Carcassonne cosa vedere
Carcassonne cosa vedere con i bambini in 2 giorni

Carcassonne cosa vedere con i bambini in 2 giorni

Romanticismo, cavalleria, spadaccini, cavalieri, principesse: la storia di Carcassonne è costellata di tutto questo e altro.

Continuate a leggere la nostra guida che indica le migliori cose da fare a Carcassonne con i bambini; dove mangiare e idee per espandere il tuo viaggio oltre la fortezza medievale.

Le migliori cose da vedere a Carcassonne con i bambini in 2 giorni

Carcassonne è una delle attrazioni turistiche più visitate della Francia, seconda solo alla Torre Eiffel.

Carcassonne si trova nel sud della Francia, vicino a Tolosa e non lontano dai Pirenei e dal confine con la Spagna.

La città è più famosa per la sua Cité medievale; una città circondata da due serie di merli, alta su una collina che domina il resto dell'area. È la più grande città fortificata del suo genere in Europa ed era una fortezza strategicamente importante nel medioevo.

Non c'è niente di simile - è stato il set per molti film e romanzi e ha ancora un'aura romantica a riguardo. Non sorprende che sia un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1997.

Carcassonne è abbastanza piccola da poter essere facilmente meta di una gita di un giorno se vuoi vedere solo la città vecchia. Noi abbiamo trascorso due giorni qui all'inizio di aprile e abbiamo scoperto che ci sono diverse da vedere in questa città.

Ecco il sommario di questo articolo dedicato a Carcassonne cosa vedere

Esplora la città fortificata di Carcassonne

La vecchia città, la fortezza medievale situata su una collina che domina il resto di Carcassonne è la cosa principale che vorrete vedere, quindi vi suggerisco di fare la vostra prima tappa qui.

Probabilmente avrai bisogno di un giorno per esplorare completamente le sue strade e i suoi musei e camminare lungo i bastioni.

Cammina per le strade della città vecchia di Carcassonne

Ci sono due ingressi alla città fortificata di Carcassonne. Quando ci siamo stati noi, l'ingresso della Porte d'Aude era chiuso, così siamo entrati dall'ingresso più grande, la Porte Narbonnaise.

Guarda la statua di Lady Carcas all'ingresso: si dice che Carcassonne abbia preso il suo nome da lei.

La città vecchia non chiude mai quindi puoi visitarla in qualsiasi momento, ed è bello andare di nuovo la sera a vedere la città senza tutti gli altri escursionisti.

L'ingresso in città è gratuito: l'unica cosa che devi pagare è l'ingresso al castello Comtal e le merlature. All'interno delle mura e dei bastioni si snodano strade e vicoli pieni di negozi e ristoranti tutti rivolti ai turisti, oltre a numerosi musei.

Abbiamo passeggiato per le strade della città per divertirci. I bambini amavano essere in grado di correre abbastanza liberamente attraverso gli stretti vicoli dato che c'erano solo poche macchine in giro.

Anche esplorare i negozi è stato uno dei loro punti salienti - ci sono diversi negozi di giocattoli dedicati e praticamente ogni negozio ha dei giocattoli nella finestra.

Ci siamo sentiti come se la città fosse stata un po’ incantata della Disney - non sembravano esserci molti negozi che servono la gente del posto (sono tutti nella Bastide e nelle strade intorno alla città vecchia).

Invece c'erano negozi di souvenir o negozi di artigianato che vendevano gioielli, oggetti ricamati, lavanda della Provenza, saponi, profumi e altro ancora. Questo piacerà ad alcuni; ma se questo non è il tuo genere, allora sei stato avvertito.

Torna su

Carcassonne cosa vedere: Chateau Comtal

All'interno del centro storico di Carcassonne, il Chateau Comtal è l'unico museo dedicato alla costruzione della città stessa. È un must e sarebbe stupido venire a Carcassonne e non vedere le merlature.

Inizia seguendo le indicazioni per il 2° piano del palazzo dove puoi vedere un breve video sulla storia e la ricostruzione della città da parte di un architetto chiamato Viollet-le-Duc.

Carcassonne è stata ricostruita e restaurata nel 1800, quindi gran parte di ciò che vedete è abbastanza moderno considerando da quanto tempo ci sia un insediamento in questa località.

Il restauro è stato (ed è) abbastanza controverso in quanto probabilmente non è storicamente autentico in molti luoghi.

Le piastrelle e la forma di alcune delle torrette sono state particolarmente criticate. Il restauro è ora parte della storia della città e senza di essa, Carcassonne non sarebbe stata affatto così completa oggi.

