homechi sonoviaggiarticolienogastronomiafoto e videocontatti

Castelli e fortezze ucraini

Salve, inguaribili viaggiatori...

PRESTO CHE E’ TARDI!

Non posso perdermi in parole, devo correre, devo andare a chiamare i fratelli castelli e verificare le certezze delle fortezze ucraine, facendo un viaggio nello spazio e nel tempo per fare più in fretta possibile!!!

Castelli e fortezze ucraini 01 bilhorod

Partito dalla città bianca che ha il record dei nomi affibbiatigli dalla sua fondazione, sin dagli antichi greci tutto girò intorno al candore delle sue scogliere: Tyras, Ophiusa, Album Castrum, Asperon, Leukopolis, Asprokastron, Maurokastron, Maurocastro o Moncastro, Bialogrod, Akkerman, Cetatea Alba, Belgorod-Dnestrovski, Bilhorod-Dnistrovs'kyj.

Letti tutti d'un fiato danno idea di quanto si debba correre, correre, CORRERE!

Castelli e fortezze ucraini 02 medzhybizh

Altro castello testimone del passar di mano e di tempi, sede della nascita della corrente ebraica del chassidismo, Medzhybizh fu reso inespugnabile e poi espugnato dalla furia cosacca nel 1648...

Ma è con il prossimo perfetto perfettissimo che vi sorprenderò, ah! se vi sorprenderò!!!

Castelli e fortezze ucraini 03 kamianets podilsky

La fortezza dalle 9 torri di pietra ha una storia che si perde nella notte dei tempi, da quando i Daci abitavano queste terre!

Costruita su un’isola rocciosa del fiume Smotrych, era una delle magnificenze del "commonwealth" dell'impero polacco-lituano...

Come dite? Sto vaneggiando? Dovete studiare, studiare, STUDIARE!

Ed io devo correre, correre, CORRERE!

Castelli e fortezze ucraini 04 khotyn

Eccoci in un'altra fortezza, forte fortissima anch'essa!

Khotyn è anche lei sul Nistro, e quindi qui mi sento un po' a casa, e se la guardi di sghimbescio somiglia un po' a Bilhorod, foss'anche solo per la presenza degli Amici genovesi nel Duecento (mamma mia quanto tempo è passato!).

'Sti italiani li trovi ovunque, per la peppetta!

Castelli e fortezze ucraini 05 shenborn

...e voi? La finite di sollazzarvi in tutti questi ettari di verde?

Capisco che nel XIX secolo si pensa più al loisir che ai problemi esistenziali, ma bisogna correre, correre, CORRERE!

Castelli e fortezze ucraini 06 mukachevo

Sempre in Transcarpazia, questo gioiello dell'umana cognizione è costruito su una collina artificiale per renderlo ancor più inespugnabile ai più!

Passata di mano a tutti gli stati confinanti, la città è un melting-pot di culture e di stili architettonici e pronta a donarsi all'occorrenza a chi ne chiede aiuto, sin dagli anni della Rus' di Kyiv a cavallo dell'anno mille, quando sulla Moscova regnava ancora il nulla

Castelli e fortezze ucraini 07 ostroh

Il castello di Ostroh ogni volta che ci passo mi ricorda la violenta violenza dei mongoli dell'Orda d'Oro, che nel 1241 ne distrussero il primigenio volto.

Sono qui quest'oggi però per permettervi di riscattarvi, per cui... CORRETE CON ME!

Castelli e fortezze ucraini 08 zhovkva title=

In questo castello voglio ricordare Jan III Sobieski, il grande condottiero polacco che guidò la vittoria del mondo occidentale contro l'invasione turco-ottomana nella mitica battaglia di Vienna del 12 settembre 1683. Tutto il mondo deve qualcosa a questo valoroso uomo, che invece di lì in poi ebbe in dote solo sfortune e la spartizione del suo Stato, smembrato dagli "alleati" della storica battaglia e accaparrato da russi, austriaci e prussiani, facendolo così ricordare anche come l'ultimo re polacco della confederazione polacco-lituana...

Castelli e fortezze ucraini 09 svirzh

I segni della tremebonda battaglia occorsa alle genti ucraine nel XVII secolo sono ancora visibili su questo maniero antico, che i turchi ebbero la sfrontatezza di saccheggiare ed incendiare nel 1648 e nel 1672.

