homechi sonoviaggiarticolienogastronomiafoto e videocontatti

Viaggio nei luoghi sloveni della Grande Guerra (1915/18) - Museo all’aperto di Kolovrat

museo all’aperto di Kolovrat

Salve inguaribili viaggiatori,
oggi continuo a raccontarvi del mio fine settimana in Slovenia, nei luoghi dove è stata combattuta la prima guerra mondiale e vi porto nel museo all’aperto di Kolovrat.

Durante la Prima guerra mondiale l’esercito italiano realizzò sul monte Kolovrat un ampio sistema di difesa, chiamato “linea d’armata”, parte della quale è oggi stata ripristinata come museo all’aperto.

Nel museo all’aperto di Kolovrat possiamo vedere i posti di comando e di osservazione, le postazioni per le mitragliatrici e i pezzi di artiglieria, le caverne e una rete di trincee.

Per visitare queste trincee, bisogna avere con sé una torcia, ma è molto affascinante camminare lungo la linea di combattimento e fa riflettere su quello che provavano i soldati durante la prima guerra mondiale.

Il museo all’aperto di Kolovrat è un museo transfrontaliero che continua anche nel territorio italiano.

museo all’aperto di Kolovrat

Per maggiori informazioni sul museo all’aperto di Kolovrat e sul sentiero della pace, vi suggerisco di contattare:
POT MIRU (Centro visitatori del Sentiero della Pace)
Gregorciceva ul.8
5222 Kobarid
Telefono +386.(0)5.38.90.167
Fax +386 (0)5.38.90.168
Email: info@potmiru.si
Web: www.potmiru.si

Il museo all’aperto di Kolovrat fa parte del sentiero della pace che un’iniziativa congiunta tra Slovenia, Italia e Unione Europea ed è dedicato al ricordo delle vittime della Prima guerra mondiale, senza distinzione tra nazionalità, differenze di credo politico o religioso, affinché l’orrore della guerra non debba ripetersi.

Terminato il giro tra le trincee del museo all’aperto di Kolovrat, ci dirigiamo verso Cerje dove è stato edificato il monumento ai difensori della terra slovena di tutti i tempi.

Borut Pahor

Arriviamo a Cerje, proprio quando è in atto una commemorazione dei caduti, con la presenza del capo di stato della Slovenia Borut Pahor (fotografia a sinistra) e di diversi gruppi di ex combattenti.

Il tempo non era dei migliori e quindi non abbiamo potuto vedere lo splendido panorama che mi hanno detto, di solito si osserva da questo monumento, che merita di essere visitato.

Terminata la visita al monumento di Cerje, ci rechiamo quindi a Nova Gorica, dove di aspetta una guida turistica che ci racconta la storia recente di questa cittĂ .

Nova Gorica è una città recente, costruita ai tempi della ec Yugoslavia, basti pensare che il suo edificio più vecchio è del 1950 ed è l'attuale sede municipale.

Ci rechiamo poi presso la stazione ferroviaria di Nova Gorica, sul cui piazzale c'era il vecchio confine che la divideva da Gorizia. Adesso è un simbolo dell'Europa Unita.

Fortezza di Cerje

Terminata la visita di Nova Gorica, andiamo in albergo e passiamo la serata tra i principali attrattori di turismo di questa città, ovvero i casinò e la vita notturna.

Se volete leggere il racconto di questo viaggio/educational dall'inizio, non vi resta che andare all'articolo: www.inguaribileviaggiatore.it/Javorca, mentre se volete sapere cosa abbiamo visitato il giorno dopo, non vi resta che leggere l'articolo www.inguaribileviaggiatore.it/Pivka

Il reportage fotografico del viaggio che ho fatto per ricordare la grande guerra (1 guerra mondiale) nei luoghi sloveni, lo potete vedere su: www.flickr.com/inguaribileviaggiatore

Alla prossima meta.
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it

SCHEDA TECNICA KOLOVRAT

Per ulteriori informazioni: Ufficio del Turismo Sloveno
Galleria Buenos Aires 1
20124 Milano

museo all’aperto di Kolovrat

Telefono: +39 0229 51 11 87 - Fax: +39 0229 51 40 71
Email: Milano@spiritslovenia.si

TD Kobarid
GregorÄŤiÄŤeva 8
5222 Kobarid
Telefono: +386 (0)5 380 04 90 - Fax: +386 (0)5 380 04 92
Email: info.kobarid@lto-sotocje.si

LTO Sotocje
Petra Skalarja 4
520 Tolmin
Telefono: +386 (0) 5 38 00 480 - Fax: +386 (0)5 380 0483
Email: info@lto-sotocje.si

museo all’aperto di Kolovrat

Siti Web:
Ufficio del Turismo Sloveno : www.slovenia.info/it

TD Kobarid : www.dolina-soce.com

LTO Sotocje: www.visit-soca.com

Come si raggiunge:
In aereo: I due aeroporti di riferimento sono Ljubljana e Trieste, da dove potete raggiungere Caporetto con una macchina a noleggio o con i mezzi pubblici.

In auto: Autostrada A4 fino a Villesse Gorizia, attraversare il confine a Vrtojba presso Nova Gorica (Gorizia Sant'Andrea) poi strada statale slovena 103 che non richiede l’utilizzo del bollino. Per maggiori informazioni sul bollino autostradale sloveno e sulle dotazioni che le autovetture devono avere per viaggiare in Slovenia, si rimanda al sito: www.slovenia.info/raggiugerelaslovenia

Museo di Kobarid Caporetto

Distanze (Caporetto-Kobarid) Roma 707 Km, Milano 439 Km, Venezia 180 Km

Ambasciata: Ambasciata d'Italia – Lubiana
Snezniska ulica n.8
1000 Ljubljana
Tel. 00386 1 4262194/4262320/4258659 - fax 00386 1 4253302
Web: www.amblubiana.esteri.it

Documenti: Per i cittadini italiani serve la carta d’identità oppure il passaporto.

Fuso orario: Stessa ora che in Italia.

Voltaggio energia elettrica: In Slovenia la tensione elettrica è di 230 volt, con frequenza di 50 Hz. La Slovenia si utilizza la presa di corrente CEE 7/16 per cui i cittadini italiani devono munirsi di un adattatore. Per maggiori informazioni: www.wikipedia.org/Spina_elettrica

Valuta: L’unità monetaria è l’Euro.
Vaccinazioni obbligatorie: Nessuna.
Periodo consigliato: Tutto l’anno.

ALCUNE FOTOGRAFIE DI KOLOVRAT

museo all’aperto di Kolovrat museo all’aperto di Kolovrat
museo all’aperto di Kolovrat museo all’aperto di Kolovrat