Bologna la Dotta, la Rossa e la Grassa

La dotta, la rossa e la grassa

Bologna la Dotta la Rossa e la Grassa

Salve inguaribili viaggiatori,
la meta che volevo oggi segnalarvi è Bologna. Ci sono molti modi per chiamare Bologna “la Dotta, la Rossa e la Grassa”, ma noi la classifichiamo solamente come una delle città più belle dell’Emilia Romagna.

Bologna è Dotta, per la sua famosa università, la più antica d'Europa, fondata già nel 1088, che ancora oggi è frequentata da tantissimi studenti italiani e stranieri, con tutti i benefici culturali che questo comporta.

Bologna è Grassa, per l'opulenza delle sue specialità gastronomiche; i tortellini sono ispirati all'ombelico di Venere, e le tagliatelle sono un omaggio ai lunghi capelli di Lucrezia Borgia.

Bologna è Rossa, per la passione politica e il colore dei laterizi che disegnano un centro storico medievale fra i meglio conservati in Europa.

Bologna si trova tra due delle città più visitate d'Italia, Venezia e Firenze, a circa un'ora di treno da ciascuna. Eppure rimane relativamente sconosciuto ai turisti in cerca di vedere i monumenti più iconici d'Italia. Questo è esattamente il motivo per cui dovresti andare!

La nostra prima volta a in questa città è stata durante il mese di settembre e sono rimasto colpito da quanto fosse poco affollato. Certo, ho visto i turisti, ma la gente del posto si è mescolata con noi così facilmente che non ce ne siamo mai accorti, il che ha dato a Bologna un'atmosfera molto locale e autentica.

Se ti stai chiedendo tutte le cose da fare a nel capoluogo di regione dell'Emilia Romagna, o se stai programmando il tuo primo viaggio, questa Guida per principianti è per te!

Le 12 migliori cose da fare a Bologna

  1. Passeggia nei portici di Bologna di notte

Se stai cercando una delle cose più uniche da fare a Bologna, in Italia, camminare per i portici è una di queste! Questa è una città che si anima di notte, con le sue tranquille strade di periferia che conducono a piazze animate. I chilometri di portici sono divertenti da passeggiare durante il giorno e ti tengono lontano dalle intemperie.

Assicurati di stare fuori fino a sera quando la luce è giusta. I portici di di questa città sono così amati, sono sulla lista provvisoria dell'UNESCO per i monumenti di Bologna!

In tutto il centro storico, i lampioni illuminano ogni angolo con sfumature luminose di arancio e oro e proiettano ombre intriganti che stimolano l'immaginazione. Cammina e vedrai che in concreto che tutti in città sono fuori: socializzano fino a tardi, cenano anche più tardi o a braccetto in una tranquilla passeggiata serale. Se stai cercando splendide foto porta il tuo treppiede. Bologna è meravigliosa di notte.

Passeggiare di notte per i portici coperti è magico

  1. Sosta in Piazza Maggiore

Il cuore di Bologna e il centro dell'azione è Piazza Maggiore. L'enorme piazza è uno spazio pubblico che si affaccia su edifici medievali secolari su tutti i lati, tra cui la cattedrale principale, la Basilica di San Petronio e il municipio.

Prendi un espresso mattutino e esci con la folla. All'angolo nord-est di Piazza Maggiore si trovano la Fontana del Nettuno, uno dei simboli della città, e la Biblioteca Salaborsa, la Biblioteca Civica.

Assicurati di vedere il commovente Sacrario dei Partigiani (il Muro dei Partigiani) un monumento ai partigiani della seconda guerra mondiale sul muro fuori dall'ingresso, lo stesso muro dove centinaia di locali furono giustiziati dai nazisti durante l'occupazione. È davvero uno dei memoriali più commoventi in Italia e da non perdere a Bologna.

Mentre esplori Piazza Maggiore, se ti imbatti in persone di fronte ad un arco e ti urlano contro, non temere, non hai incontrato dei pazzi!
Hai semplicemente trovato il Voltone del Podestà, un luogo dove il progetto architettonico permette a te ed un tuo amico di stare in archi opposti, parlare dentro i muri e potersi ascoltare a parecchi metri di distanza!

