Scoprire la Tuscia (Serata con Antonello Ricci)

Salve inguaribili viaggiatori,
continuo oggi a raccontarvi del blog tour #scoprirelatuscia che si è svolto dal 24 al 26 maggio.

La sera per cena, ci ha raggiunto Antonello Ricci, che è un attore, ma personalmente lo definirei meglio un cantastorie, innamorato della sua città.

Con Antonello Ricci abbiamo passeggiato un po’ per Viterbo, in compagnia anche di due suoi amici.

Ad un certo punto siamo arrivati alla copia della tomba della “Bella Galiana” il cui originale è conservato presso il Museo Civico.
Il bassorilievo raffigura l'episodio mitologico della caccia al cinghiale Caledonio.

Continuando la passeggiata, siamo arrivati in Piazza del GesĂą, giustamente considerata una delle piazze piĂą belle di Viterbo.

In un lato di Piazza di Gesù c'è la chiesa di San Silvestro che fu teatro di un fatto di sangue tanto orribile e clamoroso da restare immortalato in alcune terzine del XII canto dell'inferno della Divina Commedia.

Sentire recitate le terzine di Dante nel luogo dove è accaduto il “misfatto” è un’esperienza unica, che suggerisco a tutti gli inguaribili viaggiatori di provare.

Un po’ per il freddo, un po’ per il brutto tempo, torniamo tutti in albergo, tutti molto felici dell’esperienza di conoscere una città attraverso un cantastorie.

Il giorno dopo siamo andati alla necropoli di Castel d’Asso nel paesino di Calcata, il cui resoconto potete leggere in questo articolo: Scoprire la Tuscia (necropoli di Castel d’Asso e Calcata), mentre se siete degli inguaribili viaggitori curiosi e volete leggere dall'inizio il racconto del mio viaggio nella Tuscia, vi rimando all'articolo: Riscoprire la Tuscia (tempio dell’ara Regina)

Se volete vedere le fotografie che ho scattato durante il blogtour, non vi resta che cliccare sopra: Foto #scoprirelatuscia

Alla prossima meta
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it