Barrio Gotico

Salve inguaribili viaggiatori
il Barrio gotico di Barcellona non è un semplice ricettacolo di vecchi edifici simile a un museo, ma il cuore religioso e civico della città.

Calamita per le migliaia di turisti che affollano ogni giorno la città, il barrio Gotico pulsa al ritmo di chi ci vive e lavora.

Ogni tipo di catalano (dai vecchi uomini d’affari ai Borboni) popola questa garenna di stradine per lo più medievali. Un gran numero di bar, ristoranti, negozi e centri d’affari la rendono una zona caotica e indaffarata per tutto il giorno fino a notte inoltrata. Può sembrare un luogo comune, ma il Barrio Gotico ha per tutti qualcosa da offrire.

Sulle fondamenta del Barcino romana si erge la Barcellona Medievale. Con il dispiacere di molti resti minori del periodo romanico. I ricchi governanti delle città ritennero che fosse appropriato rimpiazzare il vecchio con il nuovo, ergendo i grandi palazzi gotici e le chiese che dominano ancora oggi. Come la ricchezza aveva condannato alla demolizione molti edifici romanici, così il declino a partire dal Quattrocento rese inutile qualsiasi tentativo più tardo di abbattere i loro sostituti in stile gotico.

In certa misura, il vecchio centro di Barcellona medievale si espanse rapidamente fino a quelle che oggi sono La Rambla (a sud-ovest) e Via Laietana (a nord-est). A sud-est serpeggia verso il mare, mentre a nord non si estendeva oltre le mura romane e Carrer de la Portaferissa. Solo in tempi recenti è diventato famoso con l’appellativo di Barri Gòtic e per chiarezza si ritiene si estenda a nord fino a Plaça de Catalunya. Funge da pietra angolare per un distretto municipale più ampio chiamato Ciutat Vella (Città Vecchia).

Il Barrio Gotico non contiene solo i resti della Barcino romana ma molti dei migliori capolavori architettonici della Barcellona medievale. Questi vanno dalla Cattedral ed Eglèsia de Santa Maria del Pi alla sede del potere monarchico nel complesso di edifici intorno a Plaça del Rei, oggi trasformato in un affascinante sulla storia delle città. Dritto in mezzo a questo quartiere imperituro si ergono gli edifici che per secoli hanno ospitato il Consiglio regionale e municipale: il Generalitat e l’Ajuntament.

Proprio a ovest, si possono esplorare le strade congestionate dal traffico di quello che un tempo era il Call, il trafficato quartiere ebraico della città. Il turista curioso dedicherà del tempo a dare un’occhiata ai recessi sconosciuti delle città, e anche gli angoli più nascosti riveleranno ogni tipo di gemma; non perdetevi l’occasione di gettare uno sguardo ai cortili interni dei palazzi medievali sparsi per la zona, nel cuore del Barrio Gotico. Una miriade di stradine attraversa in lungo e in largo il cuore del gotico di Barcellona, antico di secoli. La cattedrale è il centro della Barcellona Medievale.

Prendendo il nome dello stile gotico che predomina ancora oggi nei suoi edifici, quest’area compatta è la coppa che contiene 2000 anni di storia della città. In un negozio del Barrio Gotico troviamo dei ventagli, che sono popolari della cultura estiva. Sono stata in viaggio a Barcellona ho visitato il Barrio Gotico e devo dire che ne sono rimasta molto affascinata per la sua bellezza.

L’inguaribile viaggiatrice Irene Milito
inguaribile.viaggiatore(at)yahoo.it