  1. Passeggia per il Quadrilatero

Cosa c'è a Bologna per i buongustai? A pochi passi da Piazza Maggiore (cercate gli enormi archi) si trova il Quadrilatero, l'antica impronta della città e il mercato più antico di Bologna.

Uno sguardo alle strette strade di ciottoli e alla vivace scena enogastronomica ti farà inseguire i caffè per il tavolo perfetto per assaporare tutto. Vai per l'aperitivo!

  1. Sali sulla Torre degli Asinelli

Alla fine di Via Rizzoli, troverete le due torri - Torri degli Asinelli e Torri Garisenda - i suggestivi simboli della città. Durante il Medioevo, le famiglie ricche hanno dimostrato il loro potere costruendo la propria torre all'interno della città, cercando di essere la più alta e la più grandiosa. Un tempo c'erano fino a 125 torri e la città ha ancora circa 25 torri oggi.

Queste due torri sono le più alte che rimangono ancora da quel giorno, e la Torre degli Asinelli è l'unica disponibile per chi vuole visitarla. Per 5 euro, potrai fare i 498 scalini che servono per arrivare in cima e avrai la migliore vista possibile di tutta la città!

  1. Fai un tour della città in bicicletta

Vedere Bologna su due ruote è uno dei modi migliori per avere un'idea delle aree che vorresti scoprire di più e vedere molto di più di quanto non farai mai a piedi.

Fare un tour in bicicletta organizzato con una guida esperta sarà uno dei momenti più divertenti che avrai qui.

  1. Visita al Teatro Anatomico Archiginnasio

L'università più antica del mondo ospita uno degli anfiteatri più interessanti conosciuto come il teatro anatomico dell'Archiginnasio. Gli studenti di medicina di Bologna nel XV secolo osservarono la dissezione di cadaveri umani in quello che si ritiene essere il primo teatro didattico nel suo genere.

Assicurati di scaricare l'audioguida gratuita prima di andare e porta un obiettivo più ampio per le immagini se puoi!

  1. Trova La Finestrella

Questa piccola gemma nascosta può essere un po’ sopravvalutata, ma vale la pena cercare per trovarla, scendendo dalle strade principali verso strade più tranquille. Bologna continua a sorprendervi dietro ogni angolo, motivo in più per scoprirla a piedi.

Intorno a Via Piella, troverai questa dolce finestrella: la Finestrella alla piccola Venezia (la finestra sulla piccola Venezia). A parte l'inaspettata e pittoresca vista sul canale, qui troverai anche alcuni dei migliori ristoranti di Bologna.

  1. Le opere di Michelangelo a Bologna

In molti non sanno che entrando nella Basilica di San Domenico, si possono vedere le opere di Michelangelo che decoravano l'Arca di Domenico, la tomba di San Domenico, fondatore dell'Ordine Domenicano.

Questo bellissimo santuario dedicato a San Domenico impiegò oltre 500 anni per essere completato poiché fu aggiunto e decorato in modo elaborato da molti artisti partecipanti, tra cui tre statue di un giovane Michelangelo, San Petronio, il patrono di Bologna, San Procolo e uno dei due angeli inginocchiato ai piedi della tomba.

La chiesa stessa ha un ingresso senza pretese ma una volta dentro, le dimensioni del complesso e gli splendidi affreschi sugli interni della cupola sopra sono mozzafiato.

  1. Esplora il quartiere Ebraico

Se desideri trovare il cuore pulsante della folla più giovane e alla moda della città, lascia che i tuoi piedi ti portino nel quartiere Ebraico, l'ex ghetto ebraico del XVI secolo.

Questa parte della città vicino all'Università è il centro di negozi alla moda, bar e ristoranti dove potrai facilmente confonderti con la gente del posto e legare davanti a un caffè.

Durante il giorno è un buon momento per andare in bicicletta o semplicemente passeggiare per le strade strette alla ricerca di arte di strada e servizi fotografici locali. Trova un caffè tranquillo per il pranzo o uno Spritz. Per i nottambuli, vale sicuramente la pena esplorare la scena dei bar del quartiere Ebraico.

  1. Parco Giardini Margherita (Margherita Gardens)

Se desideri un po’ di spazio verde, il Parco Giardini Margherita è il parco urbano più grande e frequentato della città. Cammina verso sud su una qualsiasi via di passaggio dal centro storico, attraversa l'autostrada ed entra negli splendidi cancelli in ferro battuto del Parco.

