homechi sonoviaggiarticolienogastronomiafoto e videocontatti

Tutte le case di Santa Claus

Salve inguaribili viaggiatori,
arriva Dicembre e accanto alle preoccupazioni legate ai regali da fare, alla meta da scegliere per passare il Capodanno e al menù perfetto per stupire amici e parenti durante la vigilia di Natale, c’è sempre una domanda che aleggia su ogni popolo, da secoli e secoli: dove vive Babbo Natale? Se non conoscessimo le radici umili di questo dolce omone dalla candida barba bianca che da sempre viene atteso trepidamente dai bambini di tutto il mondo, potremmo pensare che in realtà Santa Claus è un signore multi-milionario che lavora una notte l’anno. Perché? Per via di tutte le case, ufficiali o meno, che ha in giro per il mondo.

La più conosciuta senza ombra di dubbio è la “residenza di rappresentanza” che si trova in Finlandia, a 8km da Rovaniemi, conosciuto come il Santa Claus Village: visitato da 300.000 persone ogni anno, è un parco tematico in cui i bambini (e, perché no, anche gli adulti) possono incontrarlo di persona e visitare l’ufficio postale in cui arrivano le lettere per lui da tutto il mondo. Per prepararsi al meglio a vivere questa esperienza unica vi conviene fare un test inglese online: Babbo Natale dovrebbe parlare tutte le lingue del mondo, ma nel caso in cui non conoscesse la vostra almeno non rischiate di non riuscire a dirgli tutti i regali che vorreste ricevere.

Abbiamo parlato di residenza di rappresentanza perché, pare, la sua dimora ufficiale si troverebbe a Korvantuturi, a nord di Rovaniemi, un luogo segreto ai piedi di una montagna a forma di orecchio di lepre dalla quale Santa Claus riuscirebbe a sentire le voci dei bambini di tutto il mondo e, quindi, a percepirne i desideri.

Intima tanto quanto la casa a Korvanturi, qualcuno dice che invece, Babbo Natale, vivrebbe in Groenlandia. Non davanti a paesaggi innevati, ma in una casetta di legno in riva al mare a Uummannaq, davanti ad un immenso prato in cui lasciare libere le sue renne di godersi la natura
Nel caso in cui, però, non aveste nessuna intenzione di muovervi dal divano per andare a cercare di persona Santa Claus, potete sfruttare due opzioni per sapere esattamente quando partirà alla volta delle case dei bambini di tutto il mondo: sia Microsoft che Google hanno creato due siti grazie ai quali non solo si possono tracciare gli spostamenti di Babbo Natale, ma in cui i bambini avranno la possibilità di imparare cose nuove, di giocare e di leggere.

Due villaggi di Santa Claus interattivi, che riusciranno a portare l’atmosfera natalizia in ogni casa del mondo, anche in tutte quelle di Babbo Natale.