Bombini, ovvero benvenuti ad Aruba

Salve inguaribili viaggiatori,
La meta che volevo segnalarvi è Aruba, un’isola situata nel cuore dei Caraibi del Sud, a circa 15 miglia dal litorale sudamericano.

Un'avventura nell’isola di Aruba il più delle volte si rivela una scoperta dell'imprevisto, gli inguaribili viaggiatori si divertono nelle strutture di alberghi del più alto livello al mondo, cogliendo al tempo stesso l'opportunità di tracciare il loro itinerario ad Aruba.

Le stradine locali di Aruba conducono gli inguaribili viaggiatori lungo misteriose formazioni rocciose, cactus ed i famosi alberi divi-divi. Più avanti, nei dintorni rocciosi brulli e selvaggi dei paesaggi dell'isola, costellati di cactus, lungo la nostra sabbia bianca famosa in tutto il mondo, spiagge bordate di palme, si scorgono anche le macchie verdi ondulate dei campi da golf, che promettono un'avventura di tipo diverso.

Tuffandovi sott'acqua sarete trasportati in un altro mondo, popolato da numerosi pesci tropicali, abbondanti formazioni coralline e perfino un paio di relitti.

A completare una giornata di scoperte non può mancare una notte elettrizzante, ricca d’azione nei casinò di Aruba, negli showroom e nei locali notturni.

Di sera, abbinateci un salto in uno dei tanti eccellenti ristoranti e gustate una cena da buongustai nell'atmosfera rilassata di Aruba.

 

Uno dei nostri principali punti di forza di Aruba, sono gli abitanti dell’isola, che con il loro cordiale e accogliente sorriso dà il benvenuto ai visitatori ad ogni nuovo arrivo, che condividono con piacere la sua isola e la sua straordinaria cultura ben rappresentata in festivaI folcloristici, mostre d'arte e soprattutto durante una stagione carnevalesca molto festosa.

Mentre andate alla scoperta di Aruba, cercando di conoscere l'isola, noterete subito facce sorridenti ovunque.

Aruba, come qualunque inguaribile viaggiatore qui vi dirà, deve essere di sicuro il luogo più accogliente sulla terra.

Aruba registra la più alta percentuale di visitatori abituali rispetto a qualsiasi altra destinazione caraibica, con il 40% di turisti fedeli che tornano anno dopo anno e questo la dice lunga sull’ospitalità di questo popolo e del livello delle sue strutture.

Agli inguaribili viaggiatori che soggiornano ad Aruba, suggerisco di non comprare l’acqua in bottiglia, in quanto quella del rubinetto dell’isola, pura e rinfrescante, viene distillata in uno degli impianti di dissalazione di acqua più grandi del mondo.

Ad Aruba si parla il papiamento che è la lingua nativa (un mix di spagnolo, olandese e portoghese con un pizzico di indiano, inglese, francese e africano). Il papiamento e l’olandese sono le lingue ufficiali. Inglese e spagnolo sono ampiamente parlati e compresi. 

Ed allora bombini ed alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it