Bollino sloveno (vignetta) come evitare di pagarlo in modo legale

Vignetta slovena: come evitare di pagarla in modo legale


Salve inguaribili viaggiatori
oggi vi voglio spiegare come raggiungere la l’Istria e la Croazia senza pagare il bollino sloveno famoso anche come la “vignetta” della Slovenia che è obbligatoria per percorrere i 10 Km di autostrada.

Leggere questo articolo fino alla fine, vi farà risparmiare un pò di soldi in quanto, per le autovetture, il bollino sloveno della classe 2A della durata settimanale (della durata di 7 giorni dalla data di acquisto) costa 15,00 euro, mentre quello con validità semestrale costa 30,00 euro e quello a validità annuale costa 110,00 euro, mentre per le motociclette, il bollino sloveno della classe 1 della durata settimanale (della durata di 7 giorni dalla data di acquisto) costa 7,50 euro, mentre quello con validità semestrale costa 30,00 euro e quello a validità annuale costa 55,00 euro.
Vi suggerisco di non tentare di fare “i furbi” in quanto è prevista una contravvenzione da 300 a 800 euro ed i controlli sono numerosi e molto severi.

Andare in croazia senza pagare il bollino sloveno è possibile anche nel 2017, in quanto il principio di base è questo: se il bollino sloveno serve per transitare nelle autostrade/superstrade slovene, basterà transitare sulle strade normali e così in modo legale non siamo tenuti a pagare l’odioso balzello.

In Slovenia le strade normali (gratuite) sono indicate con i cartelli di colore GIALLO e sono quelle dove si può circolare senza pagare il bollino sloveno, mentre le autostrade (obbligo di vignetta) sono indicate con i tradizionali cartelli di colore VERDE e le tangenziali/strade a scorrimento veloce (obbligo di vignetta) sono indicati con i cartelli di colore BLU quindi occhio a che cartelli seguire!!!

La correttezza di questo itinerario l'ho testato personalmente in occasione del mio ultimo viaggio in Slovenia (Porec) e quindi vi posso assicurare che è aggiornato con le ultime modifiche viarie introdotte ultimamente in Slovenia.

ANDATA = Dall'Italia alla Croazia senza pagare il bollino sloveno

Usciti dall’autostrada A4 Torino-Milano-Padova-Venezia-Trieste al casello di Trieste Lisert siete a circa 40 Km dal confine italo/sloveno e dovete seguire l'indicazione "Capodistria" oppure "Rabuiese" oppure "valico di Rabuiese" se seguite altre indicazioni ad esempio “Slovenia” rischiate di ritrovarvi a Lubiana!!!

Arrivati al vecchio confine tra Italia e Slovenia, dove grazie al trattato di Schengen non troverete più la dogana dove mostrare i documenti, ma una volta superati i vecchi caselli, dovete mantenere la corsia più a destra e svoltare subito a destra (in pratica a 10 metri dagli ex caselli doganali).


Dovete poi attraversare il distributore di benzina mantenendo la corsia sinistra ed uscendo dal distributore dovete svoltare a destra in direzione “Hrvatini/Crevatini” e “Skofije” (Attenzione che a sinistra si imbocca la strada a scorrimento veloce con obbligo di “vignetta”) e quindi proseguire per 50 metri.

Arrivati allo "stop" dovete girare a sinistra in direzione di "Hrvatini/Crevatini" e "Škofije".

All’incrocio girare a sinistra in direzione “Trst/Trieste” e “Škofije".

Arriverete quindi ad un cavalcavia che vi farà oltrepassare la strada a scorrimento veloce. Alla fine del cavalcavia arrivate ad uno “stop” e dovete seguire l'indicazione "Plavje" e "Škofije";

A questo punto attraversate l'abitato di Skofije e dopo aver percorso un tratto in leggera discesa arrivate ad una rotonda dove dovete andare diritti (seconda uscita) seguendo l'indicazione "Dekani".

Subito dopo dovete girare a destra in direzione “Dekani” e "Koper/Capodistria".

Percorrete ora un secondo tratto sempre in lieve discesa ed arrivate ad una seconda rotonda e qui dovete seguire l'indicazione "Bertoki/Bertocchi" che è posta come terza uscita (in pratica andate dritti)

Attraversate ora il paese di Bertocchi ed arrivate ad un ampio incrocio che costeggia la superstrada (che trovate alla vostra destra): a questo punto dovete girare a sinistra in direzione di "Sv. Anton"

A questo punto percorrete un breve tratto in salita e quindi dovete girare a destra alla rotonda (prima uscita) seguendo la direzione "Koper/Capodistria".

Dopo 300 metri girate di nuovo a destra sempre in direzione “Koper/Capodistria”

Da qui si prosegue sempre diritti per 4 chilometri;

Una volta che avete oltrepassato il cartellone che indica l'entrata a "Koper/Capodistria" dovete percorrere ancora 500 metri e vi ritrovate ad una rotonda con il cimitero cittadino sulla vostra sinistra.

