homechi sonoviaggiarticolienogastronomiafoto e videocontatti

La dotta, la rossa e la grassa

Salve inguaribili viaggiatori,
La meta che volevo oggi segnalarvi è Bologna. Ci sono molti modi per chiamare Bologna “la Dotta, la Rossa e la Grassa”, ma noi la classifichiamo solamente come una delle città più belle dell’Emilia Romagna.

Bologna è Dotta, per la sua famosa università, la più antica d’Italia, fondata già nel 1088, che ancora oggi è frequentata da tantissimi studenti italiani e stranieri, con tutti i benefici che questo comporta.

Bologna è Grassa, per l'opulenza delle sue specialità gastronomiche; i tortellini sono ispirati all'ombelico di Venere, e le tagliatelle sono un omaggio ai lunghi capelli di Lucrezia Borgia.

Bologna è Rossa, per la passione politica e il colore dei laterizi che disegnano un centro storico medievale fra i meglio conservati in Europa.

Scegliere Bologna come meta per un weekend, permette di immergersi nell’atmosfera medievale di questa città ricca sotto ogni punto di vista ed una volta arrivati, potete passeggiare sotto i suoi portici, che corrono per circa 37 chilometri entro l'ultima cerchia muraria.

Arrivati a Bologna, potrete passeggiare per Piazza Maggiore con i palazzi del potere civile e religioso. Piazza maggiore è il salotto dei bolognesi che amano sostare e darsi appuntamento, confondendosi con i turisti trattati sempre con cordialità.

In questa piazza, potrete ammirare da vicino la famosa Fontana di Nettuno del 1566, il Palazzo Comunale e la Basilica di San Petronio. Tutte testimonianze storiche che raccontano il passato di Bologna! Non perdete l’occasione di visitare la Basilica, la chiesa più importante della città, opera gotica a croce latina dalla bellezza straordinaria.

La sua costruzione inizio nel 1390 e ancora oggi è il simbolo dell’orgoglio civico degli abitanti di Bologna. Al suo interno sono presenti decorazioni in stile gotico, che offrono uno spettacolo architettonico davvero indimenticabile.

Vicino a piazza Maggiore, è invece il santuario di S. Maria della Vita che custodisce il Compianto sul Cristo Morto di Niccolò dell'Arca, uno dei più importanti gruppi scultorei in terracotta del Quattrocento. Concepito come un tableau vivant a grandezza quasi naturale, mette in scena sei personaggi percorsi da un dolore straziante di fronte al quale è impossibile non commuoversi.

Uscita dalla basilica, dirigetevi verso la Torre degli Asinelli, struttura che un tempo aveva la funzione sia militare sia gentilizia.
La torre degli Asinelli di Bologna viene costruita agli inizi del 1100 dalla famiglia degli Asinelli e ceduta al Comune di Bologna già nel secolo successivo. Alta 97,20 m presenta uno strapiombo di 2,23 metri ed i visitatori, dopo aver percorso i 498 gradini della scalinata interna, possono arrivare fino alla cima della Torre degli Asinelli per ammirare lo splendido panorama dell’intera città.

Alla base della torre degli Asinelli, sono caratteristiche le botteghe artigianali di Bologna integrate negli archi del portico della rocchetta, proprio come accadeva nel medioevo.

Infine, se amate l’arte e siete a Bologna, non potete assolutamente perdervi la Pinacoteca Nazionale, dove sono custodie le opere di Raffaello, Carracci, Reni e di tantissimi altri artisti legati alla città di Bologna. La pinacoteca è aperta da martedì a domenica dalle 9.00 alle 19.00.

Nel vostro girovagare per Bologna, ricordatevi di andare a vedere casa Saraceni (via Farini 15), aperta alle visite durante le mostre temporanee allestite al piano terra. E’ uno dei più belli esempi della rinascenza cittadina (fine XV secolo), con un' elegante facciata in cui materiali ed elementi locali si uniscono a nuove geometrie d'ispirazione brunelleschiana.

La chiesa di Santa Cristina, è un autentico dono fatto a Bologna e agli appassionati di grande musica. Questa chiesa in un'unica navata con quattro cappelle laterali è uno splendido compendio della pittura bolognese del '500 e '600. Costruita come una cassa armonica, gode di un' ottima acustica ed è sede della Schola Gregoriana Benedetto XVI. Ospita frequentatissime rassegne di musica colta con testimonial d'eccezione ma anche appuntamenti di musica sperimentale e di ricerca, molto apprezzate dagli inguaribili viaggiatori di Bologna.

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

 

SCHEDA TECNICA BOLOGNA


Per ulteriori informazioni:
Comune di Bologna
Settore Marketing Territoriale
UnitĂ  Informazione e Accoglienza Turistica
Piazza Maggiore 1/E
40100 Bologna
Tel. 051 239660 - 051 6472113 Fax 051 6472253
Email: TouristOffice@comune.bologna.it

Siti Web:
Comune di Bologna: www.bolognaturismo.info

Pinacoteca di Bologna: www.pinacotecabologna.it

Come si raggiunge:
In auto:
Bologna e’ ben collegata a con le maggiori citta’ italiane. Con Milano, Firenze e Roma la citta’ e’ collegata con autostrada del sole A1.
Autostrada A13 collega la citta’ di Bologna con Ferrara, Padova e Venezia mentre la A14 collega la citta’ di Bologna con Rimini e Ravenna.
In treno:
Bologna è facilmente raggiungibile in treno, trovandosi lungo la linea Milano-Roma e Venezia-Rimini.
In aereo:
L’aeroporto G. Marconi di Bologna è collegato con un bus alla stazione ferroviaria, passa ogni 15 minuti e impiega circa mezz’ora.
Distanze Roma 398 Km, Milano 225 Km, Venezia 159 Km.
Periodo consigliato: estate, primavera.