Cogne
Guida turistica e di viaggio di COGNE

Cosa fare a Cogne

Nel profondo dell’affascinante e bella Valle d'Aosta si trova il poco conosciuto villaggio da favola di Cogne (1.534 m), situato all'interno dei confini del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il parco nazionale più antico d'Italia.

Cogne è uno dei luoghi più caratteristici della valle: un grande e verde prato, le vecchie miniere, gli stambecchi del Gran Paradiso, il pizzo delle cime, insomma un posto superbo come fuori dal mondo

Se stai cercando una fuga alpina, l'hai trovata. Tra prati tentacolari, sempreverdi riccamente colorati e fitti e sentieri verso vette che aspettano di essere esplorati, Cogne è un gioiello fuori dai sentieri battuti in Valle D'Aosta.

Tutto ciò che devi sapere per la tua visita, dal parcheggio al cibo alle cose migliori da vedere, è racchiuso in questo post!

Sono tante le attività proposte a Cogne a seconda della stagione! Dai un'occhiata al sito di Cogne Turismo per scoprirli tutti. Ecco solo alcuni esempi:

Escursione

Se l'escursionismo è il tuo forte, allora adorerai la quantità di sentieri che ci sono nel Parco Nazionale del Gran Paradiso ea Cogne.

L'estate è la stagione delle escursioni, in particolare da fine aprile a fine giugno. Alcune escursioni particolarmente belle sono quelle al Lago di Loïe e alle cascate di Lillaz fino alle cascate del Biolet.

Scopri tutti i diversi percorsi escursionistici e scegli in base al tuo livello di esperienza!

Le guide alpine di Cogne (www.guidealpinecogne.it) vi portano alla scoperta del massiccio del Gran Paradiso, d'inverno come d'estate. In programma: escursionismo, trekking, alpinismo, canyoning e persino arrampicata su ghiaccio.

Visita il Parco Nazionale del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è una splendida area montuosa con panorami indimenticabili e una storia unica. Vittorio Emanuele dichiarò l'area Riserva Reale di Caccia per proteggere lo stambecco residente, anche se si esonerò dal divieto.

Suo nipote ha quindi limitato completamente la caccia nel parco e all'inizio degli anni '20 ha proclamato il Gran Paradiso il primo parco nazionale d'Italia.

Con incredibili opportunità escursionistiche e ricreative, questo parco è una tappa obbligata per ogni amante della montagna.

Birdwatching

Cogne ed il Gran Paradiso è il paradiso del birdwatching! Ti sfidiamo a cercare di individuare (e nominare) le 100 specie che popolano questo parco.

Sciare

Una delle attrattive principali di questo paesino della Valle d'Aosta è la stagione invernale perfetta per la neve. Cogne offre numerose possibilità di sci e snowboard sui suoi percorsi di discesa, dallo sci nordico allo sci di fondo allo snowpark per bambini.

Lo sci è facile e comodo, poiché Cogne dispone di impianti di risalita propri che si vedono dal centro del paese, un po' quello che succede anche a Pila.

In alta quota, inoltre, avrai maggiori possibilità di avvistare animali selvatici unici come lo stambecco, che è la mascotte del Parco Nazionale Gran Paradiso!

Osserva il foliage autunnale

La mia parte preferita della visita a Cogne è stata assistere all'incredibile fogliame autunnale e all'infinita diffusione degli alberi lungo i pendii delle montagne.

Il fogliame è il sogno di un fotografo, quindi chiunque ami viaggiare con la propria fotocamera dovrebbe assicurarsi di mettere in valigia alcune schede SD extra per la bellezza che vedranno!

Tieni d'occhio il picchio verde, il gallo cedrone, la silvia e, naturalmente, gli uccelli che prosperano nelle Alpi: aquile reali, avvoltoi barbuti, gracchio dal becco giallo e gracchio dal becco rosso. Quindi porta con te il tuo binocolo nelle tue avventure escursionistiche a Cogne!

Cosa vedere a Cogne

Centro città

Cogne è un piccolo paese di poco più di 1300 abitanti. Il suo affascinante centro cittadino sarà probabilmente la tua prima tappa!

Vedrai case con i tradizionali tetti valdostani, negozi unici e caratteristici hotel e ristoranti lungo le antiche strade di ciottoli. Da visitare anche la Chiesa Parrocchiale di Sant'Orso.

Cogne è la patria di intagliatori del legno altamente qualificati e alcune delle loro opere sono vendute localmente.

I merletti di Cogne

La tradizione del tombolo a Cogne risale al 1665 quando le monache benedettine, in fuga dall'Abbazia di Cluny, vennero a stabilirsi qui e iniziarono ad insegnare la loro arte alle donne della regione.

