homechi sonoviaggiarticolienogastronomiafoto e videocontatti

Il capoluogo della trinacria

Salve inguaribili viaggiatori,
la meta che volevo oggi segnalarvi è Palermo.
Il capoluogo della Sicilia è una meta ambita da tantissime persone, soprattutto da chi ama il mare e la buona cucina. Palermo è la città che riesce a raccogliere tutti gli elementi più caratteristici della città più araba d’Italia.

L’accoglienza che la città di Palermo e del popolo palermitano saprà offrirvi è qualcosa di davvero eccezionale, a parte che non parliate male della loro città ovviamente. Il passato multietnico della città, si può ammirare nei monumenti sparsi per le varie zone di Palermo.

Tra i migliori monumenti da non perdere a Palermo vi segnaliamo: La Cattedrale di Palermo, monumento utilizzato come tempio, moschea e infine chiesa. Secondo alcuni racconti, al posto della Cattedrale prima c’era un tempio consacrato alla Vergine Maria.
La conquista di Palermo da parte dei Normanni, ha lasciato sulla chiesa una forte impronta bizantina.

Tra gli altri luoghi caratteristici di Palermo, segnaliamo il Cimitero sotterraneo dei frati Cappuccini impropriamente chiamato “Catacombe di Palermo“.
Le salme dei frati defunti sono pressoché intatte dal 1599, grazie ad antiche opere di conservazione che solamente i frati cappuccini conoscevano. Questo rende le Catacombe di Palermo una delle mete turistiche più apprezzate dai visitatori.

L’itinerario della visita di Palermo prosegue verso la Chiesa della Martorana, più comunemente conosciuta come la Santa Maria dell’Ammiraglio. La sua costruzione risale al 1143 e dimostra l’influenza bizantina di quel tempo. Le monache del convento, inventarono dolci a forma di frutta fatti con il marzapane e da qui, deriva il nome dei dolci famosi di Palermo: la Frutta Martorana.

Chi ama i musei, non può assolutamente perdere il Museo Archeologico Regionale, uno dei più importanti di tutto il Mediterraneo. Al suo interno sono gelosamente custoditi reperti che ripercorrono la storia della città di Palermo.
Potrete ammirare le collezioni che narrano la storia della Sicilia, con i suoi dominatori e i resti di un passato che vive ancora per le strade di Palermo.

Anche gli amanti dell’opera lirica trovano soddisfazione a Palermo, in quanto vi è il teatro più grande d’Italia, il teatro Massimo Vittorio Emanuele che fu inaugurato la sera del 16 maggio 1897

Se volete vivere da veri palermitani, non potete non fare un giro al mercato della Vucciria, che è uno dei mercati con più tradizione a Palermo.

Infine, dovete assolutamente provare i prodotti tipici dell'enogastronomia tradizionale di Palermo: pane e panelle, pasta con le sarde, frutta martorana e il pecorino salato.

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

 

SCHEDA TECNICA PALERMO

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Informazioni Turistiche di Palermo
Piazza Castelnuovo, 34
90141 Palermo
Tel. 091.6058351 - Fax 091.586338
Orari di apertura: lunedì - venerdì 8.30-14.00 / 14.30 - 18.30
Email: info@palermotourism.com

Siti web:
Palermo Tourism: www.palermotourism.com

Come si raggiunge:
In aereo:
L'aeroporto di Palermo è collegato con il resto d'Italia e d'europa da diverse compagnie aeree che offrono diversi voli low cost
In auto:
Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria, poi il traghetto Reggio Calabria-Messina e poi l’autostrada A20 Messina-Palermo
In treno:
La stazione principali di Palermo è la stazione centrale (in piazza Giulio Cesare).
In traghetto:
I traghetti partono giornalmente da Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli.

Distanze: Roma 921 Km, Milano 1473 Km, Venezia 1424 Km