Petra

Petra, la nuova meraviglia del mondo moderno

Cosa fare a Petra in Giordania

Una guida per la prima volta alla visita del sito archeologico di Petra in Giordania, con tutte le informazioni che devi sapere, da come arrivarci, al periodo migliore per visitarlo e quanto costa.

L'antica città di Petra, situato nelle profondità delle montagne della Giordania meridionale, è un maestoso monumento all'ingegno e all'artigianato dell'umanità.

La città, patrimonio mondiale dell'UNESCO e una delle nuove sette meraviglie del mondo, è situata in una conca ed è stata scolpita nella pietra rosa delle montagne circostanti.

Costruita dai Nabatei come capitale intorno al 100 aC, la città era un'importante città commerciale che controllava le principali rotte commerciali tra il Mediterraneo, il Mar Rosso e il Golfo Persico.

L'evidenza archeologica mostra che i suoi abitanti erano in grado di controllare l'approvvigionamento idrico per mezzo di una serie di dighe e cisterne, e questo ha permesso alla città di prosperare nell'aspro ambiente desertico.

La maggior parte dei visitatori visita questo sito patrimonio mondiale dell'UNESCO nel sud della Giordania come parte di una gita di un giorno ed è un peccato perché ci sono molte cose da fare a Petra per tenere occupati i visitatori per almeno alcuni giorni.

Cose da fare a Petra

Potresti aver visto le immagini di Petra – o della sua struttura più famosa, il Tesoro – in riviste, documentari o film – ma è solo quando sei lì che inizi a provare un vero senso di soggezione per il luogo.

Petra ha fatto da sfondo a molti film, tra cui Indiana Jones e L'ultima crociata; un omaggio al suo mistero e al suo fascino che continua ad affascinare i visitatori ancora oggi.

L'accesso alla città avviene attraverso una spettacolare gola di arenaria rossa che, in alcuni punti, è larga solo pochi metri. Poco prima della fine della gola (il Siq), lo spacco nella roccia offre un'indimenticabile anteprima del monumento più sbalorditivo della città: il Tesoro.

Superato il Tesoro, la gola si apre in un'ampia pianura dove si trovano altri edifici tra cui l'anfiteatro, tutti scavati nella parete rocciosa. Ecco i miei suggerimenti su cosa fare a Petra:

Visita Petra di notte

Vedere Petra durante il giorno è un'esperienza maestosa per la maggior parte dei visitatori. Di notte, l'antica città si trasforma in quello che deve essere uno dei luoghi più magici del mondo.

Migliaia di candele guidano i visitatori attraverso il Siq (un canyon) fino alla piazza principale dove si trova il Tesoro, rendendo la visita notturna di Petra una delle cose più uniche da fare in Giordania.

È un'esperienza davvero romantica e un luogo perfetto per porre la domanda (per coloro che hanno intenzione di farlo).

La tomba dell'obelisco

Dopo aver attraversato il Centro visitatori e aver timbrato il biglietto, noterai che il mondo moderno si allontana dietro di te. Anche se c'è un breve caos da parte dei beduini locali che offrono (un po' forzatamente) passeggiate a cavallo, noterai presto che le cose si calmano.

Ognuno percorre la lunghezza del Siq al proprio ritmo. Alcuni lo attraversano di corsa per raggiungere The Treasury, altri, come me, vagano un po' più lentamente per vedere i siti.

Ad esempio, lungo il percorso verso l'ingresso del Siq ci sono alcune tombe davvero interessanti, una delle quali è la Tomba dell'Obelisco.

 Ci sono quattro obelischi piramidali - ciascuno che circonda una tomba - costruiti dai Nabatei nel I secolo a.C. C'è una figura nel mezzo, ed è piuttosto uno spettacolo, eppure così tante persone si perdono un momento per esplorarla.

Puoi anche vedere dove si tenevano le feste in onore dei Morti nella metà inferiore della struttura, nota come Bab as-Siq Triclinium. Si tratta di una semplice stanza singola con panche scolpite nella roccia su tutti e tre i lati.

Cerca tracce di antica grandezza nel Siq

Il Siq è un canyon che collega la città di Petra con il mondo esterno. È un'esperienza meravigliosa camminare su ciottoli millenari e vedere la sinuosa parete rocciosa in una moltitudine di colori.

Cerca tracce di antiche dighe e canali d'acqua utilizzati dai Nabatei per controllare l'approvvigionamento idrico della città.