Ciò che sorprende è che la trasmissione è giunta fino a noi e continua ad essere perpetuata di madre in figlia.

Oggi nel paese sono ancora 40 le merlettaie che producono 1500 m di merletti raffiguranti animali, fiori e motivi stilizzati.

Più in generale, i valdostani sono attaccati alle loro tradizioni. Molte donne, spesso giovani, indossano ancora l'abito tradizionale con una lunga gonna colorata, un corpetto bianco e un panciotto scuro.

Prato di Sant'Orso

Il paese di Cogne è adagiato ai piedi del Prato di Sant'Orso, un vasto e incontaminato prato verde con dolci colline e vari sentieri.

È riconosciuta come una "meraviglia d'Italia" ed è un punto di osservazione perfetto delle cime e dei paesi circostanti.

Chiesa di Sant'Orso

La parrocchia è posta sotto la protezione di Saint Ours, sacerdote irlandese del VI secolo che, secondo la tradizione popolare, avrebbe migliorato i luoghi in origine non ospitali.

L'aspetto attuale dell'edificio risale al 1642. Il campanile del 1840, dopo che quello vecchio fu abbattuto per problemi di stabilità. La chiesa ha pianta a croce latina e il suo interno è composto da un'unica navata (ridecorata dal pittore Pirlato nel 1960).

L'edificio religioso conserva pregevoli altari del '700 in legno scolpito e dorato, con colonne tortili.

Una leggenda accompagnò la costruzione della chiesa di Sant’Orso di Cogne. I residenti che hanno dovuto viaggiare molto su per le montagne per andare a messa in una cappella lontana erano stanchi della lunga strada.

Decisero di costruire una nuova chiesa e iniziarono a trasportare le reliquie nel luogo prescelto, lungo il fiume. La mattina dopo, le reliquie furono trovate dall'altra parte. Segnalata sulla banca prescelta, questa stranezza si è ripetuta per diversi giorni di seguito.

Di fronte a questo fenomeno, gli abitanti, ritenendo che il segno dovesse essere divino, decisero di costruire la chiesa sull'altra sponda del fiume, dove si trova ora.

Cascate di Lillaz e Cascate del Biolet

Una delle attrazioni più spettacolari della frazione di Cogne, Lillaz, sono le cascate. Partendo da Lillaz, camminerai attraverso il piccolo villaggio che ti porta in un parco e su un sentiero di 10 minuti per raggiungere le cascate. Una volta raggiunte le cascate puoi continuare a risalire il sentiero sempre più ripido (anche se non diventa mai troppo difficile) per raggiungere la cima delle cascate.

Ma non finisce qui! Una volta raggiunta la cima delle cascate, dove c'è un ponte che si affaccia, vedrai anche un piccolo cartello per le “Cascate di Biolet” o Cascate del Biolet che dista solo cinque minuti a piedi.

Devo dire che parti del percorso non sono state ben curate (ad esempio, c'era un ponte rotto), quindi stai attento se decidi di continuare.

Se continui, alla fine raggiungerai quella che è una cascata ancora più spettacolare circondata da imponenti massi e avrai un punto di osservazione ravvicinato.

Suggerimento: ci sono due parcheggi principali a Lillaz uno accanto all'altro. Uno è il parcheggio a pagamento, mentre uno è gratuito. Quello gratuito è utilizzato dagli autobus, ma in bassa stagione turistica è vuoto! Evita il parcheggio con i parcheggi blu, altrimenti dovrai pagare inutilmente il parcheggio!

Le vecchie miniere di Cogne

Visitare le antiche miniere di Cogne, tra le più alte d'Europa a 2.000 metri di altitudine, è un'esperienza unica.

Il tour dura mezza giornata e si snoda attraverso i tunnel un tempo utilizzati dai minatori per raggiungere i giacimenti di magnetite. Un trenino d'epoca conduce attraverso la rete di gallerie, che misura in totale più di 100 chilometri.

Per raggiungere il sito è necessario percorrere il sentiero - ben segnalato - che sale dal villaggio minerario di Cogne, dove si trova il centro di accoglienza per i visitatori del Parco Nazionale del Gran Paradiso. In media, due ore sono sufficienti per percorrere il sentiero.

Valnonty

Valnonty (1.700 metri), si trova a meno di cinque minuti di macchina da Cogne, lungo il Prato Sant'Orso. È un altro luogo perfetto per l'escursionismo e le passeggiate in montagna lungo un fiume blu ghiaccio.

Sempre in Valnonty si trova il Giardino Botanico Alpino Paradisia fondato nel luglio 1955, dove si possono vedere tutti i tipi di piante provenienti da varie catene montuose di tutto il mondo.