Dopo il film, potrai quindi fare un tour attraverso il Palazzo, principalmente attraverso le sue torri e le sue merlature. Potete vedere come Carcassonne fu sviluppata nel corso dei secoli da una fortezza romana a una città medievale.

Non c'è un'enorme quantità di informazioni disponibili sui segnali, ma esiste l'opzione audioguida.

Noi non abbiamo utilizzato l'audioguida, poiché l'esperienza ci ha insegnato che è inutile mentre devi sorvegliare i nostri due vivaci bambini.

A differenza di molti castelli e palazzi del resto d'Europa, non ci sono mobili disposti nelle camere e tutto sembra abbastanza vuoto - è difficile capire come i suoi abitanti vivevano all'epoca.

Le ultime stanze sono piene di statue e puoi anche vedere alcuni esempi di arte medievale sulle pareti, ma per il resto non c'è molto dentro.

Torna su

Le merlature di Chateau Comtal

Una volta che hai effettuato il giro di Chateau Comtal vale la pena percorrere a piedi le merlature.

Ci sono due percorsi da prendere dal cortile - prendi prima il percorso A, poi puoi tornare nel cortile e prendere la strada B. La strada B finisce sull'altro lato della città, vicino alla cattedrale.

I panorami sono l'attrazione principale del camminare sulle merlature, e sono piuttosto spettacolari sia che guardiate fuori dalla campagna o in città.

Se sei fortunato ed è una giornata limpida avrai una vista dei Pirenei all'orizzonte.

Puoi anche camminare intorno alla base delle mura, tra le due mura fortificate, ed è un buon posto per il tramonto o semplicemente per far correre i bambini in tutta tranquillità.

I biglietti d'ingresso costano € 9 per adulto, i bambini entrano gratis e puoi usare il biglietto per il rientro al castello in qualsiasi momento lo stesso giorno.

Torna su

Carcassonne cosa vedere: Cattedrale di Saint-Michel

Enorme e risalente a centinaia di anni fa, vale la pena spingerti dentro la cattedrale di Saint-Michel.

Dall'esterno è un vero e proprio miscuglio di stili architettonici, anche se è difficile da vederla interamente, in quanto è stretta nei vicoli della cittadina.

Quando abbiamo visitato metà della parte interna sembrava essere in fase di ristrutturazione, quindi non abbiamo potuto guardarci intorno e vedere se l'interno era contraddittorio come l'esterno.
Un motivo in più per tornarci, magari quando i nostri bimbi saranno cresciuti.

Torna su

Museo della cavalleria (La Maison de la Chevalerie)

Il Museo della cavalleria sembra più un negozio dall'esterno, anche se un negozio con una porta leggermente imponente. In questo piccolo museo si parla dell'amore cortese e del comportamento cavalleresco.

Questo si è rivelato essere uno dei posti preferiti dai bambini perché c'erano molti giochi pratici nel cortile.

Amavano sparare con una balestra e giocare con gli anelli. Il marito si è divertito quasi a vestirsi da cavaliere, sfortunatamente non ho trovato vestiti per i bambini.

La stanza più alta è la migliore. È allestito come una sala per banchetti con un paio di arazzi davvero belli alle pareti. Al piano superiore puoi anche guardare un film (in francese, con sottotitoli in inglese) anche se questo non ha attirato l'attenzione dei bambini.

C'è un negozio all'ingresso, dove è possibile comprare repliche di pezzi antichi e altri souvenir

Torna su

Carcassonne cosa vedere: Musei dell'Inquisizione e della Tortura

Questi due musei, non sono adatti per i bambini piccoli o quelli particolarmente sensibili, infatti i Musei dell'Inquisizione e della Tortura hanno esposto la storia dei Catari nella vecchia Occitania ed i vari metodi di tortura nauseanti che sono stati usati per convincerli a confessare i loro peccati. Ho visitato questi musei da solo in quanto avevo pensato che non sarebbero stati adatti per i nostri bambini piccoli. Avevo ragione!!!

Il Museo dell'Inquisizione e della Tortura si sviluppa su due edifici, proprio dietro l'angolo l'uno dall'altro, quindi tieni i biglietti che dovrai mostrarli di nuovo. All'interno del primo edificio, dedicato all'inquisizione, vedrai esibizioni di torture e capirai le condizioni in cui erano detenuti i prigionieri.