Poiché il Siq era l'ingresso principale della città, i Nabatei scolpirono magnifiche statue e archi lungo il Siq.

Oggi se ne può vedere poco, ma osserva attentamente... quella che a prima vista potrebbe sembrare una gobba nella parete rocciosa potrebbe in realtà essere l'intaglio di un cammello.

Incontra i beduini

Mentre ti fai strada intorno a Petra, vedrai varie tende beduine che offrono ai visitatori una tregua all'ombra e un rinfresco.

Avvia una conversazione con i beduini – molti di loro sono di Petra e parlano un buon inglese – e chiedi informazioni sulle storie dei loro antenati che vivevano a Petra. È probabile che ascolterai una storia affascinante su com'era vivere a Petra in passato.

Escursione attraverso le montagne

Ci sono numerosi sentieri che portano gli escursionisti attraverso le montagne e verso punti panoramici mozzafiato come l'Alto Luogo del Sacrificio.

È un ottimo modo per scoprire rovine meno conosciute come Little Petra, oltre ad ammirare colorate e strane formazioni rocciose. Questo è un clima desertico, quindi indossa un abbigliamento appropriato (un berretto e scarpe da trekking adeguate sono un must) e porta molta acqua e cibo.

Evita di avventurarti fuori dal sentiero e assicurati di tornare al cancello principale prima che faccia buio. Informazioni su guide e sentieri possono essere ottenute presso l'ufficio Petra all'ingresso principale.

Il Monastero è un altro dei punti salienti di Petra. Situato tra le montagne sopra Petra, è un'escursione moderatamente difficile verso la cima, soprattutto nel caldo pomeridiano.

Un'alternativa all'escursionismo al Monastero è salire su un mulo. È divertente e a volte piuttosto straziante, ma ci arriverai in buona forma! Una corsa di sola andata per il Monastero costa dieci dinari (circa 15 euro).

Il Tesoro

Conosciuto anche come "Al Khazneh, il famoso sito Instagram di Petra è ciò che la maggior parte dei turisti viene a vedere in Giordania e dove molti trascorrono la maggior parte del tempo durante la loro visita a Petra. Il Tesoro è davvero magnifico e così incredibilmente ben tenuto.

Sapevi che Petra fu scoperta da uno studioso svizzero solo circa 200 anni fa? Stava facendo ricerche in Giordania, ed è per questo che si chiama 'The Lost City'. Riesci anche solo a immaginare di imbatterti in questo! Petra è stata successivamente dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO il 6 dicembre 1985.

Il Tesoro è uno dei templi nabatei meglio conservati al mondo. Protetto da una valle, il sito è stato costruito per essere riparato da vento e pioggia sin dal primo giorno.

Assicurati di trascorrere un po' di tempo per stare in piedi, guardare e ammirare. Il Tesoro è in realtà coronato da un'urna funeraria. Questo presumibilmente nasconde il tesoro di un faraone, secondo la leggenda locale. Tuttavia, finora non è stato trovato nulla.

Preparati a essere assillato dai commercianti locali e dai proprietari di asini qui al The Treasury. Li ho trovati incessanti, quasi al punto che ha iniziato a sminuire l'esperienza.

Dall'ingresso di Petra, attraverso The Six e The Treasury, ci vogliono circa 30-40 minuti a un ritmo ragionevole.

Punti di vista del Tesoro

Stai cercando di catturare uno scatto iconico di “Tesoro” di Petra? Devi salire in cima alla piattaforma (molto alta) direttamente dietro il Tesoro. Gli uomini beduini locali ti diranno che non ti è permesso salire questa via da solo. Potrebbero avere ragione, non lo so. Ma la verità è che la salita è impegnativa e devi salire con un beduino puramente per trovare la strada.

Non riesco a credere che non ci fossero scale, impugnature di metallo o persino cartelli che dicevano di non andare. È stata una salita piuttosto insidiosa che ho trovato davvero impegnativa. Molti beduini si offriranno di prenderti per circa 6 JOD.

C'è una piccola tenda in cima dove comprare il tè o riposarsi – ci sono anche dei gattini molto carini.

In alternativa, c'è un punto di vista più vicino e più facile a destra del Tesoro. Il percorso non è particolarmente ben segnalato, quindi potrebbe essere necessario chiedere a un locale.

