bandiere blu campania

Bandiere Blu Campania: ancora una volta promossa

Bandiere Blu Campania: l’importante certificazione per il mare pulito tocca ben 15 località della regione Campania

Sono ben 15, quest'anno, le spiagge in Campania che si guadagnano l'ambita Bandiera Blu. Un dato che riconferma la Campania come la regione più premiata dalle Bandiere Blu per quanto riguarda il Centro-Sud.

Il prestigioso riconoscimento internazionale è assegnato ogni anno dalla Fee (Foundation for environmental education) secondo criteri legati alla gestione del territorio, per la qualità delle acque di balneazione, ma anche per il turismo sostenibile, l'attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche.

In totale, in Italia, sono 163 i comuni premiati contro i 152 del 2016 con la Liguria che si conferma in testa alla classifica con 27 Bandiere Blu. Seguono la Toscana con 19 località e le Marche con 17 comuni. Con un nuovo ingresso (Sapri) la Campania conquista 15 bandiere e il quarto posto in classifica nazionale.

Andiamo a vedere quindi quali sono le spiagge premiate quest’anno per la regione Campania

Napoli

  • Massa Lubrense – Baia delle Sirene – Marina del Cantone – Marina di Puolo – Recommone
  • Anacapri – Faro/Punta Carena – Gradola/ Grotta Azzurra

Salerno

  • Positano – Spiaggia Arienzo – Spiaggia – Fornillo – Spiaggia Grande
  • Capaccio – Varolato /La Laura/Casina d’Amato – Licinella – Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci
  • Agropoli – Torre San Marco – Trentova – Spiaggia Libera Porto – Lungomare San Marco
  • Castellabate – Lago Tresino – Marina Piccola – Pozzillo/San Marco – Punta Inferno – Baia Ogliastro
  • Montecorice – San Nicola – Baia Arena – Spiaggia Agnone – Spiaggia Capitello
  • San Mauro Cilento – Mezzatorre
  • Pollica – Acciaroli – Pioppi
  • Casal Velino – Lungomare/Isola – Dominella/Torre
  • Ascea – Piana di Velia – Torre del Telegrafo – Marina di Ascea
  • Pisciotta – Sud (Ficaiola, Torraca, Gabella) – Nord (Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca)
  • Centola – Marinella – Palinuro (Le Saline, Le Dune, Porto)
  • Vibonati – Torre Villammare – Santa Maria Le Piane – Oliveto
  • Sapri- Cammarelle -Lungomare di Sapri – San Giorgio

Piccola analisi: la Costiera (sia Amalfitana che Sorrentina) si conferma florido regno di bellezze marine e le località più vicine alla Calabria ottengono per l’ennesima volta il meritato riconoscimento. Parliamo, ad esempio, di Sapri e Vibonati.

Particolarmente interessante l’ennesimo exploit di Massa Lubrense, che condivide con la ben più famosa (e costosa) Anacapri il riconoscimento ambito.

Infine troviamo spiagge che ormai potremmo definire classiche, basti pensare a tutte quelle di Castellabate o di Agropoli, ma anche il meraviglioso trittico Pollica - Acciaroli - Pioppi, dove il blu del mare si sposa con lo splendido verde della vegetazione. Non resta altro da fare che preparare i costumi e girare più spiagge possibili per quest’anno.

L’inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it