Casa Batlló
Perché visitare Casa Batlló a Barcellona

Quando e perché visitare Casa Batlló a Barcellona

Una visita essenziale a Barcellona è Casa Batlló, una delle opere più straordinarie di Antoni Gaudí, che dal 2005 è anche patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Nel post di oggi, ti parleremo della nostra visita, delle opere più straordinarie e di alcuni consigli per rendere fantastica la tua visita a Casa Batlló.

Cosa vedere a Casa Batlló?

Un po' di storia di Casa Batlló

Casa Batlló risale al 1875, anche se non assomigliava per niente all'edificio che conosciamo oggi. Fu costruito da uno dei professori di architettura di Gaudí, Emilio Sala Cortés.

Nel 1903 la casa fu acquistata da Josep Batlló I Casanovas, un importante uomo d'affari di Barcellona che aveva diverse fabbriche tessili. Per la ristrutturazione assunse Antoni Gaudí, al quale diede totale libertà creativa.

Inizialmente, l'imprenditore voleva demolire l'edificio e costruirne uno nuovo. Tuttavia, grazie all'audacia di Gaudí, il crollo fu escluso e fu fatta una riforma globale, durata due anni, dal 1904 al 1906.

Gaudí restaurò e modificò completamente la facciata, il cortile delle luci e l'interno, trasformando questo edificio in un'opera d'arte e un'icona della città di Barcellona.

Negli anni '50 Casa Batlló cambiò proprietario e cessò di appartenere alla famiglia Batlló. Successivamente è stato nelle mani di diverse aziende e privati ​​e, dagli anni Novanta, appartiene alla famiglia Bernat .

La famiglia Bernat si è occupata di restaurare completamente la casa e di aprirla al mondo. Dapprima offrendo lo spazio per gli eventi, poi per le visite culturali e infine innovandone l'offerta ei contenuti.

Dal 2005, Casa Batlló è un patrimonio mondiale dell'UNESCO, una delle attrazioni più apprezzate di Barcellona e ha 1 milione di visitatori all'anno. Quindi, senza dubbio, questa è una visita essenziale durante il soggiorno nella città di Barcellona.

La facciata di Casa Batlló

Molte persone passeranno davanti a Casa Batlló e ammireranno semplicemente la sua facciata. Il suo design è così affascinante che ci sono persone in piedi o sedute davanti ad esso giorno e notte, inverno ed estate, sole o pioggia. 

Cosa c'è di così magico sulla facciata di Casa Batlló?

Innanzitutto la facciata di Casa Batlló ha dato all'edificio molti soprannomi, da “La Casa delle Ossa”, per i balconi a lisca di pesce, a “La Casa del Drago” per le sue tegole verdi e arancioni che ricordano il corpo di un drago.

Gaudi voleva infatti rappresentare Barcellona sulla facciata di Casa Batlló e ha preso come ispirazione ciò che ha reso famosa la città. Il Mar Mediterraneo, che per secoli ha fatto della città una calamita per le civiltà, la leggenda di San Giorgio e la cultura vivace e colorata.

Quando guardi la facciata di Casa Batlló puoi quasi vedere il genio di Gaudì. La sua famosa tecnica trencadis (pezzi rotti) è stata utilizzata per rivestire la facciata con pezzi di vetro e ceramica che formano un mosaico colorato di verde, blu e bianco che ricordano il mare e la natura. 

A differenza della maggior parte degli edifici della città, Casa Batlló sembra viva e cambia costantemente colore con l'avanzare della giornata. Sebbene la facciata riceva la luce solare diretta solo nelle prime mattine estive, il tetto è inondato di luce, a volte diventando più rossa, altre volte più blu.

Nessuna linea è dritta sulla facciata di Casa Batlló, dai balconi a lisca di pesce al muro della facciata stessa o alle colonne del negozio al piano terra. Gaudi si rese conto che non c'erano linee rette in natura, quindi non aveva nemmeno linee rette nei suoi progetti. Questo dà a Casa Batlló una sensazione di movimento come se il drago che rappresenta fosse sveglio.