Infine, il punto di vista finale è un'escursione molto più lunga. Partendo dalle Tombe Reali, è un percorso di circa 1 ora lungo un punto panoramico molto simile al primo. Non hai bisogno di una guida per questo percorso.

Acquista souvenir autentici

Petra/Wadi Musa è un ottimo posto per fare acquisti per l'artigianato tradizionale giordano e nabateo. Puoi visitare varie tende beduine a Petra (vicino alle rovine romane) e conoscere la cultura delle varie tribù e le iniziative della comunità locale per migliorare i mezzi di sussistenza dei beduini.

Questi luoghi hanno una modesta collezione di argenteria, sculture in pietra, ricami e ceramiche. C'è una varietà più grande nella township di Wadi Musa.

La Nabatean Ladies Cooperative di Wadi Musa è un'iniziativa che si concentra sulla produzione e vendita di argenteria e gioielli a grossisti e turisti, creando così posti di lavoro per le donne della township. La cooperativa gestisce un modesto punto vendita lungo la strada principale di Wadi Musa.

Visita un hammam

Dopo una giornata di trekking attraverso Petra, non c'è modo migliore per lenire quei muscoli doloranti e liberarti della polvere e della sabbia che fare una visita in un hammam (o bagno turco).

Ci sono diversi hammam a Wadi Musa (la cittadina adiacente a Petra) che servono clientela sia maschile che femminile. Una tipica sessione di hammam consiste in un bagno di vapore, uno scrub corpo e un massaggio con olio.

Come arrivare a Petra

Se soggiorni nel centro di Wadi Musa, Petra è a pochi passi di distanza. Gli hotel più fuori spesso gestiscono una navetta gratuita per il centro visitatori un paio di volte al giorno, anche se ciò significa che sei limitato a orari fissi. Altrimenti ci sono molti taxi fuori dal centro visitatori, specialmente nel pomeriggio, e pagherai circa JD5 all'interno di Wadi Musa.

Se stai guidando verso Petra, sono 236 km (circa 3 ore) dalla capitale giordana Amman a Petra attraverso la più veloce Desert Highway o 255 km (4,5 ore) attraverso la più lenta ma più panoramica King's Highway. Oppure dalla località costiera di Aqaba a Petra sono 126 km in auto (2 ore).

C'è un parcheggio gratuito a Petra di fronte alla fermata dell'autobus, di fronte all'hotel Petra Moon. Questa fermata dell'autobus è anche il punto in cui puoi prendere gli autobus JETT che collegano Wadi Musa ad Amman e Aqaba se viaggi in Giordania con i mezzi pubblici.

Quanto costano i biglietti per Petra?

Petra è uno di quei posti in cui più a lungo rimani, migliore è il valore. Un biglietto di un giorno costa JD50 (70 euro) a persona, ma un biglietto di due giorni costa solo JD55 e un biglietto di tre giorni JD60. I bambini sotto i 15 anni entrano gratis. Questi sono i prezzi se soggiorni in Giordania; se fai una gita di un giorno e non rimani nel paese durante la notte, il prezzo è JD90.

Paghi anche JD90 se visiti Petra il giorno in cui arrivi nel paese, ma se torni il giorno successivo puoi ottenere un rimborso di JD40. È possibile acquistare i biglietti presso il centro visitatori in contanti o con carta di credito. Puoi anche raccogliere mappe, guide e assumere una guida (JD50–100).

Se hai intenzione di visitare altri siti in Giordania, puoi anche ottenere un Jordan Pass che include l'ingresso a Petra più 40 altri siti e musei in tutto il paese, tra cui Jesash, la Cittadella di Amman e il Wadi Rum. I pass costano JD70 per un giorno di ingresso a Petra, JD75 per due giorni o JD80 per tre giorni e puoi acquistarli online.

Qual è il periodo migliore per visitare Petra?

Il periodo migliore per visitare la Giordania è durante i mesi primaverili e autunnali: marzo, aprile e maggio o settembre, ottobre e novembre. In questo periodo dell'anno è solitamente secco ma non troppo caldo, con temperature medie elevate comprese tra 19°C e 28°C.

L'estate può diventare molto calda con temperature medie elevate che raggiungono i 33°C a luglio e agosto, e pochissima ombra sul sito, quindi evita la parte più calda della giornata. L'inverno è la stagione più tranquilla per visitare Petra, ma può essere fredda e piovosa. Gennaio vede circa otto giorni di pioggia e temperature medie comprese tra 2 e 13 ° C.