Ci sono più percorsi per camminare o correre che coprono i 26 ettari, sentieri lastricati intorno a un piccolo lago e diversi caffè.

Durante i mesi più caldi, uno dei luoghi più famosi per rilassarsi con cibo e vino è The Greenhouse, un bar incastonato tra diverse serre di fiori restaurate. La maggior parte delle sere, ti godrai musica dal vivo, letture di poesie e conferenze.

  1. Esplora la regione con una gita di un giorno da Bologna

Mentre c'è molto da vedere e da fare a Bologna e in Emilia Romagna, Bologna è a solo un'ora da due delle città più visitate d'Italia: Venezia e Firenze.

Vale la pena notare perché la maggior parte delle persone non si rende conto della vicinanza di Bologna rispetto a entrambe queste città, ma al confronto è largamente poco visitata. Sia Firenze che Venezia sono facilmente raggiungibili in treno e, se hai bisogno di un cambio di scenario, fai buone gite di un giorno da Bologna.

Se l'avventura è più la tua velocità, noleggia un'auto per qualche giorno ed esplora le piccole città e paesi fuori Bologna. Ci sono così tante gemme nascoste nelle montagne dell'Appennino: da fantastici ristoranti Michelin e splendidi castelli alla storia unica della seconda guerra mondiale e toccanti memoriali dei giorni nostri che ci ricordano il passato e le persone che hanno plasmato questa regione.

  1. La Motor Valley di Bologna

Sapevi che Ferrari, Lamborghini, Ducati, Pagani e Maserati hanno tutte sede qui fuori Bologna, nella Motor Valley?

Una scoperta davvero fantastica per i motori - scusatemi, appassionati di motori ad alte prestazioni! Ognuno di questi marchi accoglie i visitatori per visite di fabbrica e / o musei e ti invita persino a provare alcuni di essi a un prezzo (e sicuramente una patente di guida valida). Enzo Ferrari, l'uomo dietro l'iconico marchio Ferrari, è salutato da Modena e puoi visitare due musei su di lui e l'auto sportiva a 12 cilindri che lo ha reso famoso.
In questo articolo: www.inguaribileviaggiatore.it/museo-ferrari-modena/ puoi leggere la mie esperienza nel museo e le emozioni provare a guidare una vera Ferrari!!!

Combinalo con una visita a casa di Luciano Pavarotti - uno dei figli leggendari di Modena - su una Ferrari e Pavarotti Land Tour.

Cosa mangiare a Bologna e in Emilia Romagna

Parmigiano reggiano, Prosciutto e Mortadella

Il cibo italiano è popolare in tutto il mondo, sebbene ogni regione d'Italia abbia le sue specialità uniche. Ma anche tra gli italiani, Bologna e l'Emilia Romagna sono famose per la produzione e la creazione di alcuni dei piatti più deliziosi di tutta Italia! E come in qualsiasi parte del mondo, alcune scelte alimentari (carne di cavallo, per esempio) sono uniche e non necessariamente gradite a tutti.

Allora per cosa è conosciuta Bologna? Qui ci sono solo cinque prelibatezze bolognesi preferite, anche se ci sono molti altri cibi bolognesi da provare.

La Trifecta - Parmigiano reggiano, Prosciutto e Mortadella. L'Emilia Romagna è una zona con ottimi salumi e formaggi. Il parmigiano reggiano e prosciutto è prodotto proprio qui nella regione secondo le rigide linee guida DOP.

Vino - Il terreno dell'Emilia Romagna è perfetto per la produzione di vino rosso Lambrusco e Pinoletto, un vino bianco leggermente frizzante. Questi sono solo alcuni dei vini tradizionali prodotti qui e ti divertirai a conoscerli tutti!

Pasta “al ragù” - il tradizionale ragù bolognese, noto in italiano come “al ragù”. La tua idea di Pasta al Sugo di Carne non ha scampo!

Tortellini in brodo - I tortellini sono la pasta tipica bolognese, ripieni di carne o formaggio e il modo tradizionale di gustarli è in brodo. Semplice e delizioso!

