Lisbona cose da vedere
Lisbona cose da vedere

Cosa vedere a Lisbona

Una splendida meta di viaggio per una città malinconica che assume un ritmo capace di fare sognare anche il visitatore occasionale.

E' tipico delle città del sud affacciate sul mare acquisire un andamento compassato che influenza anche i suoi abitanti. Quella nota malinconica la si percepisce meglio ascoltando il Fado, le canzoni che sui vascelli portoghesi i suoi naviganti cantavano in viaggio per dominare il mondo intero.

Una città che attira turisti da ovunque per le numerose attrazioni condensate nel Bairro Alto, nella centrale Baixa, per arrivare al Belèm ed al Chaido. E' li che si rivela l'identità della capitale del Portogallo.

Vediamo quindi quali sono i motivi che ci spingono a visitare la meravigliosa Lisbona.

La Baixa di Lisbona

Si tratta di un quartiere che raccoglie e rappresenta il cuore dell'intera città. E' compresa dalle rive del Tiago per arrivare fino all'Avenida da Liberada. Piazza del Rossio è stata completamente rasa al suolo, come tutta la Baixa nel tremendo terremoto del 1755. Fu merito del Primo Ministro del Re Josè I, il Marchese di Pombal, l'averla ricostruita in maniera perfetta, tanto da determinarne un simbolo di ricostruzione a regola d'arte e una speranza per il futuro.
Oggi la Piazza Rossio e le viuzze sono come quando sono state ricostruite, ricche di negozietti, ristoranti e bar ad esclusivo uso dei pedoni. Un esempio di architettura neoclassica da non perdere.

In questo quartiere merita di essere vista la Praca do Rossio che contempla la Stazione, la Praca do Commercio e l'Elevador de Santa Justa. Quando arrivate a la Praca do Rossio rimarrete abbaggliati dalla pavimentazione bianca e nera che sembra in costante movimento. Dai Lisboeti viene chiamata il mar largo ed è stata edificata dai detenuti del Castello di Sao Jorge, in seguito al terremoto.

Lo stile neo-manuelino lo si apprezza alla Stazione disegnata come un ferro di cavallo con doppia entrata.

Il Bairro Alto di Lisbona

Per secoli in questa zona risiedevano solo i benestanti, il loro intento era quello di non aver nulla a che fare con le altre zone ritenute degradate e pericolose. Fu a partire dal 1800 che le cose presero una strada differente. Gli aristocratici continuarono ad abitare questa zona ma furono affiancati da un altro gruppo di persone che oggi corrispondono ai creativi, oppure meglio noti come artisti di strada. I ristoranti, i bar e gli alberghi sono divenuti frequenti poiché i turisti hanno iniziato a frequentare questo quartiere così pittoresco.

Al Bairro Alto ci vai perché c'è il divertimento e i giovani che lo frequentano soprattutto nelle ore serali. Durante il fine settimana è la prassi frequentare i localini jazz oppure quelli dove si balla.

ll Chiado di Lisbona (la Chiesa do Carmo)

Una sorte analoga di distruzione è toccata anche a questo quartiere, devastato non dal terremoto ma dal grande incendio del 1988. Il Chiado è stato ricostruito con una incredibile precisione tanto che se si confrontano le fotografie del prima e del dopo non c si accorge della differenza.

La parola Chiado sta a significare astuto ma la si usa anche per intendere malizioso. Queste parole sono dovute ad un personaggio, Antonio Ribeiro, poeta e frate, che veniva soprannominato per l'appunto “O Chiado”. Questo quartiere è stato frequentato dal poeta malinconico portoghese Pessoa, che lo preferiva ad altri. E' il quartiere più votato alla cultura rispetto alle altre zone della città, per la presenza di teatri e numerose librerie. I negozi sono ricercati e frequentati dalle persone con un certo stile di vita.

Non si può mancare il locale preferito da Pessoa, il caffé A Brasileira, in Rua Garret, dove un tavolino in bronzo ricorda i pomeriggi del poeta a cercare l'ispirazione giusta.

Questa strada divide il Chiado con locali di lusso, oltre a pasticcerie famose in tutta la capitale.

La Chiesa del Carmo ospita le rovine in stile gotico, anch'essa distrutta nel terremoto del 1755

Belém a Lisbona

Le sponde del Tiago hanno visto la partenza di centinaia di velieri alla scoperta delle ricchezze del nuovo mondo. Il quartiere di Belèm è molto grande ed ospita giardini variopinti adornati da magnifici monumenti come il Monastero dei Jerònimos, oltre al Padrao dos Belèm costruito per svolgere contemporaneamente la funzione di fortificare la città e farsi individuare dalle navi di ritorno.

Ad ergersi sul porto di Restelo c'è la Torre di Belèm. E' il caratteristico stile gotico che prende il nome di manuelino ad indicare una fine e ricca decorazione gotica.

Il Monastero de Los Jeronimos

Il monumento senz'altro più conosciuto di Lisbona che è stato costruito nel 1505 per onorare Vasco de Gama per aver scoperto l'India. E' una struttura unica e protetta per questo motivo dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Il suo nome deriva dai monaci di San Girolamo. All'interno si trova la chiesa di Betlemme che ha dato il suo nome a tutto il quartiere. Viene ospitata la tomba di Vasco de Gama e Luis Camoes.

Le spoglie di Fernando Pessoa si trovano nel Chiostro in stile manuelino particolarmente apprezzato.

Alfama a Lisbona

Il quartiere da vivere in una passeggiata o a bordo di un tram. Le immagini da far scorrere come un puzzle che si compone sotto i vostri occhi. Piccole viette ricche di vita con le persone che sembrano vivere felici le une affianco alle altre.

Gli spostamenti a Lisbona da vivere in funicolare e ascensore

Non c'è altro modo per spostarvi che il tram, il cui movimento vi permette di cogliere l'andamento di una città ospitale e bella. A Lisbona ci sono parecchi sali scendi, i tram non si fermano mai e vi salvano dalla fatica di arrampicarvi tra le viette dei quartieri più caratteristici. La linea turistica 28 è la migliore per godere dell'Alfama in un tempo ragionevole.

Funicolari e ascensori che portano verso il Bairro Alto, non perderti l'Elevator de Santa Justa, in ferro neo gotico di fine 800. 32 metri in salita con cabine in legno che ti fanno arrivare direttamente nel Chiado davanti alla chiesa.

Vale la pena anche di visitare il Miradouro de Santa Luzia a Lisbona per godere dello splendido belvedere di questa città ricca di particolarità.

Vuoi scoprire altre curiosità su Lisbona e leggere il racconto del nostro viaggio nella capitale portoghese? Allora visita la pagina: Un inguaribile viaggiatore a Lisbona

 

 

Booking.com