Benevento ritorna arancione

Benevento: Cerreto Sannita e Sant’Agata dei Goti ancora premiate col prestigioso riconoscimento del Touring club italiano

Salve inguaribili viaggiatori,
il “Touring Club italiano” e “bandiere arancioni”, sinonimo di cultura, qualità e successo, ritornano a premiare e festeggiare l’Italia che sa preservare la sua storia ed accogliere chi vuole visitarla: anche quest’anno, il 13 ottobre, alcuni dei borghi più belli d’Italia si vestiranno a festa in onore della giornata delle “bandiere arancioni”, che quest’anno cade il 13 ottobre.

Ma andiamo con ordine: Il Touring club italiano è la famosa associazione non profit che si occupa da oltre cento anni dello sviluppo del turismo e della conoscenza di Paesi e culture differenti e della salvaguardia del vasto patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale d’Italia; dal 1998 la “bandiera arancione” è il marchio di qualità che il Tci assegna ai piccoli borghi italiani che siano sinonimo di eccellenza in queste due categorie:la conservazione e la valorizzazione del proprio patrimonio e l’accoglienza e la qualità dei servizi offerti al turista/cliente. La scelta viene fatta in base a parametri molto stringenti ed aggiornata ogni tre anni.

La Campania può contare su tre bandiere arancioni: oltre a Morigerati, nel salernitano, Benevento, da sempre molto attenta sul piano della promozione del territorio può ospitare ben due bandiere arancioni nella sua provincia: Cerreto Sannita e Sant’Agata dei Goti.

In occasione del 13 ottobre, giornata delle bandiere arancioni, ogni “bandiera” ha stilato un proprio programma di festeggiamenti ed iniziative e i due piccoli borghi sanniti non hanno certo voluto fare eccezione.

Cerreto ha voluto puntare forte sulla sua ceramica e sui monumenti: Chiesa Maria SS di Costantinopoli del 1616; la Cattedrale; la Chiesa San Martino con la sua scenografica piazza e all'interno lo splendido Presepe; Palazzo del Genio con carceri feudali che ospita la biblioteca del Sannio "BIBLOS"; il Museo “civico e delle ceramica cerretese” che ospita la preziosa “Collezione Mazzacane” inaugurato lo scorso ottobre; la Chiesa San Gennaro, incantevole Tempio dalla facciata neoclassica che ospita il museo d'arte sacra; Museo di arte contemporanea presso il Palazzo del Genio.
Infine le visite guidate ai siti archeologici e naturali ed alle numerose botteghe di ceramica cerretese, dove poter diventare apprendisti ceramisti per un giorno.

A Sant’Agata dei Goti, invece, un ricco programma per tutti, definito dall’amministrazione “gratuito, aperto e libero”: tra vecchie tradizioni (il caratteristico giro della città), nuove scoperte (la visita alla neonata cellula archeologica con i nuovi ritrovamenti di epoca longobarda), piacevoli intrattenimenti (spettacolo teatrale realizzato con la collaborazione di A.R.T.I. “area ricerche teatrali indipendenti” che presenterà un estratto dello spettacolo itinerante "MISTERI": una passeggiata particolare tra i miti e le leggende, i misteri e le storie nascoste del territorio campano) e tappe enogastronomiche, i turisti avranno modo di festeggiare la città e di votarla, se vorranno, grazie ad un concorso indetto in tutta Italia dallo stesso Tci nel giorno delle “bandiere arancioni”.

Per ulteriori informazioni e il programma completo in tutta Italia www.bandierearancioni.it ed i siti dei singoli comuni.

L’inguaribile viaggiatore Modestino Picariello
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it