Arena di Pola o anfiteatro di Pola

Pola: guida alla città

Salve inguaribili viaggiatori,
la meta che volevo oggi segnalarvi è la città di Pola (Croazia) (in croato Pula, in sloveno Pulj)

Pola è una bella cittadina situata in Istria (Croazia) e vanta un giusto mix tra mare incontaminato, bellezze naturali, storia e cultura.

La lunga storia della città di Pola è incisa nei numerosi monumenti storico-culturali presenti e molti di loro sono parte inconfondibile del tessuto urbano. Vi voglio ricordare che la Croazia è raggiungibile in auto, anche senza pagare la vignetta della Slovenia.

Vi ricordo che per circolare per le strade in Slovenia ed in Croazia (ma anche in Austria, Germania e altre nazioni europee) è obbligatorio il Kit di pronto soccorso omologato UE ed in caso si venga fermati dalla polizia, la sua assenza comporta multe salate. Qualora ne fossi sprovvisto, ti suggerisco di rimediare comprandolo su Amazon al seguente link: Kit di pronto soccorso omologato UE ✔ Made in Italy

L'anfiteatro di Pola

Il monumento più maestoso ed importante è l'Arena di Pola (chiamata anche anfiteatro di Pola) che è anche da simbolo per la città.

L'Arena è stata costruita tra il 41 ed il 56 d.C al tempo dell'imperatore Claudio ed ampliato qualche anno dopo sotto l’imperatore Vespasiano, parallelamente alla più famosa costruzione del genere, il Colosseo di Roma.

Questa cittadina croata ha il privilegio di conservare l'unico Anfiteatro romano a tre ordini, che conservi integro tutto il suo mantello esterno; infatti né il Colosseo né l'Arena di Verona sono ancora in possesso del loro perimetro esterno.

L’anfiteatro di Pola è anche l'unico che ha quattro torri scalari, sporgenti da essa al centro di ogni quadrante.

Si calcola che l'Arena potesse contenere 20.000 persone. E' costruita in pietra calcarea dell’Istria ed è il monumento più imponente della romanità ancora presente in Istria.

Fin dal medioevo fu chiamato Arena (dal latino ărēna) per via della sabbia che ricopriva la platea anche se gli anziani del posto la ricordano, con affetto ed orgoglio, con il nome “Rena”.

Nel passato nell'Arena di Pola venivano organizzate le lotte dei gladiatori, mentre oggi viene impiegata per manifestazioni estive quali il Festival cinematografico, la Stagione operistica, il Festival equestre, concerti, ecc.

L’arena di Pola è aperta al pubblico da Aprile a Ottobre con orario di apertura alle 9.00 e chiusura che varia dalle 19.00 alle 23.00 a seconda dei mesi ed è chiusa al pubblico da Novembre a Marzo
Il costo di ingresso all'arena è di 50 Kune (circa 6,50 euro)

Il Tempio di Augusto

Il Tempio di Augusto fu costruito nel II secolo a.C. e dedicato all'imperatore Augusto e alla dea Roma. È stato utilizzato per molti scopi diversi nel corso della sua lunga storia (un tempio, una chiesa e persino un granaio) e faceva parte di un complesso di tre edifici.

Il tempio centrale principale è scomparso da tempo, ma il muro di fondo di una delle altre strutture, il Tempio di Diana, è sopravvissuto ed è stato incorporato nel Palazzo Comunale.

Durante la seconda guerra mondiale fu colpito da una bomba che lo distrusse quasi completamente. Al giorno d'oggi, è stato per lo più restaurato come era 2.000 anni fa e ospita manufatti scultorei romani.

Il Tempio di Augusto rimane l'unica parte sopravvissuta della triade del tempio originale, un punto culminante importante e una delle cose migliori da fare a Pola

Museo Archeologico dell'Istria

Uno dei modi migliori e più semplici per conoscere una città o un paese è attraverso i suoi musei, ed a Pula, una visita imperdibile è il Museo Archeologico dell'Istria. Ospita alcuni interessanti oggetti illirici, romani e medievali, ma anche il museo ha una sua storia.

Fu costruito per la prima volta nel 1800 come Museo delle Antichità, poi trasferito da un luogo all'altro prima di stabilirsi definitivamente a Pula.
Tra le sue collezioni più famose ci sono vetri, ceramiche e sculture dell'era dell'Anfiteatro, manufatti dell'era del bronzo e bellissime calligrafie medievali. Ha anche un'interessante sezione preistorica che devi visitare.

Il biglietto d'ingresso costa 20kn (circa 2,50 euro) il ridotto 10 kn (circa 1,20 euro) ed è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 23:00
Indirizzo: Carrara Street 3, 52100 Pula, Croazia

Arco dei Sergi

Un altro importante monumento presente a Pola è l’Arco dei Sergi (Port’Aurea) che venne costruita tra il 29 e il 27 prima di Cristo da parte della famiglia Sergia, in onore a tre congiunti che occupavano delle alte cariche amministrative a Pola.

L'arco era appoggiato alla porta cittadina Porta Aurea, così chiamata per le ricche decorazioni dell'arco o per la doratura dello stipite.

All'ombra di questa porta, potete fermarvi a bere una birra nel bar preferito da James Joyce.

Cattedrale di Pola

Situata nel centro storico di Pola, questa chiesa è ufficialmente la Cattedrale dell'Assunzione della Beata Vergine Maria. Conosciuta da molti semplicemente come Cattedrale di Pola, questa è una delle due chiese del quartiere.

Situata sul sito dove un tempo sorgevano un tempio di Giove e un bagno romano, la cattedrale risale al V secolo. Nel corso dei secoli ha subito numerose ristrutturazioni e ampliamenti, tra cui l'aggiunta di un campanile in pietra dell'arena.