A che ora apre e chiude Petra?

La biglietteria di Petra è aperta tutti i giorni, dalle 6:00 alle 18:00 in estate e dalle 6:00 alle 16:00 durante l'inverno. Il sito chiude intorno al tramonto e i periodi più tranquilli per visitare Petra sono solitamente la mattina presto e il tardo pomeriggio.

Petra è aperta anche il lunedì, mercoledì e giovedì sera quando il Siq e il Tesoro sono illuminati da candele per Petra by Night. I biglietti costano 17 JD (24 euro) e il tour inizia alle 20:30 e termina alle 22:30. È molto popolare, quindi consiglierei di tornare indietro in modo da poter vivere la magia del Siq lontano dalla mischia dei visitatori.

Quanto tempo dovrei trascorrere a Petra?

Molte persone visitano Petra durante una gita di un giorno, ma poiché è un sito così grande, devi prepararti per una lunga giornata e concentrarti sui punti salienti: la passeggiata lungo il Siq fino al Tesoro, l'Anfiteatro, la Strada Colonnata, Qasr al-Bint e Tombe Reali. Se hai un'intera giornata puoi anche aggiungere la passeggiata fino al Monastero, che è di circa 45 minuti a tratta.

Pernottare a Wadi Musa la sera prima significa che puoi raggiungere il sito presto prima della folla delle gite di un giorno: potresti anche aggiungere Petra by Night se sei lì nel giorno giusto.

Se hai tempo, due o tre giorni ti danno il tempo di vedere le attrazioni di Petra a un ritmo più tranquillo. Puoi anche aggiungere alcune delle escursioni di Petra come il ripido sentiero per l'Alto Luogo del Sacrificio (4–5 ore) o il sentiero Al Khubtha (2–2,5 ore) per quei famosi panorami fino al Tesoro. E con più tempo potresti anche visitare la Piccola Petra, a 9 km di distanza.

Cosa devo indossare a Petra?

Dato che camminerai su un terreno sabbioso e roccioso e coprirai alcuni chilometri, scarpe da passeggio o scarpe da ginnastica robuste sono la soluzione migliore.

Poiché la Giordania è un paese musulmano, è consigliabile coprirsi spalle e ginocchia: ho indossato un top e pantaloni di cotone a maniche lunghe. Non è necessario che le donne si coprano i capelli, anche se una sciarpa è un utile scudo dal sole e dalla polvere.

La mattina presto può essere fresca se visiti Petra in primavera o in autunno, quindi è utile uno strato extra o un impermeabile in inverno. C'è poca ombra intorno al sito archeologico, quindi porta un cappello o una sciarpa e occhiali da sole e non dimenticare un sacco di crema solare.

Quanto dovrò camminare?

Petra si estende per ben 60 chilometri quadrati, quindi finirai per camminare molto. Ma se diventa troppo ci sono cammelli, asini e cavalli e carrozze.

Una corsa in carrozza dal centro visitatori al Tesoro costa circa JD20 (28 euro). È una facile passeggiata di 15 minuti in discesa, quindi potresti voler salvare la corsa fino al ritorno in quanto è una dura fatica sul sentiero sabbioso che torna all'ingresso dopo una giornata di cammino.

Ci sono gestori di asini e cammelli in tutto il sito se vuoi un passaggio in qualsiasi altro momento. I più trafficati sono gli asini che portano i visitatori su per i gradini del Monastero e quelli per un'ora di cammino dalla città vecchia al Siq alla fine della giornata, ma ce ne sono molti in giro, quindi dovresti essere in grado di negoziare sul prezzo.

Posso prendere da mangiare e da bere a Petra?

La maggior parte degli hotel di Petra fornirà un pranzo al sacco se lo chiedi la sera prima, e c'è una fila di bancarelle fuori dall'ingresso dove puoi prendere bevande e snack come cioccolata e patatine. I prezzi all'interno del sito sono più alti, quindi vale la pena fare scorta prima di entrare.

L'acqua in bottiglia è ampiamente disponibile presso le bancarelle dentro e fuori il sito, ma è una buona idea portare una bottiglia d'acqua ricaricabile con un sistema di purificazione in modo da poter fare il pieno con l'acqua del rubinetto, sia per risparmiare denaro che per ridurre i rifiuti di plastica che sono diventando un problema crescente.