Tuttavia, la presentazione del museo non è eccezionale - non ci sono molte informazioni e i manichini sono più divertenti di qualsiasi altra cosa - Non proprio l'effetto che stai cercando considerando le cose orribili accadute ai poveri Catari.

Nel vicino Museo della tortura vedrai più metodi di tortura e strumenti di tortura e spiegazioni su come sono stati usati. C'è qualche segnaletica in inglese ma la storia e le spiegazioni più dettagliate sono in francese. Nel cortile ci sono dei manichini leggermente più strani.

Le illustrazioni di xilografia che accompagnano sono molto più efficaci nel far capire l'orrore che si è compiuto nei secoli precedenti.

Nel complesso, i musei coprono una parte incredibilmente interessante della storia francese e potrebbero essere molto più dettagliati ed efficaci, specialmente per quanto riguarda i Catari.

I biglietti d’ingresso costano € 9 per gli adulti e € 6 per i bambini.

Sono anche contento di non aver portato i nostri figli - direi che è adatto a bambini di età superiore a 8 anni a seconda della loro sensibilità.

Torna su

I Catari

La storia dietro i Catari è affascinante. I catari erano un gruppo di cristiani che credevano in una diversa lettura della Bibbia rispetto a quella della Chiesa cattolica. Conducono vite semplici - non erano in chiese o ricchezze massicce e non vedevano molto bene il Papa e la Chiesa cattolica in generale.

Questo non è andato affatto giù al papa Innocenzo III, che li ha dichiarati eretici. Quindi, nel 1209, lanciò una crociata contro di loro poiché era preoccupato per la sua influenza decrescente.

I crociati bruciarono la vicina città di Beziers; al comandante di quell'assedio è stato chiesto come avrebbero riconosciuto i cattolici dei Catari e si dice che abbia risposto "Uccidili tutti; Dio conoscerà i suoi".

Carcassonne e Tolosa capitolarono rapidamente e alla fine questo portò l'Occitania a diventare parte della Francia. I Catari furono tutti portati via o catturati. Se hai letto Labyrinth di Kate Mosse, allora questa parte della storia di Carcassonne ti sarà familiare.

Torna su

Fai un tour a piedi di Carcassonne

Un'opzione più familiare è quella di fare una visita guidata di Carcassonne in costume.

Se i nostri figli fossero stati un po’ più grandi lo avremmo provato, ma si sarebbero annoiati ad ascoltare una guida e seguire i ritmi di un gruppo e non il loro.

Se vuoi fare un tour guidato, l'ufficio si trova nel cortile accanto al Museo della tortura, ma probabilmente riceverai un opuscolo entro i primi 30 secondi in città.

Di sera puoi tornare in città per ammirare il tramonto e cenare in uno dei tanti ristoranti quando sono un po’ più tranquilli. Vale sicuramente la pena tornare di notte, soprattutto se si visita in alta stagione.

Torna su

Lasciati trasportare dal fiume Aude e dal Canal du Midi

La cosa principale che volevamo fare nella Bastide (Ville Basse, ovvero la parte della città all'esterno delle mura di Carcassonne) era dare un'occhiata al Canal du Midi e fare una gita in barca se possibile. Dopo aver visto le previsioni, abbiamo scelto la domenica per la gita in barca perché era previsto bel tempo.

Il Canal du Midi fu costruito nel XVII secolo e collega Tolosa, la città più grande della regione, al Mar Mediterraneo a Narbonne. È uno dei canali più antichi d'Europa ed è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1996.

Dall'altro lato di Tolosa, un'altra sezione del canale (Canal de Garonne) collega Tolosa all'Atlantico, quindi il Canal du Midi fa parte di un canale più grande che si estende dall'Atlantico al Mediterraneo.

Il Canal du Midi scorre proprio attraverso Carcassonne e vale la pena esplorarlo se passi più di una giornata qui. Una gita in barca è uno dei modi migliori per vedere il canale, naturalmente. Le banchine si trovano proprio di fronte alla stazione ferroviaria in cima alla Bastide.

Ci sono una varietà di percorsi disponibili. Abbiamo finito per scegliere uno dei percorsi più lunghi, 2,5 ore, che serviva pasti e spuntini.

Il giro sul canale era un modo davvero tranquillo per trascorrere un paio d'ore. La musica ambient ha aiutato a rilassarci!

Il canale è fiancheggiato da platani, vecchi di oltre cent'anni, che hanno realizzato una specie di tunnel verde.

