Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia

Thailandia - La terra della bellezza - Wat Phra Kaew

Wat Phra Kaew il complesso di templi e palazzi di Bangkok

Salve inguaribili viaggiatori,
durante il vostro viaggio in Thailandia, un capitolo di approfondimento è necessario per conoscere meglio il Wat Phra Kaew, ovvero il complesso di templi e palazzi situato nel cuore di Bangkok.

L'inguaribile viaggiatore che arriva a Bangkok con un volo last minute non può esimersi dal vistare quella che è zona più turistica della città, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e che si gira a piedi in tutta tranquillità, considerato che tutte le attrazioni sono a poca distanza una dall'altra.

La zona più turistica di Bangkok trae origine da quella che era in principio una piccola isola artificiale, Ko Ratanakosin, creata verso la fine del 700 tracciando un canale intorno al Mae Nam Chao Phraya.

In quest'area è possibile scoprire il cuore della città, dove si trovano tutti i templi e i palazzi che rievocano l'antico splendore di Bangkok, primo fra tutti il maestoso Palazzo Reale, il Phra Borom Maharatchawong, antica residenza del sovrano.

Wat Phra Kaew

Il Wat Phra Kaew è una vera e propria città nella città di Bangkok, che si estende per quasi 100 ettari, ed offre uno scorcio di come poteva essere Bangkok prima della sua occidentalizzazione.

Costruito dal re Rama I come sala delle ordinazioni, il wat phra kaew è il tempio buddista più sacro della Thailandia.

Ospitando la statua del Buddha di smeraldo portata qui dal re Rama I, si credeva che provenisse dall'India e avrebbe portato prosperità ovunque risieda. Lo stile del tempio è "Rattanakosin", il vecchio stile di Bangkok simile a Ayudhya, la vecchia capitale.

La fama del Wat Phra Kaew attira non solo devoti buddhisti, ma anche frotte di viaggiatori, il che rende, a volte, la zona piuttosto caotica.

Da non perdere il Buddha di Smeraldo che è poi l'attrazione principale che viene custodito all'interno di un boht decorato e sorvegliato da due enormi giganti mitologici, i yaksha; così come da non mancare è una visita al palazzo Borombhiman, residenza di Rama VI.

Molto affascinante anche Palazzo Amarindra e il Chakri Mahaprasat, che rappresenta il più grande edificio del Palazzo Reale, che indossa una facciata con tratti ispirati non solo al gusto locale, ma anche e soprattutto al rinascimento italiano.

Wat Pho

Dal Grand Palace, è una breve passeggiata per Wat Pho. Se hai fame, ci sono molti piccoli ristoranti vicino al molo o sulla strada parallela al fiume.

A sud del Grand Palace, Wat Pho è il tempio del Buddha sdraiato. Fu costruito dal re Rama I ed è famoso soprattutto per la statua del Buddha sdraiato lunga 46 m.

Wat Pho è anche noto per avere la più grande collezione di immagini di Buddha, sparse per l'intera area del tempio.

Per visitare il tempio principale dove risiede la statua, devi toglierti le scarpe e metterle in un sacchetto di plastica rosso che ti fornita quando entri.

Puoi donare 20 baht per una ciotola da 0,5 baht da donare nelle ciotole, ma ci sono più monete che ciotole, quindi le ultime sono sempre più piene.

Il luogo di massaggio tailandese a Wat Pho è un altro punto forte per i visitatori. Infatti qui è dove è stata istituita la prima scuola di massaggi tailandesi e se sei un po’ fortunato, puoi anche frequentare un corso di massaggio.

Da sottolineare

  • Il biglietto include acqua (fredda) gratuita che puoi ottenere in un angolo dell'area principale del tempio
  • Siamo stati in grado di tornare al tempio con il biglietto dello stesso giorno per un massaggio

Ingresso: 100 baht

Wat Arun

Dall'altra parte del fiume da Wat Pho, Wat Arun è uno dei templi più fotogenici che io abbia mai visto. Conosciuto come il tempio dell'alba, è un tempio buddista ma il nome deriva da Aruna, il dio indù del sol levante. Qui fu tenuto il Buddha di smeraldo prima che fosse trasferito nel Grand Palace dal re Rama I.

