Wellness a Portorose (terza parte) - Pirano

Salve inguaribili viaggiatori,
concludo il mio racconto sul viaggio nel litorale sloveno raccontandovi della cittadina di Pirano.

Pirano si presenta agli occhi dei visitatori come un borgo medioevale. L’architettura degli edifici sente forte l’influenza della dominazione della Repubblica di Venezia.

Si pensa che Pirano sia stata fondata, al pari di Venezia, da aquileiesi scappati dalle invasioni dei barbari. Passò un periodo sotto l’impero romano e subì varie dominazioni, tra le quali quella bizzantina, fino ad arrivare al protettorato della Serenissima.

Passeggiando tra le strette vie del centro si possono incontrare sulle facciate dei palazzi numerosi segni della presenza veneziana quali i leoni alati e si può ammirare una casa veneziana con le classiche trifore. Questa casa rossa ha una affascinante storia, una fanciulla di Pirano si innamorò di un ricco signore veneziano, il suo amore ricambiato sfidava tutte le regole dell’epoca ed era oggetto di maligne dicerie.

Il ricco signore, pur non potendo sposare la sua amata, decise di costruire una bella casa in cui vivere la storia d’amore e fece apporre sulla facciata una targa con lo stemma di famiglia e una significativa frase in dialetto istriano che all’incirca invita a non curarsi delle chiacchiere.

La Veneziana si affaccia sulla piazza principale di Pirano, intitolata a Tartini, celebre violinista di cui si può visitare la casa natale.

Ai lati di piazza Tartini si possono vedere gli altri edifici storici di Pirano, come il municipio da cui parte il vicolo che porta fino alla chiesa principale, quella dedicata a San Giorgio, che è protettore di Pirano e da dove si gode una sorprendente vista su tutta la cittadina di Pirano e i suoi dintorni, e sulle coste italiane e croate.

Dalla chiesa di San Giorgio, oltre che ad un’affascinante tramonto, si possono ammirare anche la cinta muraria di Pirano, che è membro dell'Associazione europea "Circolo degli amici delle città murate".

Per gli appassionati del mare segnalo la possibilità di visitare l’acquario, il museo del mare e il museo delle attività subacquee.

Termina così il mio fine settimana dedicato al wellness a Portorose, che sono sicuro tornerò a visitare presto.

Se volete leggere dall'inizio questo racconto, non vi resta che andare al seguente articolo: Relax e Spa a Portorose.

Inguaribile Viaggiatore
inguaribile.viaggiatore@yahoo.it

SCHEDA TECNICA PIRANO

Per ulteriori informazioni:
Ufficio del Turismo Sloveno
Galleria Buenos Aires 1
20124 Milano
Telefono: +39 0229 51 11 87 - Fax: +39 0229 51 40 71
Email: Milano@spiritslovenia.si

Ente per il turismo Portorose
Obala 16
6320 PortoroĹľ - Portorose, Slovenia
Telefono:+386 (0)5 674 82 60
Fax: +386 (0)5 674 82 61
Email: info@portoroz.si

Siti Web:
Ufficio del Turismo Sloveno : www.slovenia.info/it
Ente per il turismo Portorose: www.portoroz.si/it

Ho pernottato presso: Grand Hotel PortoroĹľ
Indirizzo: Obala 33, 6320 PortoroĹľ, Slovenija
Telefono: +386 5 692 90 01
Fax +386 5 692 90 55
Email: booking@lifeclass.net
Web: www.lifeclass.net/grand-hotel-portoroz

Come si raggiunge:
In aereo: L’ aeroporto di riferimento è quello di Trieste, da dove potete raggiungere Portorose con una macchina a noleggio o con i mezzi pubblici.
In auto: Autostrada A4 fino a Trieste Lisert (dove finisce l’autostrada) poi seguire le indicazioni per Rabuiese. Per maggiori informazioni sul bollino autostradale sloveno e sulle dotazioni che le autovetture devono avere per viaggiare in Slovenia, si rimanda al sito: www.slovenia.info/raggiugerelaslovenia
Distanze (Portorose - Portoroz) Roma 727 Km, Milano 458 Km, Venezia 199 Km

Ambasciata: Ambasciata d'Italia – Lubiana
Snezniska ulica n.8
1000 Ljubljana
Tel. 00386 1 4262194/4262320/4258659 - fax 00386 1 4253302
Web: www.amblubiana.esteri.it

Consolato Generale a Capodistria
Riva Belvedere, 2
6000 Capodistria (Koper)
Telefono: 003865 6273 747/9
Fax: 003865 6273 746
Ee-mail: Email: consgen.capodistria@esteri.it
Cellulare: 00 386 41 707 565 (da utilizzare fuori dell'orario d'ufficio, solo in caso di gravi emergenze)

Documenti: Per i cittadini italiani serve la carta d’identità oppure il passaporto
Fuso orario: Stessa ora che in Italia.
Voltaggio energia elettrica: In Slovenia la tensione elettrica è di 230 volt, con frequenza di 50 Hz. La Slovenia si utilizza la presa di corrente CEE 7/16 per cui i cittadini italiani devono munirsi di un adattatore. Per maggiori informazioni: www.wikipedia.org/Spina_elettrica
Valuta: L’unità monetaria è l’Euro.
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna.
Periodo consigliato: Tutto l’anno.

ALCUNE FOTOGRAFIE DI PIRANO

 

Lifeclass Pirano Wellness Lifeclass Pirano Wellness
Lifeclass Pirano Wellness Lifeclass Pirano Wellness