Come in tutti gli edifici dell'Eixample, il piano nobile, chiamato Piano Nobile o Principale, aveva un balcone molto più grande rispetto ai piani superiori, e uno che era coperto per formare una galleria e si protendeva sulla strada sottostante. 

Qui è dove viveva la famiglia Batlló. Ampie finestre ovali lasciavano entrare la luce e permettevano alla famiglia di vedere ed essere vista, di osservare i passanti e di sfoggiare la propria ricchezza. Dalla strada si poteva guardare dentro e meravigliarsi dei mobili, degli abiti e dei gioielli indossati dalle donne di casa. 

Le opere di Casa Batlló

Come ti ho detto sopra, Josep Batlló ha dato a Gaudí totale libertà creativa e Gaudí è stato ispirato dalla natura per creare quest'opera d'arte, che conosciamo come Casa Batlló.

Molte delle forme che vediamo in questa famosa casa sono di animali. Vedrai elementi come teschi, ossa e non vedrai linee rette. Tuttavia, probabilmente vedrai la forma dell'acqua, molti colori e persino un drago sul tetto.

Ma è meglio che visiti e lo scopri da solo.

Orari di apertura

  • Tutti i giorni: dalle 9:00 alle 20:15
  • Concerti di Magic Nights: 20:00 (visita) 21:00 (concerto)

Curiosità di Casa Batlló

  • Si dice che Gaudí non abbia utilizzato i piani per realizzare i lavori di Casa Batlló
  • Ha un drago sul tetto.
  • È sulla mela della discordia. Prende il nome dai 5 edifici modernisti che si trovano fianco a fianco nel Passeig de Gracia. Il nome "discordia" deriva dalla forte rivalità professionale tra Domenech i Montaner, Puig i Cadafalch e Antoni Gaudí.
  • Anche alcuni dei mobili interni sono stati progettati da Gaudí.
  • Quest'opera di Gaudí fu presentata a un concorso di edifici artistici nel 1907 e passò totalmente inosservata alla giuria dell'epoca.
  • Enric Bernat, "l'inventore" di Chupa Chups, acquistò la casa Gaudí, che appartiene ancora alla famiglia Bernat.
  • Ha più di 1 milione di visitatori all'anno.

Raccomandazioni

  • Il momento migliore per visitare Casa Batlló è quando è appena aperta, alle 9:00 I giorni feriali sono migliori.
  • Acquista i biglietti online , così eviti di fare la fila per acquistare il biglietto.
  • Prenota i tuoi biglietti per Casa Batlló per l'apertura (8:30) per assicurarti il ​​momento più tranquillo.
  • Puoi fare la visita al tuo ritmo ma dedicare almeno 1 ora, così non ti perdi nulla.
  • È consentito scattare foto.
  • Hanno la connessione Wi-Fi gratuita, così puoi dire ai tuoi amici di Instagram che sei lì
  • Visita le scale godendoti ogni soggiorno.
  • Visita durante le festa Natale o il giorno di Sant Jordi per vedere Casa Batlló decorata per le vacanze.
  • Anche se è presente un ascensore (riservato agli invalidi) i passeggini non possono accedere a Casa Batlló e quindi dovranno essere lasciati all'ingresso nell'apposita stanza

Come si raggiunge Casa Batlló?

Arrivarci è molto facile dato che Casa Batlló si trova nel cuore della città. Puoi arrivarci con l'autobus turistico, con la metropolitana, a piedi.

L'indirizzo di Casa Batlló è il Passeig de Gràcia 43 ed è aperta tutti i giorni dalle 9 di mattina alle 9 di sera.

E facilmente raggiungibile con i seguenti mezzi pubblici:

  • La stazione della metropolitana / RENFE più vicina è Passeig de Gracia.
  • Altre stazioni della metropolitana raggiungibili a piedi sono Diagonal e Catalunya.
  • C'è anche una fermata FGC chiamata Provença.
  • È anche possibile arrivare utilizzando gli autobus H10, V15, 7, 22 o 24.
  • La fermata Bus Turistic è Casa Batlló - Fundació Antoni Tàpies.

