Buenos Aires

Buenos Aires 48 ore nella vibrante capitale argentina

Buenos Aires 48 ore nella vibrante capitale argentina

Buenos Aires ha tutto: dai quartieri colorati al cibo favoloso ed un'atmosfera creativa che non dorme mai!!

Salve inguaribili viaggiatori
oggi cominciamo il nostro viaggio dal cuore dell'Argentina, da Buenos Aires, capitale nonché città più popolosa dell'intera nazione.

Buenos Aires è la parte più fervente e dinamica del paese, un centro culturale molto attivo dove ancora oggi sopravvivono la tradizione italiana affiancata a quelle multiculturali originarie e delle altre popolazioni qui emigrate.

E proprio in tema di emigrazione, già la stessa fondazione della città di Buenos Aires si mescola con lo “straniero”: infatti, dopo la prima fondazione del 1536, un altro spagnolo, Juan de Garay, nel 1580 fondò la seconda ed ultima Buenos Aires, battezzandola con il nome di Ciudad de la Santísima Trinidad y Puerto de Nuestra Señora de los Buenos Aires in onore del santuario di Nostra Signora di Bonaria presente a Cagliari, nella nostrana Sardegna.

Ma Buenos Aires è soprattutto passione, un fermento latino che si insegue nei colori vivaci del quartiere Boca (sì, proprio quello della omonima squadra di calcio) dove un tempo risiedevano i marinai genovesi, fra le danze tanghere che è possibile incontrare in ogni angolo della città, alla Casa Rosada di Plaza de Mayo, simbolo del potere esecutivo del paese.

Se vuoi avere maggiori informazioni sul Tango e sulla Milonga, ti suggerisco di leggere l'articolo: Guida completa al tango di Buenos Aires.

Quasi subito dopo il mio arrivo, ho iniziato a notare l'eccitante atmosfera, la storia e la cultura che fanno battere il cuore di Buenos Aires.

Sentendosi come un incrocio tra l'Europa del vecchio mondo, in particolare la Spagna, e l'appassionato fascino del Sud America in un miscuglio di meraviglie, non ci volle molto per rimanere incantati di questa città.

Ho scoperto che Buenos Aires è una degna destinazione per trascorrere diversi giorni (non esiterei a trascorrere le vacanze qui per un mese da sola) ho anche scoperto che molte persone si fermano qui per pochi giorni prima di continuare il loro viaggio ad esplorare l'Argentina o altri posti in Sud America.

Passeggia per le strade di La Boca

La Boca è un quartiere fantastico da visitare indipendentemente dal fatto che ti piaccia o meno il calcio. È l'angolo più colorato della città, pieno di case dai colori vivaci dopo un rinnovamento artistico negli anni '50.

Il distretto ha una ricca storia di migrazione e arte. Fu teatro di un'ondata di arrivi europei durante il 19° secolo. Negli anni '30 dell'Ottocento, le navi attraccarono a Buenos Aires trasportando immigrati da Genova, in Italia, che scelsero La Boca per stabilirsi.

La strada principale, El Caminito, è oggi un museo a cielo aperto. Percorrendolo troverai artisti locali e artisti di strada al lavoro, bancarelle affollate e ristoratori che ti invitano a mangiare.

Ammira la Casa Rosa in Plaza de Mayo

Buenos Aires è piena di affascinanti siti di storia politica. Nessuno è più significativo di Casa Rosada, la "Casa Rosa", che è la residenza esecutiva del presidente del Paese. È la caratteristica più distintiva di Plaza de Mayo, una delle principali piazze della città e il luogo in cui si è formata Buenos Aires.

La bandiera blu e bianca dell'Argentina che sventola in alto sopra la grandiosa struttura rosa è una delle immagini più iconiche di Buenos Aires. È stata anche l'ambientazione di molti drammi politici in passato. Durante la crisi del dicembre 2001, che vide la gente in rivolta per le strade contro il governo, il presidente dell'epoca – Fernando de la Rúa – riuscì a fuggire dal tetto dell'edificio in elicottero.