Ora attende che qualche Anima soave lo ripopoli e lo faccia tornare allo splendore degli Swirzski, dei quali si nota ancora lo stemma araldico sulla chiesa all'interno...

Castelli e fortezze ucraini 10 zolochiv

In pochi chilometri, sempre nella regione della gemma Lviv (conosciuta anche come Leopoli) si erge questo splendido castello, pare progettato da un vostro compatriota ad inizio '600 grazie alla famiglia Sobieski, ed ha al suo interno una "chicca": il castello alla cinese. Divenuta residenza ufficiale della confederazione polacco-lituana sotto il solito Jan III, ebbe rapido degrado e fu trasformato in ospedale prima ed in carcere poi, vide tremende nefandezze ad opera del NKVD ma ora è pronto a splendere di bellezza propria e ad aiutarmi in questa corsa contro il tempo!

Castelli e fortezze ucraini 11 olesko

Ed eccomi nell'ellissoidale castello che diede i natali all'ormai celeberrimo Jan III Sobieski, ma che esisteva già da almeno III secoli, affondando le radici agli anni in cui papa Bonifacio IX lo diede ad un suo fido vescovo. Custodisce meraviglie artistiche che ne fanno un preziosissimo museo d'arte dell'oblast di Lviv.
Ma ora bisogna correre ancor più a nord...

Castelli e fortezze ucraini 12 pidhirtsi

Ecco un altro salto temporale, dal XIII al XVII secolo, e sarà facile notare come, oltre al gusto, la funzione di tali edifici cambia col cambiare del sua utilizzo: da fortezza arcigna atta a difendere dall'uomo e dalle sue malefatte, a residenza pensata per magnificare la magniloquenza di chi la abita.
Pidhirsti chiude il triangolo dei tre manieri della "Golden Horsehoe" con quelli di Olesko e di Zolochiv...

Castelli e fortezze ucraini 13 dubno

...e poi qui, di tunnel in tunnel, mi muoverò urlando con forza CORRERE CORRERE CORRERE ! senza per forza doverli torturare...

Che poi vederli tutti uscire dalla porta bugnata sul ponte che si staglia sul fossato sarà uno sballo mica da poco!

Castelli e fortezze ucraini 14 lutsk

Arrivato al castello alto, in quello che è e sarà perpetuamente un simbolo della Volynia, penso ai chilometri che ci separano dall'agognata meta ove, tutti quanti, al grido di "PRESTO CHE E' TARDI!" ci prepariamo ad andare per...

Castelli e fortezze ucraini 15 sudak title=

Ma non abbiate fretta, che tutto questo correre non vi faccia distogliere da un dato ben chiaro ma poco conosciuto: che castelli e fortezze sono creazioni della cosiddetta cultura occidentale e che giammai al di là di quelle che oggi abbiamo frettolosamente congiunto troverete robe similari, se non quando, chi le ha costruite, l'ha fatto sotto l'influenza europea o per difendersi dalla cattiveria degli abitanti del nostro continente.

Per questo, le uniche costruzioni simili le troviamo sulla Grande Muraglia cinese, in India ed in Pakistan ma nel periodo inglese, ed in nessun altro posto conosciuto.

Anche per questo, l'Ucraina può essere considerata la porta d'Europa almeno nel suo territorio occidentale, quello per secoli appartenuto a genti europee come i polacchi, gli ungheresi e gli austriaci...

Ecco perché oggi si corre in Crimea, che a chiusura di questo tour testimonia la sua pesante influenza mediorientale ma urla la sua appartenenza geografica alla patria ucraina, checchè gli usurpatori moscoviti vogliano far credere.

Castelli e fortezze ucraini 16 cartina castelli e fortezze

Presto mondo, PRESTO CHE E' TARDI!

Crimea è Ucraina, per dindirindina!

(Racconto estorto al bianconiglio di Carrolliana memoria…)

Il racconto del nostro viaggio nei luoghi storici dell'Ucraina e nelle sue tradizioni, è iniziato nell'articolo:Ucraina porta d'Europa

L’inguaribile viaggiatore Ernesto de Matteis
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it