Martinica Caraibi

L'isola dei fiori: la Martinica

Guida per i visitatori della Martinica, un paradiso caraibico francese

Un viaggio in Martinica è molto raccomandato se desideri che la tua vacanza da sogno sull'isola abbia un accento francese. Questi sono i Caraibi con brio francese - bellissime spiagge di sabbia bianca, interessanti attrazioni culturali, vela di classe mondiale, un paesaggio montuoso con molte possibilità di escursioni e, naturalmente, cibo delizioso e rum locale unico.

Per avere la possibilità di girare tutta l’isola della Martinica ed ammirare così tutte le sue bellezze vi consiglio di affittare un'auto.

Una persona che atterra nell’aeroporto della capitale Fort-de-France, non ha idea di cosa l’aspetta, ma nel giro di un giorno, capisce che quest' isola gli rimarrà nel cuore per sempre.

Martinica quando andare

Con un clima tropicale, l'isola della Martinica conosce solo due stagioni:

La stagione secca e soleggiata (tra 24 ° C e 26 ° C) che inizia all'inizio di dicembre e termina all'inizio di maggio;
La stagione delle piogge (tra 26 ° C e più di 30 ° C) che va da maggio a fine novembre.

Naturalmente, tutte le guide turistiche e gli agenti di viaggio consigliano di andare in Martinica durante la stagione secca, quindi da dicembre ai primi di maggio. In effetti, anche se il sole e il caldo sono molto presenti durante la stagione delle piogge, lo svantaggio tra maggio e novembre è che ci sono molte piogge e talvolta sono importanti e violente.

Appena scesi dall’aereo avrete un’impressione fantastica, soprattutto per chi non ha mai provato il brivido di un viaggio al caldo in pieno inverno.
Subito sarete avvolti da una vampata di calore: la temperatura si mantiene, infatti, abbastanza costante tra il giorno e la sera, oscillando dai 24° ai 29°, con un'aria per niente umida, questa è la Martinica!!!

L’isola della Martinica è unica perché è lontana dal turismo di massa delle altre isole caraibiche più famose, vedi e vivi il vero spirito caraibico, non intaccato dal business del turismo.

Attività e attrazioni

La possibilità di escursione è eccellente in Martinica, con opzioni tra cui i sentieri della foresta pluviale costiera tra Grand Rivière e Le Prêcheur e una ripida salita sulla cima vulcanica del Monte Pelee.

La Martinica vanta anche un campo da golf, campi da tennis, vela eccellente e buon windsurf.

Se ami la cultura, assicurati di esplorare Fort-de-France, che ha alcune cattedrali interessanti, lo storico Fort Saint Louis e un paio di musei che esaminano la storia dell'isola.

St-Pierre ha un museo del vulcano dedicato all'eruzione del 1902 che seppellì questa piccola città, uccidendo tutti tranne uno dei suoi 30.000 abitanti.

Martinica Spiagge

Sull'isola della Martinica Caraibi si possono trovare sia bellissime spiagge (al nord di sabbia nera perché sono di origine vulcanica, al sud con sabbia bianchissima e cristallina), sia una foresta incredibilmente rigogliosa all'interno, sia un vulcano alto 1400 metri, sia decine di piccoli e caratteristici paesini situati qua e là che rendono la Martinica forse una delle più belle isole caraibiche.

Pointe du Bout, dove si trovano la maggior parte dei resort più grandi dell'isola, ha alcune piccole spiagge che sono popolari tra i visitatori.

Una scommessa migliore, tuttavia, è dirigersi a sud verso Diamond Beach, che ha file lucide di palme e un sacco di spazio per prendere il sole e sport acquatici.

A sud-est di Diamond Beach, il villaggio di pescatori di Ste. Luce è nota per le sue spiagge di sabbia bianca e all'estremità meridionale della Martinica si trova la città di Ste. Anne, dove troverai le spiagge di sabbia bianca di Cap Chevalier e Plage de Salines, due delle spiagge più belle dell'isola.

Parlando delle spiagge, della natura e dei panorami poi non c'è che dire, ti tolgono il fiato e se decidete di visitare l’isola della Martinica nel periodo a cavallo tra la stagione secca e quella delle piogge, vedrete una Martinica verdissima e stracolma di fiori coloratissimi, con i Flamboyant (alberi che quando sono in fiore esibiscono tutta la loro chioma rossa fuoco) in tutto il loro splendore.

Alberghi e resort

Fort-de-France ha un certo numero di hotel, ma se vuoi essere vicino alla spiaggia, cerca le zone del resort di Pointe du Bout o Les Trois Ilets.

Uno dei migliori hotel dell'isola, lo storico Habitation LaGrange, è un'antica piantagione situata a circa 30 minuti dalla spiaggia.

e buone scelte familiari sulla spiaggia includono Hotel Carayou e Karibea Sainte Luce Resort.

Ristoranti e cucina

Un felice connubio di tecnica francese, influenze africane e ingredienti caraibici ha prodotto una cucina molto varia.

Puoi trovare di tutto, dai cornetti freschi e foie gras alle specialità creole come il boudin o la salsiccia di sangue.

Il pesce è un ingrediente comune, tra cui aragosta e escargot, mentre i prodotti autoctoni dell'isola - banane, guava e frutto della passione - sono anche ampiamente utilizzati.