C'è un misto di posti dove mangiare e bere all'interno di Petra, dalle bancarelle del tè beduini e semplici chioschi ai caffè, e c'è persino un ristorante completo vicino al museo chiamato The Basin dove puoi pranzare a buffet e una bottiglia di vino (potresti aver bisogno di un cammello per tornare dietro!).

Cos'altro dovrei sapere sulla visita a Petra?

Petra è ben attrezzata con servizi igienici, con servizi igienici al centro visitatori, vicino al teatro e al museo.

Ci sono bancarelle di souvenir in tutta Petra (e i venditori possono essere invadenti), ma vale la pena fermarsi a una bancarella di gioielli presso il museo gestito dalla neozelandese Marguerite van Geldermalsen. È venuta in Giordania come zaino in spalla negli anni '70 e ha finito per sposare un beduino che viveva in una grotta a Petra. Ha scritto un libro sulle sue esperienze intitolato Sposato con un beduino.*

E infine, se hai bisogno di un drink dopo una lunga giornata trascorsa a camminare, alcuni dei posti migliori dove fermarti all'uscita sono il bar in stile arabo del Movenpick Hotel o il Cave Bar della Petra Guest House, un ristorante del 2000 tomba nabatea di un anno trasformata in bar.

Note finali su Petra

È facile capire perché Petra è stata votata come una delle Nuove Sette Meraviglie del Mondo nel 2007. Entrare in città è come fare un salto indietro nel tempo in un'era più semplice, quando le tribù beduine vagavano liberamente e commerciavano merci.

La città stessa ha una storia ricca e leggendaria, dalla soccombenza alle forze romane all'essere il luogo della leggendaria battaglia guidata da TE Lawrence. Una chiesa bizantina, uno dei resti dell'occupazione romana, contiene degli incredibili mosaici.

Petra semplicemente non è paragonabile a nessun altro posto sulla Terra. La piena forza della bellezza della città ti colpisce dal momento in cui entri nel Siq. Le mura di arenaria che fanno di Petra la fortezza si estendono per miglia sopra di te.

I loro modelli incisi causati da secoli di sabbia e venti che soffiano sono uno spettacolo da vedere. Una volta dentro, le incredibili strutture scolpite ti lasceranno a bocca aperta, così come le numerose tombe reali sparse per il sito.

Le uniche persone che lavorano a Petra sono i membri delle tribù beduine locali che hanno abitato la regione per secoli e hanno alloggi vicino alla città. Per questo motivo, Petra non ha perso nulla del suo splendore del vecchio mondo ed è facile immaginare com'era la città durante il suo periodo di massimo splendore secoli fa.

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

SCHEDA TECNICA PETRA

Jordan Tourism Boar
P. O. Box 830688
Amman, Jordan 11183
Tel: + 962 6 5678444 - Fax: + 962 6 5678295
E-mail: [email protected] E-mail: [email protected]

Siti Web:
Visit Joordan: www.visitjordan.com/it

Come si raggiunge:
In auto: Percorrendo l’ Autostrada del deserto; Petra dista circa tre ore da Amman oppure se si percorre la panoramica Autostrada dei Re ci si impiega circa cinque ore.
Uscite da Amman dal 7° anello e seguite i segnali marroni indicanti un sito turistico.

Ambasciata:
Ambasciata d’Italia ad Amman
Jabal Al Weibdeh, 5 Hafeth Ibrahim Str.
P.O.Box 9800 Amman – 11191 Jordan
Email: [email protected]
Web: www.ambamman.esteri.it

Documenti: Per i cittadini italiani serve il passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso in Giordania.
E’ obbligatorio anche il visto che è possibile acquistarlo all'arrivo in aeroporto. Il visto turistico ha una validità di 30 giorni.
Fuso orario: La differenza oraria con l’Italia è di + 1 ora sia durante l’ora solare che l’ora legale.
Voltaggio energia elettrica: In Giordania la corrente elettrica è erogata a 220 volt, 50 Hz
Le spine possono essere a due poli rotondi (europee) oppure a tre poli piatti (inglesi). Meglio essere muniti di un adattatore universale.
Valuta: L’unità monetaria della Giordana è il dinaro (JOD). 1 EURO = 0,927 JOD 1 JOD = 1,079 EURO
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna.
Periodo consigliato: Il periodo dell'anno migliore per visitare il paese è la primavera: la temperatura è mite e il cielo è terso e pulito; altrettanto buono è l'autunno.

Alcune fotografie di Petra

Petra Petra
Petra Petra

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.