Alla scoperta del Vermont

Salve inguaribili viaggiatori,
le migliori stazioni sciistiche dell’est degli Stati Uniti e paesaggi straordinari rendono il Vermont una destinazione imperdibile per gli amanti del turismo a contatto con la natura.

Le montagne sono una componente così essenziale dello stato del Vermont da fargli guadagnare l’appellativo di Green Mountain State, dal nome della catena montuosa che l’attraversa. Ma c’è di più: quando questo territorio raggiunse l’indipendenza nel 1777, il rivoluzionario Dr. Thomas Young propose di chiamare il nuovo stato “Vermont” dal francese “Verts Monts” (letteralmente, monti verdi), a ribadire il legame di questo territorio con il suo paesaggio.

Le Green Mountain, facenti parte della catena degli Appalachi, vantano cime di tutto rispetto, con i 1.339 metri del Mount Mansfield, i 1.291 metri di Killington Peak ed i 1.244 metri di Mount Ellen, oltre a rinomate stazioni sciistiche, come Killington, Stowe, Sugarbush e Stratton.

Gli amanti dello sport avranno pane per i loro denti, con attività che spaziano dallo sci di fondo a quello di discesa, dalle corse in slittino alla pesca su ghiaccio.

Il Vermont non è solo una destinazione da visitare in inverno, infatti il Vermont è celebre per i colori caldi, dalle mille incantevoli sfumature, delle foglie dei suoi alberi in autunno.

I numerosi sentieri del Long Trail, il più antico tracciato escursionistico a lunga percorrenza esistente in America, sono perfetti per farsi catturare dalle tinte variegate del fogliame durante un energetico giro in mountain bike o un’escursione a piedi.

Il re incontrastato dei boschi del Vermont è l’acero, la pianta da cui si produce il celebre sciroppo. La linfa della pianta diffonde aromi coinvolgenti, soprattutto nei mesi che vanno da febbraio ad aprile, garantendo un’esperienza sensoriale a tutto tondo. Durante delle vacanze in montagna in Vermont, una visita a un’azienda produttrice di sciroppo d’acero ugarhouse è da non perdere. Ogni anno St. Alban ospita anche un festival interamente dedicato allo sciroppo d’acero, il Vermont Maple Festival.

 

Il Vermont vanta un’ampia gamma di sistemazioni per ogni budget, dagli hotel più moderni ai country inn, dove si respira un’atmosfera accogliente e familiare. Sono numerosi anche i campi da golf, ideali per chi approfitta di offerte montagna in Vermont nella bella stagione.

La città di Burlington, una delle mete più frequentate del Vermont, coniuga lo splendore naturale con la sofisticatezza urbana, grazie a boutique eleganti, teatri, ristoranti raffinati e un’effervescente vita notturna. Dopo una colazione rinvigorente a base di pancake allo sciroppo d’acero, potrai scegliere se trascorrere la giornata facendo trekking o praticando sport acquatici su Lake Champlain.

In Vermont sono ancora numerosi i paesini dove il vecchio fascino del New England sopravvive intatto, con comunità accoglienti e un fiorente artigianato.

Proprio nel Vermont, a Waterbury, ha sede la celebre Ben&Jerry’s, un marchio storico del gelato made in USA, i cui stabilimenti sono aperti al pubblico. Nel parco che circonda la fabbrica, cornice ideale per un picnic, pascolano liberamente le mucche.

I resort del Green Mountain State sono facilmente raggiungibili in auto da Boston, New York o Montreal, rendendo un weekend in montagna in Vermont un’aggiunta ideale a una vacanza in una grande città dell’est degli Stati Uniti o del Canada. Per chi preferisce spostarsi in aereo, Burlington International Airport e Rutland-Southern Vermont Regional Airport sono collegati con i principali aeroporti americani. Infine, il Vermont è raggiungibile anche in treno da Washington, D.C. o New York con una linea chiamata “The Vermonter”, che consente di ammirare dal finestrino una rapida successione di paesaggi incantevoli: così il divertimento comincerà ancora prima di arrivare a destinazione!

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it