Arte culinaria catalana

Arte culinaria catalana

Salve inguaribili viaggiatori,
un'altra divertente esperienza è stata partecipare ad un mini corso di cucina sull'Arte culinaria catalana, presso il bcnkitchen – espacio gastronomico - nella zona del Born (sito internet www.bcnkitchen.com/en/).

Si è trattato di dedicare una mattinata per apprendere, in parte, l’arte culinaria catalana. Uno chef ci ha guidato tra le bancarelle del mercato di Santa Caterina all’acquisto delle materie prime per la preparazione dei piatti che poi avremmo cucinato e infine gustato per pranzo. Durante l’escursione al mercato ci ha spiegato non solo come scegliere, ma anche come riconoscere la qualità degli alimenti. Il corso di cucina è collettivo e i nostri compagni per la maggior pare erano provenienti dal continente americano e quindi alcuni insegnamenti li ho trovati per me superflui. Diciamo che come riconoscere un pesce se fresco o che tipo di pomodoro usare per fare la bruschetta non sono cose che mi devo far spiegare!

Una volta rientrati al “ristorante”, muniti di grembiule di ordinanza, siamo stati divisi a gruppi e ad ogni gruppetto è stato dato il compito di preparare una pietanza. Il menù comprendeva pan y tomate (molto simile alla nostra bruschetta al pomodoro), gazpacho, tortilla spagnola, paella de marisco e crema catalana.

Naturalmente ognuno di noi ha ascoltato e assistito alla preparazione di tutte le specialitĂ  nel menĂą, in modo da poter

Arte culinaria catalana tornare a casa ed essere in grado di riprodurre una perfetta cena spagnola!

Una volta terminata la preparazione dei piatti ci si è seduti tutti, chef compreso, intorno al tavolo per mangiare i manicaretti da noi confezionati, accompagnati da del buon vino.

La lezione di Arte culinaria catalana si è tenuta interamente in inglese, ma devo dire che è comprensibilissima anche se non si mastica la lingua molto bene, l’unico neo è che alla fine non ci è stato dato un minimo di ricettario e c’era anche poco margine per prendere gli appunti. Non vi preoccupate che sono riuscita a trascrivermi, comunque, le ricette che troverete prossimamente nella sezione enogastronomica del blog.

Vi anticipo solamente una ricettina veloce e semplice che, come vi scrivevo prima, è molto simile alla nostra bruschetta al pomodoro, ovvero pan y tomate.

Si prendono delle fette di pane, le si tostano leggermente o si lasciano al naturale, se si tratta della pagnotta del giorno. Si procede con lo strofinare leggermente la fetta con uno spicchio di aglio e successivamente si strofina sul pane un pomodoro maturo tagliato a metà. Il pomodoro, in un certo senso, viene “grattugiato” sul pane e conferisce allo stesso un bel colore rosato. Poi si condisce la fetta con sale e un filo di olio extravergine di oliva e si serve come stuzzichino o per

Arte culinaria catalana accompagnare pietanze quali tortilla de patatas o tapas in genere.

La prima ricetta che vi spiego è la Tortilla de patatas, la cui ricetta la potete trovare al seguente link: www.inguaribileviaggiatore.it/tortilla-de-patatas mentre se volete leggere dall'inizio il racconto del mio viaggio a Barcellona, non vi resta che seguire il seguente link: Barcellona vista da un inguaribile viaggiatore.

SCHEDA TECNICA BARCELLONA - ARTE CULINARIA CATALANA

Per ulteriori informazioni: Ufficio del turismo spagnolo in Italia
Via Broletto, 30 - 20121 Milano
Tel. 0272004617 - Fax.0272004318
Email: milan@tourspain.es

Barcelona turisme
Plaça de Catalunya, 17
08002 Barcelona, España

Arte culinaria catalana Tel:+34 93 285 3834

Siti Web:
Sito dell’ufficio del turismo spagnolo in Italia www.spain.info/it

Sito del Barcelona turisme: www.barcelonaturisme.com/ (in lingua catalana, spagnola, inglese e francese)

Noi abbiamo soggiornato presso:
Hotel El Palace Barcelona
Gran Via de les Corts Catalanes, 668
08010 Barcellona, Spagna
Telefono:+34 935 10 11 30
Sito internet: hotelpalacebarcelona.com/it

Come si raggiunge:
In aereo:
L’aeroporto Barcellona El Prat (BCN) si trova a 14Km dalla città di Barcellona con cui è ben collegato con i mezzi pubblici.
Noi abbiamo volato con la compagnia low costo Vueling (Gruppo Iberia) e sul loro sito: www.vueling.com/it abbiamo trovato delle ottime offerte.

Arte culinaria catalana

In treno:
Esiste un treno diretto da Milano e Torino a Barcellona, per maggiori informazioni ed orari: www.trenitalia.com
In auto:
Chi vuole raggiungere Barcellona in auto, deve prendere l’autostrada a pagamento A7 (E15) che collega la città spagnola con la Francia.
In nave:
Il porto di Barcellona fornisce collegamenti regolari con l’Italia (Genova).

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Madrid
Calle Lagasca, 98 - 28006 Madrid
Tel.: +34 91 4233300
Fax: +34 91 5757776
E-mail: archivio.ambmadrid@esteri.it
Web: www.ambmadrid.esteri.it

Arte culinaria catalana

Consolato Generale d’Italia a Barcellona
C/ Mallorca 270, 08037 Barcellona
Tel. + 34 902.05.01.41
Fax + 34 93 487 00 02
Email: segreteria.barcellona@esteri.it

Documenti: Ai cittadini italiani basta la carta d’identità valida per l’espatrio
Valuta: Euro
Distanze: Roma 1.370 Km, Milano 980 Km, Venezia 1.238 Km.
Fuso orario: stessa ora rispetto all'Italia.
Voltaggio corrente elettrica: L'elettricità è fornita a 220 volt frequenza 50 Hz in tutta la Spagna con una presa a muro con due buchi.
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna
Periodo consigliato: Tutto l’anno.

Arte culinaria catalana Arte culinaria catalana
Arte culinaria catalana Arte culinaria catalana