Plaza de Mayo ha assistito a molte altre proteste famose nel corso della storia. Cerca i foulard bianchi dipinti a terra attorno al cerchio al centro. Questo commemora la protesta delle madri del 1977, quando le donne i cui figli erano scomparsi durante la dittatura militare hanno marciato davanti all'edificio presidenziale.

Osservare la gente a Plaza del Congreso

Un'altra delle grandi piazze di Buenos Aires è Plaza del Congreso, un parco di giardini verdi, statue simboliche e fontane scroscianti. All'estremità occidentale della piazza si trova l'imponente Palacio del Congreso, uno degli edifici governativi più importanti della città.

Il palazzo dalla cupola verde fu costruito nel 1906 sulla base del Campidoglio di Washington DC. Se fai un tour al suo interno, puoi anche vedere la "stanza rosa", dove le donne si incontravano per discutere le politiche fino al 1951, quando alle donne fu permesso per la prima volta di candidarsi.

Plaza del Congreso è un luogo piacevole dove rilassarsi con il bel tempo. È anche il punto d'incontro per vari tour a piedi gratuiti della città.

Fai in un tour gastronomico

Non ci sono due modi per farlo, Buenos Aires è una grande città - e se stai solo 48 ore, vorrai visitarla al meglio e uno dei modi migliori per farlo è andare in un tour con un abitante del posto.

Mentre la città è conosciuta per i suoi fantastici tour gratuiti e le gite in bicicletta, siamo onesti qui, io avevo una cosa per la testa. Volevo mangiare!!!

Amo fare i tour enogastronomici urbani quando sono in viaggio (come a Roma, Istanbul e Madrid) e con poco tempo a disposizione a Buenos Aires, volevo conoscere i suoi quartieri attraverso il cibo, quindi ho deciso di unirmi a un pomeriggio tour di San Telmo con Parilla Tour.

San Telmo è una bella parte di Buenos Aires, con ciottoli sfalsati e vecchi palazzi sgretolati, ci si sente sicuramente come se fossi tornato in Europa qui. Dall'apprendimento della storia delle empanadas, al bere birra nei pub dei vecchi tempi per esplorare il famoso Mercado de San Telmo (e mangiare, mangiare, mangiare) è stata l'introduzione perfetta per conoscere questa nuova città!

Abbiamo iniziato il tour presso l'edificio del Congresso Nazionale, camminato attraverso i viali principali e gli edifici d’importanza storica, finendo a Casa Rosada (la Casa Rosa), il Palazzo Presidenziale.

Durante questo tour, abbiamo anche conosciuto il legame dell'Argentina con l'Italia. Un edificio particolare che abbiamo visto, il Palacio Barolo, aveva tutto ciò che era italiano.

È stato costruito da un architetto italiano. Il suo design è ispirato alla Divina Commedia, l'opera più famosa del poeta Dante Alighieri.

Trascorri la serata in un corso di cucina

Dato che viaggiavo da solo a Buenos Aires, ho deciso di unirmi a un corso di cucina serale con Tierra Negra e di imparare come creare uno dei miei street food preferiti a Buenos Aires.

Il cibo è spesso la mia parte preferita di una destinazione, e sapevo che mi piacerebbe portare alcune di queste lezioni a casa con me.

Ho trascorso una bella serata con nuovi amici imparando a bere yerba mate, fare chimichurri, alfajores e, naturalmente, su tutti i grandi vini, un corso di cucina è perfetto per i viaggiatori solitari come me per ottenere davvero una sensazione "unica" della città.

I murales

Una città creativa ed energica, ti viene costantemente ricordata quanto sia davvero cool Buenos Aires, specialmente con l'arte di strada e gli enormi murales commissionati che sfiorano le sue mura quasi ovunque tu cammini.

Se sei a corto di tempo, fai un tour guidato di arte di strada in uno dei quartieri locali, come La Boca. Con una storia di politica e cambiamenti sociali, la street art di Buenos Aires è più di un semplice muro: è una storia che spesso è un messaggio potente.

