di think lateral per rendere quello che è probabilmente l’evento più mediatico di tutto il Sud Italia in una vetrina per il riscatto di un’intera provincia, ancora troppo sconosciuta, quella delle Colline salernitane che, tra gli altri comprende Giffoni Valle Piana, sede e organizzatore del Giffoni Film Festival che da anni ormai raduna giovani di tutta Italia per l’appuntamento coi loro idoli di celluloide.

Solo per fare un esempio, quest’anno sono stati ospiti Richard Gere, lo scrittore e tutto il cast dei Braccialetti Rossi, Carolina Crescentini, Max Giusti, Hello Kitty (che festeggiava i 40 anni) Severus Piton di Harry Potter e tantissimi altri.

Ma tutto intorno a Giffoni c’è un panorama meraviglioso che val bene una visita. La stessa Giffoni, innanzitutto, è sede dell’associazione nazionale Città della Nocciola, con il laboratorio della nocciola italiana, corredato da mostra fotografica e giochi sempre legati al prodotto principe della zona.

A Montecorvino Pugliano, invece, c’è il convento di Santa Maria della Misericordia con veduta panoramica del Borgo di Salerno, il museo contadino presso il Borgo abbandonato ed infine il museo del cavallo. Prima di Valle Piana, c’è anche l’altra zona di Giffoni, ovvero Giffoni Sei Casali, con il Museo di Arte Ambientale, magari da visitare gustando la tipica crespella, dolce inimitabile della zona, la caratteristica veduta del borgo di Sieti, e dimostrazione della lavorazione (al momento, se prenotata) della nocciola Giffoni IGP.

In tutto questo, chiese antiche e palazzi nobiliari la fanno da padroni, incantandoci con la loro alta maestosità. Altre golosità aspettano i visitatori ad Acerno, patria della mitica fragolata DOP, rigorosamente in contenitori di ceramica di Vietri, il tutto mentre si sosta all’antica Cartiera, si fa visita alla cattedrale, sede vescovile, e all’antica chiesetta di Madonna delle grazie.

Ma per chi non volesse allontanarsi troppo dalle casette del cinema di Giffoni, si può restare nell’antica ramiera, sede dei masterclass e degli incontri esclusivi durante il festival per ragazzi.

L’antica ramiera, a sua bolta ex-vetreria, e un esempio di architettura restaurata durante l’ultimo decennio, dalle forme proporzionate ed eleganti, quest’anno sede di convegni, di incontri tra start-up e finanziatori (geniale l’idea degli e-thanks, tra le altre), e di una mostra di pittura, divisa in diverse sezioni, a cui hanno partecipato anche gli artisti irpini Generoso Vella e Francesco Roselli. Giffoni e i picentini.

Oltre il cinema, un territorio da scoprire.

L'inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it