Storia di Lisbona

Storia di Lisbona: breve excursus storico

Storia di Lisbona

Salve Inguaribili Viaggiatori,
dopo una notte ristoratrice nella spaziosa camera, del Grand Hotel Altis, con vista sul Tago riprendiamo il nostro racconto di viaggio con la visita di Lisbona accompagnati da una simpatica e preparata guida turistica italiana che ormai da diverso tempo vive e lavora a Lisbona, Elisa.

Il nostro tour guidato di Lisbona ha inizio da Praca Louis de Camoes, piazza che divide la zona del Chiado da quella del Barrio alto, entrambi cuore della città, e rappresenta uno dei luoghi più importanti per la rivoluzione dei garofani del 1974, che portò il Portogallo ad essere una repubblica democratica.

Al centro della piazza si erge la statua del famoso poeta epico portoghese Luis de Camoes, (foto a sinistra) che viene considerato il padre della lingua portoghese. Assai particolare, però, è ciò che c’è sotto la piazza, ovvero un grande parcheggio sotterraneo. Nella fase di costruzione di questo parcheggio sono emersi dei resti romani, fotografati ed integrati nella struttura esistente, segno che la storia di Lisbona ha inizio nella notte dei tempi.

La leggenda vuole che la città di Lisbona sia stata fondata da Ulisse che nelle sue peregrinazioni

Storia di Lisbona

arrivò sulle coste portoghesi dove incontrò e si innamoro della regina Ofiusa, creatura mezza donna e mezzo serpente, ed edificarono una meravigliosa città, ma Ulisse sente troppo forte il richiamo della sua terra e decide di ripartire ingannando la regina che nell’inutile tentativo di allungarsi sulla città per raggiungere il mare, morì. Come simbolo dello sforzo fatto rimasero le sette colline di Lisbona, disegnate dalle contorsioni finali della disperata regina dei serpenti.

Al di là delle leggende si data la fondazione della città di Lisbona in epoca fenicia, circa nel 1200 a.C., ed a partire da 205 a.C. i romani si impossessarono dei territori e li denominarono Felicitas Julia Olisipo, di questo periodo sono i resti del teatro romano, nelle zone del castello, e delle terme nella zona della Baixa. Ai romani subentrarono i visigoti per passare poi in mano dei mori nel 716, i quali le diedero il nome di Olisibona da cui nei secoli divenne Lisbona. I richiami architettonici alla dominazione araba si possono notare in molti edifici piastrellati con i famosi azulejos ed anche facendo una passeggiata nella zona di Alfama, ma di questo parleremo più tardi.

La storia di Lisbona prosegue con la riconquista da parte dei cristiani e con la proclamazione del primo re del Portogallo nel 1147 e in questo secolo la popolazione crebbe e l’antico nucleo di soli 15 ettari

Storia di Lisbona

risultò insufficiente, da qui lo sviluppo al di fuori delle mura medievali con una espansione in continua crescita.

Il regno portoghese fu particolarmente prospero anche grazie ai viaggi oltre oceano e alle conquiste delle colonie fino al XIX secolo, con l’avvento delle idee liberali della rivoluzione francese e la fuga dei regnanti in Brasile, fino al declino nel 1822 quando fu costituito il primo parlamento.

La seconda metà dell’800 e l’inizio del ‘900 rappresenta un periodo di grande innovazione per Lisbona con la costruzione delle stazioni di Sant’Apolonia e Rossio, con la messa in funzione dell’illuminazione pubblica e con la costruzione degli elevadores, delle funicolari che consentono di risparmiarsi la fatica delle ripide salite per giungere da un punto ad un altro della città. Il più famoso e turistico è l’elevador del Santa Justa, (foto a sinistra) che in realtà è una sorta di ascensore pubblico in ferro battuto in stile liberty collegato alla piazza do Carmo da una passerella nello stesso stile. Tutti questi elevadores sono a pagamento e fanno parte dei mezzi pubblici di Lisbona, quindi sono gratuiti per coloro che hanno la Lisboacard.