La mia preferita in assoluto è il grande murales di Frida Kahlo nel quartiere Palermo.

Sorseggia un buon bicchiere di vino

Ero entusiasta di sorseggiare alcuni classici argentini mentre ero a Buenos Aires.

Mentre ovviamente ho bevuto la mia giusta dose di Malbecs con una grande bistecca succosa, in realtà ho imparato ad amare anche alcuni dei vini bianchi, in particolare Torrontés (simile a un Riesling). Con un profumo dolce, in realtà è piuttosto secco, qualcosa che ho davvero amato!

Pur amando i vini italiani, devo confessare che i vini argentini non sono niente male.

Lasciati stupire da El Ateneo Bookshop

Senza dubbio, El Ateneo Grand Splendid Bookshop a Buenos Aires è una delle librerie più belle del mondo.

Nascosto nel Barrio Norte, era un bellissimo teatro degli anni '20 che un tempo ospitava sul palco famosi ballerini di tango argentino.

Chiuso il teatro lo stabile andò in disfacimento ma prima che fosse completamente rovinato fu salvato e trasformato in una bella e moderna libreria.

La maggior parte dei libri sono in spagnolo ma questo non dovrebbe impedirti di girovagare per i balconi e prendere un caffè sul palco e stare in un posto davvero spettacolare.

Visita il Cimitero di Recoleta

La scoperta di Buenos Aires non è completa se non si visita uno dei cimiteri più belli al mondo, come ho raccontato nell'articolo: Il cimitero di Recoleta.

Cose da fare con i bambini a Buenos Aires

Se stai portando i tuoi bambini a Buenos Aires, ci sono attività per famiglie che fare. Eccone alcune.

Parque de los Niños

Questo vasto parco si trova sul letto del Rio de la Plata e con un ampio spazio verde per far giocare i bambini: passare un po' di tempo libero qui è una delle cose migliori da fare all'aperto a Buenos Aires in famiglia.

Come suggerisce il nome, è stato progettato pensando ai bambini, quindi troverai parchi giochi, sabbiere e aquiloni a noleggio. Ci sono bagni pubblici, alberi e ombrelloni per fare ombra, quindi è una delle cose migliori da fare con un bambino a Buenos Aires.

C'è molto spazio per parcheggiare per la giornata con un picnic distribuito, mentre i bambini si caricano e bruciano un po' di energia!

Segui il Paseo de la Historieta

Il Paseo de la Historieta è un percorso di sculture che farà sicuramente sorridere i più piccoli! Il sentiero presenta statue di amati personaggi dei fumetti argentini e attraversa i barrio di Monserrat, San Telmo e Puerto Madero.

La statua più famosa del percorso è Mafalda, dal fumetto creato da Joaquín Salvador Lavado Tejón (alias Quino). Questa bambina argentina di 6 anni riflette sul destino del mondo e filosofeggia sull'umanità e la pace nel mondo.

Inizia il percorso da qui, all'angolo tra Cile e Defensa e porta i bambini su un percorso autoguidato per spuntare quante più creazioni possibile!

Pensieri finali Su Buenos Aires

L'orgoglio e la gioia dell'Argentina è una città straordinaria, con così tanto da fare e da vedere (e da mangiare!). Abbiamo appena scalfito la superficie: ci sono milioni di cose uniche che puoi fare a Buenos Aires.

Buenos Aires è una città che ti lascerà a bocca aperta con la sua arte, cultura, cibo, storia, bellezze naturali e la sua passione per lo sport. La città non dorme mai: ti sentirai impaziente di rimanere sveglio per non perderti nemmeno uno spettacolo.

Speriamo che la nostra guida ti aiuti a pianificare il tuo viaggio da sogno a Buenos Aires!

Se volete rileggere il racconto del mio viaggio dall'inizio, dovete andare all'articolo: Argentina, mi amor

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.