Per la raffinata cucina francese contemporanea, prova La Belle Epoque a Fort-de-France.

Tra i piatti della Martinica che preferisco ci sono il Colombo de cabri (granchi farciti), le accras de moure (frittelle ripiene di merluzzo usate come stuzzichino per accompagnare il rum), Poulet boucané (pollo affumicato con la canna da zucchero), ed il Calalou (zuppa a base di verdura, maiale o granchio).

Il Rhum Agricole locale è prodotto con succo di canna da zucchero pressato, non melassa, conferendo un sapore unico.

Cultura e storia

Cristoforo Colombo scoprì l’isola della Martinica il 15 giugno 1502, alla sua quarta spedizione verso le indie e la battezzò col nome di Martinino, l’isola delle donne, mentre gli indiani Caribi la chiamavano “Madinina”, l’isola dei fiori.

La Martinica è stata sotto il controllo francese da quando le colonie sono state stabilite nel 1635.

Nel 1974, la Francia ha concesso alla Martinica un po’ 'di autonomia politica ed economica locale, che è stata aumentata nel 1982 e nel 1983.

Oggi l'isola controlla la maggior parte dei suoi affari, ad eccezione della difesa e sicurezza.

La Martinica, conosciuta anche come Parigi ai tropici, ha una miscela unica d’influenze francesi, africane, creole e delle Indie occidentali.

Eventi e festival

Data la fama della Martinica come destinazione per la vela, non sorprende che uno dei suoi eventi più importanti sia una regata in barca straordinariamente bella chiamata Tour des Yoles Rondes.

La gara prevede imbarcazioni in legno simili a canoe chiamate yawls, che navigano intorno all'isola.

Altri eventi annuali includono una versione dell'isola del Tour de France, un festival del rum e festival di chitarra e jazz che si svolgono in anni alterni.

Vita notturna e arti dello spettacolo

In Martinica, la scelta dei divertimenti serali e notturni rispecchia le diversità e le sfaccettature di un'isola dei Carabi ricca di tradizioni e usanze ma proiettata nel nuovo millennio.

Una cosa certa è che gli abitanti della Martinica amano “fare la festa” e non vi annoierete sicuramente.
Sono rimasto molto affascinato dalla gente del posto perchè i martinicani sono cordiali, disponibili e sempre sorridenti.

Per la musica dal vivo, prova il Cotton Club sulla spiaggia di Anse Mitan, con musica jazz e musica tradizionale dell'isola.

Se hai voglia di ballare, vai a Le Zénith a Fort-de-France o nella Top 50 a Trinité. Per le arti dello spettacolo, tra cui musica classica e spettacoli di danza, il Centre Martiniquais d'Action Culturelle e L'Atrium, entrambi a Fort-de-France, sono i luoghi da visitare.

Il sorriso della gente

La cosa che mi è piaciuta di più dell’isola della Martinica è sicuramente l'atmosfera che la gente del luogo ti fa respirare, cordiali, sorridenti, felici di vivere.

Se durante il vostro soggiorno nell'isola della Martinica chiedete a qualcuno come va, vi sentirete rispondere “sono vivo quindi va tutto alla grande!!!”
Per loro non conta un gran che il resto, basta gioire della vita stessa, per quanto dura possa essere a volte e voi respirerete questa gioia di vivere e ne sarete fortunatamente contagiati.

Martinica mappa

Martinica mappa

SCHEDA TECNICA ISOLA MARTINICA

Per ulteriori informazioni:
Ufficio turistico
Per le informazioni: Tel. 899.199.072 (0,52 EUR + IVA al minuto)
Uffici amm.: Via Larga 7 - 20121 Milano
Email: info.it@franceguide.com

Siti Web:
Sito ufficiale del turismo in Martinica: www.france.fr/it/martinica
Ente nazionale francese per il turismo: www.franceguide.com

Come si raggiunge:
In aereo:
l’aeroporto intercontinentale Le Lamentine ha collegamenti giornalieri, con diverse compagnie aeree, con Parigi, Miami, Montreal, nonché, naturalmente, con tutte le isole dei Caraibi.

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Parigi (in Francia)
51, Rue de Varenne 75343 Paris, France.
Tel.: +33 (0)1 49 54 03 00 Fax: +33 (0)1 49 54 04 10
Consolato onorario italiano in Martinica
Boulevard Allègre, 28 - 97200 Fort de France
Tel/fax. 0596.705475
E-mail: ambasciata.parigi@esteri.it
Web: www.ambparigi.esteri.it

Documenti: Essendo la Martinica territorio francese e quindi parte dell'Unione Europea per i cittadini italiani è sufficiente la carta d'identità.
Fuso orario: 5h rispetto all'Italia, -6h quando in Italia vige l'ora legale.
Voltaggio energia elettrica: 220V
Valuta: Essendo territorio francese, la valuta è l’Euro.
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna
Periodo consigliato: Da metà novembre a metà maggio: i temporali sono rari, le temperature sono molto piacevoli e si aggirano intorno ai 28-29 gradi.
In questo periodo il clima è leggermente più fresco e secco rispetto al resto dell'anno.

Ti è piaciuto leggere questa guida sulla Martinica?
Condividilo su Pinterest ora così lo potrai rileggere più tardi:

Martinica Caraibi