Buono a sapersi: Cogne offre bus gratuiti per raggiungere le Cascate di Lillaz e la Valnonty. Se hai la tua auto, il viaggio è di pochi minuti tra ciascuna delle città, con parcheggio gratuito in ciascuna di esse.

Cucina tradizionale valdostana

La cucina tradizionale valdostana è fortemente influenzata dall'ambiente montano. Troverai piatti semplici e sostanziosi al centro della loro cucina con ingredienti freschi locali.

Ho trovato la maggior parte dei ristoranti di questo paesino della Valle d'Aossta e in giro per la regione che celebravano questa cucina tradizionale, quindi non è stato difficile trovare un buon pasto!

In particolare, cerca offerte come Polenta Concia, qualsiasi cosa con carne Mocetta locale o una preferita universale, la Fonduta.

Buono a sapersi: molti ristoranti della Valle d'Aosta chiuderanno intorno alle 14:30/3 del pomeriggio e riapriranno più tardi per cena. Tienilo a mente quando pianifichi l'orario di arrivo a Cogne!

Come raggiungere Cogne

Cogne si trova all'interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso

In macchina

Il modo più semplice per esplorare Cogne è raggiungerla in auto. C'è solo una strada che collega Cogne alla Valle d'Aosta, che si raggiunge presso il comune di Aymavilles e dura 21 km attraverso le montagne.

Con il bus

C'è un autobus da Aosta a Cogne. Puoi acquistare i biglietti sull'autobus/alla stazione di Aosta che è: Biglietteria Savda di Aosta – Autostazione bus – Tel +39 0165 262027.

Il periodo migliore per visitare Cogne

Ho visitato Cogne in autunno, che è stato spettacolare per vedere il fogliame autunnale, ma il tempo era piovoso e nuvoloso.

La vera risposta al periodo migliore per visitare Cogne è che dipende completamente da cosa ti piace fare!

Se ami sciare, devi recarti a Cogne a dicembre.

Se ti piacciono le escursioni, la tarda primavera è il momento giusto per visitare.

Per il fogliame autunnale meno la pioggia, prova a visitare a metà ottobre.

Poiché Cogne è più difficile da raggiungere rispetto alla maggior parte dei posti, suggerirei di passare almeno una notte in zona per massimizzare il tuo itinerario. Puoi visitare la zona in mezza giornata solo per visitare la città, ma probabilmente dovrai perderti qualcosa in quel breve periodo di tempo!

Consigli extra per visitare Cogne

  • Stai attento sulle strade. Tra tempo, lavori stradali e strade di montagna strette e tortuose, le strade possono intimidire per raggiungere Cogne. Alcuni tunnel non sono illuminati di notte (anche se sono brevi), quindi stai sempre attento quando guidi in questa zona.
  • Vestiti per tutti i tipi di tempo. In montagna, il tempo può cambiare velocemente! Mentre l'estate è tipicamente temperata e calma e l'inverno è ricco di neve, la primavera e l'autunno possono passare da cieli sereni a forti nebbie fino a piogge costanti.
  • Il parcheggio è gratuito, ma la maggior parte delle domeniche c'è un mercato che limita il parcheggio. C'è un parcheggio gratuito disponibile all'inizio della città (vedi la mappa qui sotto per la posizione esatta). C'è comunque un mercato la domenica, quindi cerca altre opzioni di parcheggio o di trasporto se hai intenzione di visitare Cogne la domenica.
  • Evita le multe quando guidi all'interno della città. Si può guidare attraverso la via principale di Cogne, ma molte strade secondarie sono ZTL o Zona Traffico Limitato, quindi accessibili solo ai residenti.

Pensieri finali su Cogne

Cogne potrebbe essere fuori mano in un viaggio in Valle D'Aosta, ma vale la pena fare una deviazione. La serenità e la bellezza naturale dei paesaggi vasti e aperti sono una boccata d'aria fresca e una fuga selvaggia dalla vita quotidiana.

Spero che questo post ti abbia convinto che Cogne è un villaggio da non perdere nelle Alpi!

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.

Ami viaggiare? Vuoi tornare a farlo in sicurezza? Anche noi e non possiamo pensare ad un viaggio senza preoccuparci di fare un’assicurazione di viaggio per proteggersi da ogni imprevisto che può accadere prima o durante il vostro viaggio, soprattutto in questo periodo in cui spesso le condizioni cambiano velocemente.

Queste sono le compagnie a cui ci rivolgiamo:

  • Frontier Assicurazioni - www.frontierassicurazioni.it

Fai un preventivo gratuito e senza impegno per verificare quale sia la migliore soluzione per te e la tua famiglia.