Aceto Balsamico di Modena - Infine, se non assaggi nient'altro a Bologna, assicurati di provare l'autentico Balsamico di Modena, uno dei cibi più rinomati della regione. Così tanto tempo e attenzione sono dedicati alla preparazione del balsamico e la sua produzione lo rende uno dei migliori tour gastronomici a Bologna.

Basti dire che è la cosa più lontana dall'aceto che tu abbia mai assaggiato. Delizioso su tutto - soprattutto formaggio e gelato - il balsamico autentico è l'oro liquido di un buongustaio!
In questo articolo puoi leggere la nostra visita all'acetaia: www.inguaribileviaggiatore.it/acetaia-leonardi.

Muoversi a Bologna

Il modo più semplice per spostarsi a Bologna è a piedi, ed è un vero piacere farlo. Oltre 38 chilometri di portici medievali coperti - bellissime strutture architettoniche degne di essere viste da sole - fiancheggiano le strade intorno al Centro Storico) e invitano a passeggiate informali tra i bolognesi mentre si recano al lavoro o si godono un cappuccino o un gelato pomeridiano.

Camminare è un ottimo modo per vedere il meglio di Bologna. Ci siamo sentiti molto sicuri e protetti camminando con la nostra attrezzatura fotografica all'aperto e visitando la città.

Se hai bisogno di una pausa dal camminare, Bologna ha anche un comodo autobus su cui puoi salire per spostarti. Acquista un Citypass presso l'Infopoint in Piazza Maggiore che ti darà più viaggi in città. Anche le biciclette e le Vespe sembrano divertenti, anche se come turista, ti consiglio di stare lontano dal traffico diretto durante il tuo primo viaggio.

Bologna è una città operaia con uno stile di vita italiano rilassato: la colazione inizia presto la giornata e dura fino a tarda mattinata. Il pranzo inizia intorno alle 13:00; L'aperitivo inizia tra le 18:00 e le 19:00; poi la cena inizia alle 8. La Grassa! Se non hai familiarità con l '"Aperitivo" - l'Happy Hour italiano - trova il tempo per andare ogni giorno. I bar locali offrono cibo con le tue libagioni, gratuitamente o solo pochi euro. Puoi anche decidere di saltare del tutto la cena.

3 ristoranti da provare a Bologna

Ci sono così tanti ottimi posti dove mangiare a Bologna, dai ristoranti familiari locali alle esperienze culinarie gastronomiche di alto livello.

Non puoi davvero sbagliare! Ecco 3 dei miei posti preferiti che puoi visitare tutto in un giorno: iniziare la giornata con un drink al caffè all'Aroma Cafe, un pranzo a base di pasta da Sfoglia Rina, un fantastico gelato alla Cremeria Santo Stefano e per cena l'eccellente Trattoria Serghei!

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

SCHEDA TECNICA BOLOGNA

Per ulteriori informazioni:
Comune di Bologna
Settore Marketing Territoriale
Unità Informazione e Accoglienza Turistica
Piazza Maggiore 1/E
40100 Bologna
Tel. 051 239660 - 051 6472113 Fax 051 6472253
Email: [email protected]

Siti Web:
Comune di Bologna: www.bolognaturismo.info

Pinacoteca di Bologna: www.pinacotecabologna.it

Come si raggiunge:
In auto:
Bologna e’ ben collegata a con le maggiori città italiane. Con Milano, Firenze e Roma la città e’ collegata con autostrada del sole A1.
Autostrada A13 collega la città di Bologna con Ferrara, Padova e Venezia mentre la A14 collega la città di Bologna con Rimini e Ravenna.
In treno:
Bologna è facilmente raggiungibile in treno, trovandosi lungo la linea Milano-Roma e Venezia-Rimini.
In aereo:
L’aeroporto G. Marconi di Bologna è collegato con un bus alla stazione ferroviaria, passa ogni 15 minuti e impiega circa mezz'ora.
Distanze: Roma 398 Km, Milano 225 Km, Venezia 159 Km. (fonte Google Maps)
Periodo consigliato: estate, primavera.

Spero ti sia piaciuta la mia guida di viaggio sulle migliori cose da vedere a Bologna, non dimenticare di aggiungere questa guida alla tua bacheca Pinterest.
Cosa vedere a Bologna