Solitamente vi è sempre una piccola o lunga coda per prenderli, in particolare, quello di Santa Justa e devo confessarvi che non abbiamo resistito a questa tentazione molto, molto turistica. Vi raccomando di prestare moltissima attenzione a borse

Storia di Lisbona

e portafogli in queste situazioni, in quanto è uno dei luoghi più gettonati dai ladruncoli per mettere a segno i loro colpi! Altro piccolo suggerimento è, qualora non abbiate la Lisboacard, di non fare mai i biglietti a bordo, in quanto vi è una forte maggiorazione, ma di procurarvi le tessere a punti prepagate per accedere all’uso dei mezzi pubblici.

Dopo questo breve e spero non troppo noioso excursus storico riprendiamo la passeggiata nella città di Lisbona dirigendoci verso il Barrio Alto, ma di questo vi parlo nell'articolo: Il quartiere del Fado e del divertimento, mentre se volete leggere dall'inizio il racconto del nostro viaggio, non vi resta che andare all'articolo: www.inguaribileviaggiatore.it/cosa-vedere-a-lisbona.

SCHEDA TECNICA STORIA DI LISBONA

Per ulteriori informazioni:
Turismo de Portugal (Ufficio Turistico del Portogallo)
Via Paolo da Cannobio, 8 - 20122 Milano
Tel. 02 00629000
Fax. 02 00629099
E-mail: info@visitportugal.com

Storia di Lisbona

Turismo de Lisboa
Visitors & Convention Bureau
Rua do Arsenal, 15
1100-038 Lisboa
Tel. +351 210 312 700 - Fax +351 210 312 899
Email: atl@visitlisboa.com

Siti Web:
Visit Lisboa: www.visitlisboa.com

Dove dormire
Durante il nostro viaggio a Lisbona, abbiamo soggiornato al Grand hotel Altis, per maggiori informazioni e prenotazioni: www.altishotels.com/lisbona

Come si raggiunge Lisbona:
Il mezzo più comodo e più veloce per raggiungere il Portogallo è sicuramente l’aereo.

Storia di Lisbona

Noi abbiamo volato con la compagnia TAP Portugal e vi ricordo che con TAP Portugal voli da Roma, Milano, Bologna e Venezia verso Lisbona a partire da € 114, tariffa a/r tutto compreso. Tutte le tariffe includono pasto a bordo, un bagaglio in stiva max 23 kg + max 8 kg a mano.
Check-in online e mobile check-in da 72 ore fino a 90 minuti prima della partenza del volo, con carta d'imbarco da stampare o mostrare da dispositivo mobile. App free per info su volo e destinazione scelti e notifiche automatiche via e-mail e sms sui voli acquistati.
Per promo e informazioni www.flytap.it. Maggiori info in agenzia viaggi o call center TAP tel. 02.69682334, attivo tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 20.00.

Guida utilizzata:
Ci ha raccontato la storia di Lisbona con i suoi mille aneddoti Elisa, una simpatica ragazza italiana che vive a Lisbona da molti anni e che potete contattare tramite email: bubamara.elisa@gmail.com

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Lisbona
Largo Conde Pombeiro 6

Storia di Lisbona

1150-100 Lisbona
Tel: (00351) 213 515 320
Fax: (00351) 213 154 926
E-mail: ambasciata.lisbona@esteri.it
Web: www.amblisbona.esteri.it

Distanze: Roma 2.538 Km, Milano 2.150 Km, Venezia 2.404 Km.

Documenti: nessuno, anche se e’ sempre meglio portarsi dietro la carta d’identita’.
Lisbona meteo: Clima quasi sempre mite, in autunno possibili piogge che rendono l’atmosfera malinconica e misteriosa.
Fuso orario: - 1 ora di differenza con l'Italia.
Voltaggio energia elettrica: La corrente elettrica è come in Italia, di 220 volt. La presa portoghese ha due ingressi rotondi. Portate con voi degli adattatori.
Valuta: Euro.
Periodo consigliato: Tutto l’anno.

Alcune fotografie della storia di Lisbona

Storia di Lisbona e del Portogallo Storia di Lisbona e del Portogallo
Storia di Lisbona e del Portogallo Storia di Lisbona e del Portogallo