Dovete quindi girare a sinistra (terza uscita) seguendo le indicazioni "Pula/Pola" e “Center/Centro”

Inguaribile viaggiatore acquista su Zalando

Dopo 200 metri trovate un semaforo e dovete girare a sinistra sempre seguendo le indicazioni "Pula/Pola" e “Dragonja/Dragona”

A questo punto la “vignetta” slovena non è più necessaria.

Andate sempre dritti e seguite le indicazioni per il "valico di Dragogna" (che segna il confine con la Croazia) che dista da voi circa 14 km.

RITORNO = Dalla Croazia all’Italia senza pagare la vignetta slovena

Superato il confine (con dogana) tra la Slovenia e la Croazia nei pressi di di Dragonja, percorrete 14 Km e quando entrate a Koper/Capodistria andate dritti alla prima rotonda (seconda uscita).

Girare a destra al primo semaforo (seguire le indicazioni “Trst/Trieste”).

Dopo 200 metri arrivate quindi alla rotonda “del cimitero” dove dovete girare a destra (prima uscita) seguendo le indicazioni “St Anton – Bertocchi”

Da qui si prosegue sempre diritti per 4 chilometri e alla fine della strada girate a sinistra in direzione “Ljubijana” “Trst/Trieste” “Koper/Capodistria”

Alla successiva rotonda, dovete girare a destra in direzione “Bertoki/Bertocchi”

Andate sempre dritti fino a quando non arrivate ad una rotonda dove dovrete andare dritti (seconda uscita) seguendo le indicazioni “Skofije”

Dovete quindi seguire i cartelli gialli e girare a destra per “Skofije” e “Trst – Trieste”

Quando arrivate a circa 500 metri dal Rabuiese (confine italo/sloveno) prestate attenzione perché NON dovete seguire il cartello blu con indicato “Trst/Trieste” ma dovete andare dritti avendo a sinistra il distributore di benzina ed il casino Carnevale e dopo 300 metri arriverete davanti all’ex confine con l’Italia

Come sempre, per maggiori informazioni mi potete contattare al seguente indirizzo email: inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it, indirizzo email che è valido anche se volete condividere con me il racconto delle vostra vacanze in Slovenia, in Croazia o da dove volete!!!

Arrivati in Slovenia, senza aver pagato il bollino sloveno, potete concedervi una vacanza relax nella zona wellness del Grand Hotel Portorose dove potrete nuotare nel mare primordiale. Se vuoi sapere cos'è il mare primordiale, ti rimando all'articolo: Wellness a Portorose

Prima di partire avete quattro possibilità di portarvi con voi le istruzioni, complete ed aggiornate; Sono tutte e 4 gratuite, ma per le due più complete, vi chiedo semplicemente di fare una condivisione sociale (su Twitter, Facebook o Google+), che sarà il vostro modo di ringraziarmi per non avervi fatto pagare anche nel 2017 il bollino sloveno!!!

Da sinistra a destra
1) Scaricate un foglio A4 dove viene spiegato come raggiungere la Croazia senza pagare il bollino sloveno
2) Scaricate un foglio A4 dove viene spiegato come tornare in Italia dalla Croazia senza pagare il bollino sloveno
3) Scaricare quattro fogli A4 dove viene spiegato in dettaglio come raggiungere la Croazia e tornare in Italia senza pagare il bollino sloveno (anche in questo caso il download è gratuito, ma vi chiedo semplicemente di twittarlo ai vostri amici)
4) Scaricare dodici fogli A4 dove viene spiegato in dettaglio con le fotografie di ogni cartello stradale da seguire su come raggiungere la Croazia e tornare in Italia senza pagare il bollino sloveno (anche in questo caso il download è gratuito, ma vi chiedo semplicemente di twittarlo ai vostri amici)

DOWNLOAD JPG CONTENENTE LO SCHEMA PER ANDARE IN CROAZIA ED EVITARE IL BOLLINO DELLA SLOVENIA Dall'Italia alla Croazia senza pagare la vignetta slovena

DOWNLOAD JPG CONTENENTE LO SCHEMA TORNARE IN ITALIA DALLA CROAZIA ED EVITARE IL BOLLINO DELLA SLOVENIA Dalla Croazia all'Italia senza pagare la vignetta slovena

DOWNLOAD JPG CONTENENTE LE ISTRUZIONI DETTAGLIATE E LE FOTOGRAFIE PER ANDARE IN CROAZIA E TORNARE INDIETRO EVITANDO DI PAGARE IL BOLLINO DELLA SLOVENIA (File PDF)

DOWNLOAD IL PDF CONTENENTE SOLO LE ISTRUZIONI DETTAGLIATE PER EVITARE DI PAGARE IL BOLLINO SLOVENO (File PDF)

 

Salva

 

TI POTREBBE ANCHE ESSERE UTILE, LEGGERE I SEGUENTI ARTICOLI:

WELLNESS A PORTOROSE SPAGHETTI ALLE VONGOLE CON PISTACCHI ENOGASTRONOMIA DELLA CROAZIA
Wellness a portorose Spaghetti alle vongole con pistacchi Gourmet tour in Croazia