Viaggio in Etiopia - Il rito d’iniziazione del salto del toro
Il rito d’iniziazione del salto del toro

Il rito d’iniziazione del salto del toro

Ma c’è un altro rito d’iniziazione, più spettacolare e coinvolgente a cui, con un pò di fortuna e qualche birr, si può assistere: il Salto del toro.

Sono varie le tribù che lo praticano e noi oggi andiamo a vederlo in un villaggio Hamer.

Sono le due del pomeriggio e tutto il sole e il caldo dell’Africa sembrano concentrati tra queste capanne.

Nello spiazzo davanti a me donne dai corpi forti e muscolosi cantano e ballano sollevando nuvole di polvere.

Indossano gonnellini di pelle ornati con perline e conchiglie, veri capolavori sartoriali. I capelli sono intrecciati e colorati con una mistura di burro e ocra.

Portano bracciali e cavigliere, sonagli e cerchietti tra i capelli. Le donne sposate sfoggiano una pesante collana di pelle e ferro (il bignere), differente la tra prima e la seconda moglie.

Gli uomini se ne stanno in disparte. Si sono abbelliti con tanti gioielli ma soprattutto si sono truccati usando tutta la loro creatività e fantasia.

Quello che ho davanti è una cerimonia antica e non fatta per i turisti. E’ una festa privata in cui noi “farangi” siamo ospiti paganti, accettati con un misto di indifferenza e fastidio.

Le donne proseguono a danzare in cerchio per ore, apparentemente instancabili. I suoni delle trombette si fanno sempre più striduli, in un crescendo di eccitazione.

Spesso le donne della famiglia del "festeggiato", si fermano e incitano gli uomini a colpirle con un ramo secco che lascia profonde ferite sanguinanti sulle schiene.

Le frustate sono sopportate con spavalderia e richieste in spregio a un dolore che viene vissuto come testimonianza dell'amore per il proprio fratello.

Il rituale del salto del toro

Un rituale lungo ore, vibrante e cruento, che alla fine ti coinvolge e ti trasmette una forza e una passione primordiali.

Ti ritrovi a “tifare” per quel ragazzo che, nudo davanti a centinaia di persone, affronta una prova che decide il destino della sua vita.

Se riuscirà a saltare da un toro all'altro senza cadere e senza aiutarsi con le mani, per sei volte, sarà considerato un uomo e potrà possedere del bestiame, sposarsi e avere figli.

Altrimenti sarà frustato, umiliato e esiliato dal villaggio.

Siamo di fronte a qualcosa difficile per noi da capire, ma forse non dobbiamo comprendere, solo osservare e accettare una cultura totalmente diversa dalla nostra e ringraziare per aver avuto il privilegio di esserci e di tornare a casa con ricordi che non sbiadiranno mai.

Domani andremo verso Omorate, e se volete leggere dall'inizio il mio racconto lo trovate nell'articolo: Viaggio in Etiopia.

L'inguaribile viaggiatrice Barbara Mattiuzzo
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

Se anche tu vuoi condividere con altri viaggiatori, l’esperienza del tuo ultimo viaggio (o week end) non devi far altro che contattarci!!!

SCHEDA TECNICA VIAGGIO IN ETIOPIA - IL SALTO DEL TORO

Per ulteriori informazioni:
Ambasciata d’Etiopia in Italia
Via Andrea Vesalio, 16-18
00161 Roma
Tel: +3906441616325 - Fax: +390644291715
Orari di apertura: Dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00
Email: info@ethiopianembassy.it
Sito internet www.ethiopianembassy.it

Come si raggiunge:
In aereo:
Esistono voli diretti da Roma/Milano ad Addis Abeba, bisogna invece effettuare almeno 1 scalo se si parte dagli altri aeroporti italiani.

Ambasciata
AMBASCIATA D’ITALIA ADDIS ABEBA
Villa Italia –Kebenà
P.O.Box 1105 - Addis Abeba
Tel. 00251-(0)-11-1235684 – 00251 (0)11-1235685
Fax 00251-(0)-11-1235689
e-mail: ambasciata.addisabeba@esteri.it
Sito web: www.ambaddisabeba.esteri.it
Cellulare di emergenza (attivo 24 ore): 00251-(0)911-247513

Documenti:
Per i cittadini italiani serve il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi ed il Il visto turistico che può essere ottenuto anche all’arrivo all’aeroporto di Addis Abeba al costo di 50 euro oppure prima di partire all’ambasciata di Etiopia in Italia
Fuso orario: + 2 ore rispetto all'Italia; + 1 ora quando in Italia vige l'ora legale;
Voltaggio energia elettrica: Tensione: 220 V - Frequenza: 50 Hz - Consigliamo di munirsi di una spina universale. A causa dei frequenti black out, la presenza dell’energia elettrica non è garantita in tutte le ore del giorno, soprattutto al di fuori della capitale

Valuta: L’unità monetaria è il Birr delì’Etiopia ETB). (1 Birr delì’Etiopia ETB = 0,03 euro - 1 euro = 31,89 Birr delì’Etiopia ETB).
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna ma sono consigliate le vaccinazioni contro tifo, tetano, epatite A e B, poliomielite, difterite, meningite e rabbia.
E’ anche suggerita la profilassi anti-malarica qualora ci si rechi in zone fuori della capitale e al di sotto dei 2000 metri.
Periodo consigliato: Tutto l’anno tranne che nei mesi di giugno e luglio in quanto è la stagione delle piogge.

Alcune fotografie del rito d’iniziazione etiope del salto del toro

Il rito d’iniziazione etiope del salto del toro Il rito d’iniziazione etiope del salto del toro
Il rito d’iniziazione etiope del salto del toro Il rito d’iniziazione etiope del salto del toro