Per maggiori informazioni sul prezzo dei biglietti: www.casabatllo.es/it

Hotel vicino alla Casa Batlló

Casa Batlló si trova in una posizione molto centrale e ha diversi hotel a cinque stelle nelle vicinanze, alcuni dei quali sono i miei hotel preferiti a Barcellona. Ecco i migliori hotel vicino a Casa Batlló.

  1. Hotel El Palace Barcelona, l’hotel dove abbiamo soggiornato noi e per questo lo consigliamo, che anche se non è vicino a basa Battló è comunque un hotel a 5 stelle storico di Barcellona. Vedi altre foto, recensioni e prezzi QUI.
  2. Monument Hotel , un elegante hotel rappresentativo di Barcellona, ​​dal design moderno con elementi storici e alcune delle camere più eleganti della città. Vedi altre foto, recensioni e prezzi QUI.
  3. Majestic Hotel & Spa Barcelona GL, l'hotel più antico di Barcellona che resiste alla prova del tempo più forte che mai dall'ultima ristrutturazione e offre splendide viste sul Passeig de Gracia e un servizio fenomenale. Vedi altre foto, recensioni e prezzi QUI.
  4. The One Barcelona GL, ​​una strada dal Passeig de Gracia, un hotel davvero fantastico con un'ottima terrazza panoramica , piscina, bar e ristorante e ottime camere color oro e neutre. Vedi altre foto, recensioni e prezzi QUI.
  5. Mandarin Oriental, l'hotel più esclusivo ed esclusivo di Barcellona, ​​si trova a un paio di isolati da Casa Batlló. Fantastica piscina sul tetto, servizio esclusivo e attenzione ai dettagli e un'offerta culinaria che merita una visita, in particolare il ristorante MOments, 2 stelle Michelin. Vedi altre foto, recensioni e prezzi QUI

SUGGERIMENTO: Se non sei sicuro in quale zona della città alloggiare quando visiterai Casa Battló e Barcellona, consulta i vari commenti su www.booking.com. Offrono continuamente le migliori tariffe del web e la loro attenzione all'utente finale è ottima.

Ami viaggiare? Vuoi tornare a farlo in sicurezza? Anche noi e non possiamo pensare ad un viaggio senza preoccuparci di fare un’assicurazione di viaggio per proteggersi da ogni imprevisto che può accadere prima o durante il vostro viaggio, soprattutto in questo periodo in cui spesso le condizioni cambiano velocemente.

Queste sono le compagnie a cui ci rivolgiamo:

Fai un preventivo gratuito e senza impegno per verificare quale sia la migliore soluzione per te e la tua famiglia.

Finita la visita di da Casa Batlló, quali altre attrazioni si possono vedere?

  • La Pedrera (o casa milà): attraversare la strada e camminare 5 minuti in salita su Passeig de Gracia.
  • La Sagrada Familia: prendi la linea viola a Passeig de Gracia e scendi alla Sagrada Familia. Ci vorranno circa 15 minuti.
  • Park Güell: prendi l'autobus 24 su Passeig de Gracia. Ci vorranno circa 35 minuti.
  • Plaça Catalunya e La Rambla: camminate per circa 15 minuti in discesa sul Passeig de Gracia in direzione del mare, oppure prendete la metropolitana a Passeig de Gracia e prendete la linea verde una fermata per Catalunya.
  • Camp Nou: prendi la linea verde a Passeig de Gracia e scendi a Palau Reial. 30 minuti.

l viaggio alla scoperta di Barcellona continua visitando la città in bicicletta e bus, ovvero in un modo insolito e divertente, mentre se volete leggere dall'inizio il racconto del mio viaggio, non vi resta che seguire il seguente link: Barcellona vista da un inguaribile viaggiatore.

 

 

Questo articolo contiene link di affiliazione. Tutto ciò non comporta alcun costo aggiuntivo per te, mentre per noi significa ricevere una piccola commissione su qualsiasi tuo acquisto fatto attraverso i nostri link. È un modo per supportare le nostre attività.
Grazie per sostenerci.