Con tre distintive torri bianche in stile Khmer conosciute come Prang, non è grande come le altre due, ma molto particolare con il suo esterno bianco con piatto in porcellana colorata.

L'attuale tempio che vediamo è stato costruito a metà del XIX secolo dal re Rama II, con la torre centrale alta 79 metri. Le scale sono abbastanza ripide e puoi solo salire al primo livello e non più in alto nello stupa principale.

Per andare da Wat Pho a Wat Arun, uscite verso l'angolo nord-est e dirigetevi verso il fiume. Troverai lì il molo e per attraversarlo è di 4 baht a persona. È facilissimo da trovare e corrono frequentemente - circa 5 minuti ciascuno.

Ingresso: : 50 baht

Il nostro viaggio virtuale in Thailandia continua su: Phuket mentre se volete rileggere dall'inizio questo articolo, non vi resta che andare su: il viaggio in Thailandia

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

SCHEDA TECNICA Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia

Per ulteriori informazioni:
Ente Nazionale per il Turismo Thailandese
Via Barberini 68 - 00187 Roma
tel. 06 42014422/26 - fax 06 4873500
Email: info@turismothailandese.it

Ambasciata di Thailandia
Via Nomentana 132 - 00162 Roma
tel. 06 8622051

Ente Nazionale per il Turismo Tailandese
Ufficio centrale
1600 New Phetchaburi Road, Makkasan, Rachathewi
Bangokok 10310
tel. 0066 2 250 5500 - fax 0066 2 250 5511 –
Email: center@tat.or.th

Siti Web:
sito ufficiale dell'Ente Nazionale per il Turismo Thailandese: www.turismothailandese.it

Come si raggiunge:
In aereo:
La maggior parte dei viaggiatori arriva all’Aeroporto Internazionale Suvanrnabhumi di Bangkok perché è collegato da voli diretti con l’Europa tramite voli giornalieri operati dalle principali compagnie aeree del mondo.

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Bangkok
CRC Tower
Cancelleria Diplomatica: 40mo piano
Ufficio Consolare e Visti: 27mo piano
87 Wireless Road, Bangkok 10330
Tel.: +66-2-2504970 - Fax.: +66-2-2504985
E-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it
Web: www.ambbangkok.esteri.it

Corrispondente Consolare in Phuket (competente per le provincie di Phuket, Krabi, Nakhon Si Thammarat, Narathiwat, Pattani, Pang-Nga, Pattalung, Satun, Songkhia, Surat Thani, Trang, Yala)
68/203 moo 1 T. Chalong A. Muang
Phuket 83130
Telefono: +66 (0) 76 263923 - Fax: +66 (0) 76 367153 - mobile : +66 (0)88 7612637
E-mail : consolare.phuket@gmail.com

Consolato onorario in Chan Mai (competente per le provincie di Chang Mai, Chang Rai,Mae Hong Song, Phayao, nan, Lampang, Lamphun, Phrae, Uttaradit, Sukothai, Tak, Phitsamulok, Kamphaeng phet, Phichit and Petchabun)
19 Soi 9 Sirimungkalajarn Road
Muang District, Chiangmai 50200
tel: +66 (0) 53 212925 - fax:+66 (0) 53 224832 - cell:+66 (0) 81 8825252
E-mail: vleelam@sd01.med.cmu.ac.th

Documenti: Per i cittadini italiani serve il passaport o che deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e almeno due pagine libere rimanenti per l’apposizione del visto. I turisti, per legge, sono tenuti a portare sempre con sé il proprio passaporto originale.
Non è necessario il visto d’ingresso per soggiorni per motivi di turismo non superiori ai trenta giorni
Fuso orario: + 6 ore, rispetto all’Italia durante l’ora solare; (+ 5 durante l’ora legale).
Voltaggio energia elettrica: La corrente elettrica è di 220 volt (50 cicli) in tutto il Paese.
Valuta: L’unità monetaria è il Baht (sigla THB). 1 Euro = 40,2931 THB - 1 THB = 0,0248 Euro
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna.
Periodo consigliato: Varia a seconda della zona della Thailandia che si vuole visitare.

Alcune fotografie del Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia

Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia
Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia Wat Phra Kaew Tempio del Buddha di Smeraldo Bangkok Thailandia