Torna su

Carcassonne cosa vedere: Chiesa di San Vincenzo

La Chiesa di San Vincenzo è facilmente visibile dalla città vecchia ed è di gran lunga l'edificio più alto della Bastide di Carcassonne.

Quindi, non sorprende che è il luogo dove è possibile ottenere le migliori viste della zona. Ci siamo diretti qui dopo il nostro tour in barca, sperando di poter salire sulla torre.

Sfortunatamente quando visitammo la Bastide era domenica e trovammo la chiesa di St Vincent (e tutto il resto) chiusa.

Inoltre è chiuso il lunedì quindi non siamo riusciti a visitare il giorno successivo prima del nostro volo di ritorno o che è stata un po’ deludente!

Anche la chiesa sembra abbastanza impressionante, quindi è un peccato che ci sia mancato. Il costo è di € 2,50 per salire sulla torre.

Torna su

Cammina lungo le rive del fiume Aude

Una volta attraversato il Ponte Vecchio fino al lato della Bastide del fiume, vedrai un sentiero vicino al fiume.

Questo è un bel posto per camminare e abbiamo visto molte famiglie godersi il bel tempo. C'è anche un parco giochi per bambini all'estremità del giardino sul lato del sentiero.

Torna su

Carcassonne: come arrivarci

Carcassonne ha un proprio aeroporto e voli diretti da diversi aeroporti europei (tra l'altro atterra Ryanair). Se per vostra comodità non riuscite a volare direttamente a Carcassonne ti suggerisco di utilizzare l'aeroporto di Tolosa che dista solo un'ora di treno.

Bus navetta per l'aeroporto

Quando arrivi a Carcassonne puoi chiamare un taxi per portarti in città o usare il bus navetta. Il bus navetta stava aspettando dietro l'angolo sulla sinistra quando siamo usciti dall'aeroporto.

Il costo è di € 6 a persona ed i nostri bambini hanno viaggiato gratis.

Per tornare in aeroporto dopo il nostro soggiorno abbiamo prenotato un taxi, anche se il bus navetta funziona in senso inverso. Controlla gli orari sul sito web dell'aeroporto di Carcassonne.

Torna su

Cosa mangiare a Carcassonne

La specialità locale è il cassoulet, che è carne (anatra o pollo, di solito) con fagioli, tutti cotti lentamente insieme in una pentola. Era sul menu di quasi tutti i ristoranti in cui siamo andati.

I bambini si sono divertiti a mangiare patatine e gelato, naturalmente.

Nella stessa città non sarai a corto di posti da scegliere. Abbiamo trovato i posti adatti ai bambini in Place Marcou. Abbiamo mangiato a Les Terraces de la Cité e Le Menestrel - il cibo in entrambi i posti era buono ed i camerieri erano fantastici con i bambini.

Fuori dalla città abbiamo mangiato in un paio di posti sul lato della città dei ponti, vicino a dove alloggievamo. Ancora una volta, entrambi i posti avevano buon cibo e sono stati molto accomodanti con i bambini.

Torna su

Carcassonne quando andare

Abbiamo visitato Carcassonne all'inizio di aprile. Anche se il nostro viaggio è stato durante le vacanze pasquali, abbiamo visitato un po’ dopo il fine settimana di Pasqua e la città era abbastanza tranquilla.

Siamo entrati direttamente in tutto ciò che volevamo vedere senza fare coda. I ristoranti erano tutti tranquilli e gli affari erano piuttosto lenti per loro, come ho sentito parlare tra i lavoratori locali.

Il tempo era variabile mentre eravamo a Carcassonne. L'aria fredda può spesso esplodere dai non molto lontani Pirenei e abbiamo trovato anche un po' di pioggia.

Sapevamo che uno dei nostri giorni sarebbe stato soleggiato, quindi è il giorno in cui abbiamo dedicato per fare il giro in barca sul Canal du Midi.

Questa è una conclusione per quasi tutte le cose da fare a Carcassonne in due giorni. È stato un fantastico weekend - c'erano molte cose interessanti da vedere e ai ragazzi è piaciuto molto.

Fammi sapere se mi sono perso qualcosa!

Sei stato a Carcassonne? Pensavi che fosse una trappola per turisti o una meraviglia medievale?

Se ti piacciono le città piene di storia, ti suggerisco di leggere l'articolo dedicato a Nimes

Torna su

Ti è piaciuto leggere cosa puoi vedere a Carcassone?
Condividilo su Pinterest ora così lo potrai rileggere più tardi:

Carcassonne cosa vedere

 

 

Booking.com