Marocco - Dove è sempre primavera: Agadir

Agadir, dove è sempre primavera

Salve inguaribili viaggiatori, la meta che volevo oggi segnalarvi è situata nel Marocco, che è una terra dal fascino estremamente forte: un popolo che vive fianco a fianco col deserto, una cultura antica, imbastita con le dominazioni del mare e che favella in diversi idiomi.

Una delle località marittime più interessanti è sicuramente Agadir che, con la sua inconfondibile spiaggia a mezza luna, rappresenta il posto dove è sempre primavera: infatti qui il sole non dorme mai, ma accompagna quasi tutto l'anno turisti ed amanti della tintarella, avvolgendoli in un dolce tepore anche in pieno inverno.

Agadir, che in lingua berbera significa “granaio fortificato” o “villaggio fortificato”, rappresenta uno dei porti più importanti di tutto il Marocco, ed è il luogo ideale dove godersi una vacanza tutta dedicata al divertimento e all'abbronzatura. La sua famosa spiaggia, che si estende per circa 10 km e fa parte del Club della Baie più Belle del Mondo, di giorno è affollata da ombrelloni e lettini, ma di sera la zona del porto diventa il centro frizzante della movida, dove fra ristorantini, locali e fumo di narghilè, si possono trascorrere ore piacevoli e divertenti.

Nel 1960 la città di Agadir venne praticamente rasa al suolo da un terribile terremoto e pertanto tutto quello che si vede oggi è stato in larga parte ricostruito in seguito a questa funesta data.

Restano però ancora in piedi i resti dell'antica kasbah risalente al 1540: da questa postazione è possibile ammirare uno dei panorami più belli di tutta la città, dove il momento più emozionante resta immancabilmente quello del tramonto, quando la sabbia della baia diviene dorata e il cielo si sfuma in una miriade di colori.

Da non perdere anche la Nuova Medina, un edificio molto bello ricostruito dall'architetto italiano Coco Polizzi e che ancora racchiude in sé immutata l'anima marocchina, profusa fra suq di gioielli e artigianato locale.

Gli amanti del trekking e del birdwatching, invece, non potranno mancare di visitare il Parco Nazionale di Sous – Massa.

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

 

SCHEDA TECNICA AGADIR

Per ulteriori informazioni:
Ente Nazionale per il Turismo del Marocco
Via Larga, 23
20122 Milano
Tel: 02 58303633

Siti Web:
Ente Nazionale per il Turismo del Marocco www.visitmorocco.com/agadir

Come si raggiunge:
In aereo:
La Royal Air Maroc e molte compagnie europee fanno regolare servizio di linea dall’Italia al Marocco, mentre numerosi voli charter facilitano l’arrivo ad Agadir
In nave:
La nave è un mezzo meno veloce ma più romantico per raggiungere Agadir. Le traversate più brevi partono dalla Spagna con la compagnia Transmediterranea, (sito www.trasmediterranea.es/ che garantisce collegamenti quotidiani Algeciras-Ceuta in 35 minuti e Algeciras-Tangeri in 2 ore e 30 minuti.

Ambasciata:
Ambasciata d'Italia a Rabat
2, Rue Idriss El Azhaar
B.P. 111 Rabat
Tel.: +212-537-219730 - Fax: +212-537-706882
E-mail: ambasciata.rabat@esteri.it
Web:  www.ambrabat.esteri.it

Vice Consolato Onorario AGADIR
Bureau n.20 - 3º piano - immeuble OUMLIL (centre ville)
Orario al pubblico: dal lunedi' al venerdi' dalle 09:00 alle 13:00
Tel.:   00212 (0)528 846 252 - Fax.:  00212 (0)528 846 375
Tel. mobile: 00212 (0)670 636 679 (attivo dalle 9-12 e dalle 14-18)
E-mail: v.consolatoagadir@gmail.com

Documenti: Per i cittadini italiani serve il passaporto (valido per 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese), a meno che non si vada con un viaggio organizzato da un tour operator (in tal caso, se cittadini italiani, è comunque necessaria la carta di identità valida per l’espatrio).
Non è necessario richiedere il visto in anticipo ma all’arrivo all’aeroporto si compila una scheda valida poi per il visto.
Fuso orario: 2 ore in meno rispetto l’Italia
Voltaggio energia elettrica: 220 Volt con presa italiana.
Valuta: L’unità monetaria è il Dirham simbolo (DH). 1 EURO = DH 10,543  circa Gli Euro vengono accettati ovunque.
Vaccinazioni obbligatorie: Non e’ prevista nessuna vaccinazione. È bene ovviamente munirsi di creme solari protettive e di un antisettico intestinale, oltre che di eventuali medicine di uso personale.
È opportuno comunque osservare le consuete norme d’igiene che si adottano quando si viaggia in paesi extra-europei: bere acqua o succhi solo se ben sigillati, evitare di mangiare frutta gia’ sbucciata e verdure crude.
Periodo consigliato: Tutto l’anno, perché ad Agadir la temperatura si mantiene intorno ai 20–22° anche d’inverno