La Cattedrale di Pula ospita una collezione di preziose reliquie scoperte durante il 1600 e continua ad essere uno dei posti migliori da visitare a Pula.

E' aperta ai visitatori tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 tranne durante le messe

Indirizzo: Trg SvetogTome 2, 52100, Pula, Croazia

Castello di Pola

Costruito dai veneziani nel 1630, il castello di Pola era una parte importante del sistema difensivo di Pola. Situato in posizione strategica su una collina (34 metri slm) in cima al centro della città che rende più facile individuare eventuali attacchi con un angolo vantaggioso.

Le aggiunte al forte originale sono state fatte nei secoli passati, il forte è uno dei posti migliori da visitare a Pula soprattutto durante il tramonto in quanto offre una vista spettacolare dei paesaggi urbani contro il sole al tramonto.

Il forte è ora sede del Museo storico e marittimo dell'Istria, che è un'altra tappa obbligata. Si trova in Gradinski uspon 10, ed è aperto dal lunedì alla domenica: dalle 8:00 alle 21:00

Bosco di Siana

A soli due chilometri dallo stretto centro cittadino, vi suggerisco di vistare il Bosco di Siana, un vero paradiso per l’anima e per il corpo.
I stretti sentieri posizionati come labirinti dietro ogni curva nascondono qualche sorpresa, qualche animaletto, oppure qualche bellissimo esemplare di flora di bosco.

Attraverso le alte chiome degli alberi timidamente penetrano i raggi solari, appena sufficienti ad indicarvi il percorso.

Qui è sempre bello, in primavera, quando il suolo è ricoperto da un tappeto profumato di ciclamini, come pure d’autunno, quando sotto le foglie cadute s’intravvedono i funghi.

I Giganti della luce

Il modo migliore per concludere una giornata a Pola è guardarla illuminarsi liberamente, in un'esplosione di colori e suoni magici.

Relativamente nuovo a Pula, lo straordinario display chiamato "I giganti della luce" è il frutto dell'ingegno del designer di illuminazione di fama mondiale, Dean Skira.

L'esclusivo display delle luci è composto da 16.000 luci collegate a più di una dozzina di gru industriali lungo il lungomare di Pola. Le luci si accendono secondo una sequenza drammatica accompagnata dalla musica, che cambia frequentemente e durante le vacanze hanno persino spettacoli speciali.

I "Giganti luminosi" illuminano il lungomare di Pula tutte le sere a partire dalle 21, e ogni ora e ogni spettacolo di luci dura 15 minuti.

Assicurati di andare sul lungomare dopo aver gustato una sostanziosa cena croata e goditi una delle cose migliori da fare a Pola durante la notte.

Agli inguaribili viaggiatori che vogliono apprezzare meglio questa città e l’intera Istria, vi consiglio di assistere alla manifestazione gastronomiche di Istrafest che si svolgeranno ai Giardini nel centro di Pola.

Infatti il 28 giugno e il 6, 13, 20 e 27 settembre 2010 si svolge questa graziosa manifestazione dove è possibile degustare ed acquistare le specialità istriane come, i pljukanci (pasta fatta in casa), il tartufo, il prosciutto crudo istriano, l'olio d'oliva, i gnocchi. E' anche un'ottima occasione per assaggiare la fritaja con tartufo nero istriano

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

SCHEDA TECNICA ARENA DI POLA - CROAZIA

Per ulteriori informazioni:
Ente per il turismo di Pola
Forum 3 - 52100 Pula
Tel. +385 52 219 197 - fax +385 52 211 855
Email: [email protected]

Siti Web:
Ente per il turismo di Pola: www.pulainfo.hr/it

Come si raggiunge:
In auto:
Dal confine di Trieste seguire le indicazioni Capodistria (Koper), poi per Buie.
In Pulmann:
Da Trieste partono giornalmente pullman di linea per Pola. Per maggiori informazioni e per consultare gli orari: www.autostazionetrieste.it
In traghetto:
Da Ancona e Pescara partono le linee di traghetto SNAV con destinazione Split/Spalato
Distanze: Roma 805 Km, Milano 540 Km, Venezia 286 Km (fonte google maps)

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Zagabria
Medulićeva, 22 - 10000 Zagabria
Tel: +385.1.48.46.386 - Fax: +385.1.48.46.384
e-mail: [email protected]
Web: www.ambzagabria.esteri.it
Consolato Generale d'Italia a Fiume
Riva 16 - 51000 Fiume
Tel: +385.51.355-200 - Fax : +385.51.355-225
e-mail: [email protected]
Web: www.consfiume.esteri.it
Vice Consolato Onorario d'Italia in Istria
V.G. Tartini, 15 - 52000 Pola
E-mail: [email protected]

Documenti:
Per i cittadini italiani basta avere la carta d’identità valida per l’espatrio
Fuso orario:
Stessa ora dell’Italia
Voltaggio energia elettrica:
In Croazia la corrente elettrica è come in Italia di 220 Volt, 50 HZ. Portatevi dietro degli adattatori perché se gli hotel o gli appartamenti sono un po' vecchiotti, potreste trovare solo prese a due fori.
Valuta:
La moneta ufficiale croata è la Kuna, divisa in 100 Lipe (1 Euro = 7,3 Kune circa).
Gli Euro vengono accettati e cambiati ovunque.
Periodo consigliato:
Tutto l’anno per visite storico-culturale, l’estate per il turismo balneare.

Ti è piaciuto leggere cosa puoi vedere e fare a Pola in Istria?
Condividilo su Pinterest ora così lo potrai rileggere più tardi:
Pola cosa vedere